Il disegno di legge sul divieto di aborto di Lindsey Graham divide il GOP sul messaggio di medio termine

I repubblicani si stanno prendendo le distanze dalla nuova proposta del senatore Lindsey Graham di vietare la maggior parte degli aborti dopo 15 settimane di gravidanza, poiché i democratici sostengono il disegno di legge come prova che il GOP cerca di limitare l’aborto a livello nazionale se ottiene il controllo del Congresso nelle elezioni di medio termine di novembre.

Nella proposta di Graham, i Democratici vedono un’altra possibilità per sfruttare una questione che sembrava aumentare le loro possibilità di tenere almeno una camera del Congresso.

Il repubblicano della Carolina del Sud ha introdotto la legislazione meno di tre mesi dopo che la Corte Suprema ha respinto Roe v. Wade, ribaltando le protezioni federali sull’aborto vecchie di decenni e posizionando l’aborto come una questione centrale a metà mandato.

L’annuncio di Graham martedì ha portato una nuova ondata di titoli sull’aborto, poiché i Democratici si sono schierati per condannare il disegno di legge che restringerebbe drasticamente l’accesso alla procedura negli stati blu. Ha distolto l’attenzione da un altro importante titolo della giornata, un rapporto sull’inflazione peggiore del previsto che ha fatto precipitare le azioni ed è stato visto come un duro colpo alle affermazioni dell’amministrazione Biden di un’economia in ripresa.

L’approccio di Graham contraddiceva anche una strategia adottata da alcuni repubblicani, compresi quelli nelle razze di alto profilo, dopo la sentenza dell’alta corte sull’aborto in Dobbs v. Jackson Women’s Health Organization. Molti nel GOP hanno sostenuto che gli stati, piuttosto che il governo federale, dovrebbero stabilire una legge sull’aborto.

in Pennsylvania, uno dei pochi stati campo di battaglia che determinerà quale partito vincerà il Senato, il nuovo disegno di legge ha spinto il candidato repubblicano al Senato, il dottor Mehmet Oz, a dire che avrebbe impedito al governo federale di interferire con le regole sull’aborto a livello statale se fosse stato eletto. Ma Herschel Walker, il repubblicano in lizza per il seggio in Georgia del senatore in carica Raphael Warnock in un’altra gara critica, ha detto che avrebbe appoggiato la legislazione di Graham.

In entrambi gli stati, i candidati democratici hanno usato la questione per colpire i loro rivali del GOP.

“Oz ha bisogno di dirci: sì o no, sosterresti questo disegno di legge?” Il tenente governatore della Pennsylvania John Fetterman, candidato al Senato democratico dello stato, ha dichiarato giovedì mattina in una dichiarazione. “Vado per primo: sono un INFERNO NO.”

La mossa di Graham ha sconcertato anche alcuni esperti politici repubblicani. Alcuni media lo hanno stroncato come un errore non forzato in un momento cruciale in cui la lotta per Camera e Senato sembra essersi inasprita.

“Non so perché lo ha fatto”, ha detto lo stratega del GOP con sede in Georgia Jay Williams. Ha suggerito che il passo di medio termine dei repubblicani dovrebbe concentrarsi principalmente sull’economia, dove il presidente Joe Biden ha ottenuto bassi voti di approvazione.

“Se stai vincendo la partita, non cambi strategia”, ha detto Williams. “Se stiamo parlando di qualcos’altro, penso che sia una cattiva idea.”

Seth Weathers, un ex aiutante della campagna di Trump in Georgia e stratega politico, si è detto “un po’ timoroso che il modo in cui verrà venduto al pubblico possa danneggiare i repubblicani a medio termine”.

Julianne Thompson, stratega politica e autodefinita repubblicana pro-vita, ha affermato che l’economia “è la questione che sta vincendo per i repubblicani in questo momento e la questione su cui devono concentrarsi”.

I gruppi nazionali del GOP non hanno quasi fatto un balzo in avanti per sostenere Graham questa settimana.

Le pagine Facebook e Twitter del National Republican Congressional Committee, del National Republican Senatorial Committee e del Republican National Committee non hanno menzionato o promosso il disegno di legge di Graham da quando è stato annunciato. Nessuna delle pagine Facebook di quei gruppi ha lanciato annunci relativi al disegno di legge, secondo la Meta Ad Library.

Un account Twitter gestito dall’RNC ha twittato sull’aborto senza menzionare Graham mercoledì, quando ha accusato una coppia di democratici, il candidato al governatore della Georgia Stacey Abrams e il rappresentante del presidente del Caucus democratico della Camera Hakeem Jeffries di New York, di rifiutarsi di riconoscere qualsiasi limite al procedura. L’NRSC mercoledì ha fatto lo stesso, twittando una critica alla posizione sull’aborto del rappresentante democratico Val Demings, che sta sfidando il senatore del GOP Marco Rubio per il suo seggio in Florida.

Graham ha tentato di inquadrare la sua legislazione come risposta alle proposte guidate dai Democratici per codificare le protezioni contro l’aborto a livello federale. Uno di questi progetti, presentato a maggio in reazione a una bozza della sentenza della corte su Roe, è fallito al Senato.

“Hanno scelto un disegno di legge che non ci metterebbe nel mainstream del mondo, ma ci collocherebbe in un gruppo di sette nazioni che consentono l’aborto su richiesta praticamente fino al punto di nascita”, ha detto Graham in una conferenza stampa martedì.

Graham ha affermato che il suo disegno di legge, che vieta la procedura a 15 settimane di gestazione e include eccezioni per stupro, incesto e per salvare la vita della madre, fisserebbe la politica americana sull’aborto a un livello “abbastanza coerente con il resto del mondo. “

“E dovrebbe essere lì che si trova l’America”, ha detto il senatore.

Il piano lascerebbe in vigore leggi statali più severe sull’aborto. Il rappresentante Chris Smith, RN.J., ha presentato un disegno di legge complementