Chargers fiducioso Justin Herbert vuole stare bene dopo l’infortunio alla costola

Giovedì i Chargers hanno perso 27-24 a Kansas City scendendo a 1-1.

Hanno guidato per gran parte del gioco, con Justin Herbert e Mike Williams che hanno fornito la maggior parte dei momenti salienti offensivi e la difesa è di nuovo molto migliorata rispetto a un anno fa.

Ecco alcune osservazioni da un altro thriller tra questi rivali dell’AFC West:

Fiducia nello stato di Herbert

Herbert non è stato messo a disposizione dei media dopo aver subito un infortunio alla costola a circa cinque minuti dalla fine.

Il quarterback del Pro Bowl è rimasto fermo dopo essere stato addestrato dal difensore dei Chiefs Mike Danna. Il colpo è arrivato quando Herbert stava lanciando al tight end Gerald Everett per quello che sarebbe stato un guadagno di 12 yard.

Herbert se ne andò per una giocata, con Chase Daniel che entrava e passava a Sony Michel per una corsa di quattro yard.

Al ritorno, Herbert, in evidente disagio, lanciò un passaggio incompleto mentre veniva colpito da Frank Clark.

L’entità dell’infortunio di Herbert è rimasta sconosciuta subito dopo la partita, con l’allenatore Brandon Staley che ha minimizzato la potenziale gravità.

Sicurezza Derwin James Jr. ha anche espresso fiducia nel fatto che Herbert sarebbe a posto, se non altro perché è Justin Herbert.

“So che Justin starà bene”, ha detto James. “È un guerriero. Starà bene. Non sono preoccupato. Quel ragazzo diverso. Il suo sangue è diverso”.

Il centro Linsley ha un infortunio al ginocchio

La pressione su Herbert è aumentata dopo che il centro del Pro Bowl Corey Linsley è stato perso a causa di un infortunio al ginocchio, saltando il secondo tempo.

“Ho appena parlato con lui e sembra a posto”, ha detto Staley di Linsley. «Ma ne sapremo di più [Friday].”

I Chargers hanno perso anche il contrasto destro Trey Pipkins III a causa di un problema alla caviglia nel terzo quarto. Staley ha detto che non sapeva quanto gravemente fosse stato ferito Pipkins.

Will Clapp ha sostituito Linsley e Storm Norton è arrivato al posto di Pipkins.

“Ecco perché crei profondità”, ha detto Staley. “Questo è quello che cercavamo… Quei ragazzi ci hanno dato la possibilità di competere.”

Dietro l’intercettazione schiacciante

Jaylen Watson di Kansas City restituisce un’intercettazione di 99 yard per un touchdown.

(David Eulitt/Getty Images)

Everett ha spiegato che stava cercando di lasciare la partita a circa quattro minuti dall’inizio del quarto quarto a causa di un mal di caviglia subito nella vittoria di apertura della stagione dei Chargers a Las Vegas.

Aveva ricevuto passaggi nelle due precedenti giocate mentre i Chargers si spostavano sulla linea delle tre yard dei Chiefs cercando di rompere un pareggio 17-17.

“Solo infortunato, giocando infortunato”, ha detto. “Succede nel gioco. Cercare di lasciare che uno dei miei ragazzi entri e mi prenda invece di essere là fuori fa male. Ma è così che va il gioco”.

Con i Chargers che hanno deciso di aumentare il ritmo, Everett non è stato in grado di lasciare il campo. Herbert poi lanciò in direzione di Everett vicino alla linea di porta, dove Jaylen Watson di Kansas City prese il passaggio e corse per 99 yard per uno straordinario touchdown.

“Immagino che Justin pensasse che avrei fatto fuori il ragazzo”, ha detto Everett. “Ma il DB ha giocato abbastanza bene. Ci si è seduto sopra. Ho provato a balbettarlo e ad arrivare al pilone, ma la palla era in aria quando ci siamo resi conto che non eravamo sulla stessa linea”.

In controtendenza rispetto al trend delle statistiche

Nel secondo trimestre, Staley ha deciso due volte di puntare sul quarto e sul secondo, al Kansas City 47 e 48, quando il modello Next Gen Stats ha consigliato di farlo.

Ogni volta che JK Scott lasciava i Chiefs all’interno della propria linea delle 15 yard e la difesa dei Chargers forzava un punt.

Tuttavia, le decisioni sono state notevoli venendo da un allenatore la cui aggressività da quarto down la scorsa stagione è diventata un tema quasi settimanale.

“Volevo solo dare alla nostra difesa una possibilità di competere”, ha detto Staley. “Ho adorato il modo in cui stavamo giocando. Sentivo che quella era la formula, capovolgere il campo lì”.

Perfetto sulle conversioni di quarto-down

I Chargers hanno convertito tutti e quattro i quarti bassi per cui erano andati. Herbert ha eseguito un quarterback furtivo per prendere il quarto e uno al Kansas City 49 nel primo quarto e Austin Ekeler si è precipitato per tre yard per raccogliere il quarto e uno ai Chiefs’ 18 nel terzo quarto.

Entrambi quei drive finirono in touchdown.

Le altre due conversioni sono arrivate sul possesso finale dei Chargers, Herbert ha colpito DeAndre Carter per un guadagno di 35 yard sul quarto e uno dal Kansas City 43 e Joshua Palmer per un touchdown di sette yard sul quarto e goal.

Il passaggio a Carter è stato particolarmente impressionante poiché Herbert ha infilato la palla lungo la cucitura mentre era chiaramente ferito.

“Quel lancio”, ha detto Staley, “è stato un tiro buono, date le circostanze, come vedrai negli sport professionistici”.

Due intercettazioni annullate

Dopo l’apparente intercettazione di Asante Samuel Jr. a cinque minuti dall’inizio del terzo quarto, i Chargers stavano guardando il primo e il 10 al Kansas City 35 con un vantaggio di 17-7.

Ma il gioco è stato ribaltato dopo la revisione del video.

“Pensavo che l’avrebbero lasciato stare perché lo consideravano un problema”, ha detto James. “C’era un po’ [ball] movimento. Ma aveva la mano sotto la palla, quindi ho pensato che fosse una scelta”.

Walt Anderson, vicepresidente senior dell’arbitraggio della NFL, ha detto a un giornalista della piscina che la palla ha toccato terra.

“Quello è stato un grande punto di svolta, ma c’erano molte giocate in quel gioco che mi sembrava che cambiassero le cose”, ha detto James. “Dobbiamo solo giocare meglio come difesa e fare i nostri giochi sulla palla secondo le regole”.

I Chargers hanno avuto due intercettazioni, una di James e l’altra di Nasir Adderley, annullate dai rigori.

Staley ha fatto eccezione alla chiamata sul gioco di Adderley quando l’angolo dei Chargers Bryce Callahan è stato segnalato per contatto illegale. Staley ha detto che si trattava di “un’evidente interferenza di passaggio offensivo”.

“Voglio dire, non sono là fuori ad arbitrare”, ha detto James. “Il mio lavoro è giocare a calcio… Non sto cercando di entrare in una partita di reff-ing.”

Ruggine o una bella commedia?

JC Jackson ha fatto il suo debutto con i Chargers dopo aver saltato l’apertura mentre si riprendeva da un intervento chirurgico del 23 agosto alla caviglia destra. Ha detto che si è sentito bene per tutta la partita, finendo con sei contrasti.

Ma Jackson è stato battuto da Justin Watson per un touchdown di 41 yard a metà del terzo quarto.

“Solo una cattiva tecnica da parte mia”, ha detto Jackson. “Non ha fatto niente. Non mi ha picchiato. mi sono battuto. Solo una tecnica scadente”.

Jackson ha riconosciuto che l’errore potrebbe essere stato il risultato di “solo ruggine”. In seguito ha ammorbidito la sua valutazione.

“E ‘stata una grande commedia da parte sua”, ha detto Jackson. “Grande chiamata offensiva dei Chiefs.”

Williams esce alla grande

Il wide receiver dei Chargers Mike Williams riceve un passaggio da touchdown mentre il cornerback dei Kansas City Chiefs L'Jarius Sneed si difende.

Il wide receiver dei Chargers Mike Williams riceve un passaggio da touchdown mentre il cornerback dei Kansas City Chiefs L’Jarius Sneed si difende.

(Charlie Riedel/Associated Press)

Williams ha concluso con otto catture per 113 yard e un touchdown. Il touchdown è stato il suo settimo all’Arrowhead Stadium, il massimo per qualsiasi giocatore in visita.

Williams è diventato anche il primo giocatore in visita ad avere tre partite consecutive con oltre 100 yard in ricezione e un touchdown.

La sua esibizione è arrivata in una notte in cui i Chargers erano senza Keenan Allen, che ha saltato la partita a causa di un infortunio al tendine del ginocchio.

“Gli abbiamo dato un sacco di opportunità”, ha detto Staley. “Stavamo cercando di essere aggressivi per fargli giocare il calcio, farlo partire bene. Mi piace molto il modo in cui lo abbiamo presentato stasera. Pensavo che avesse giocato un gioco da balena”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.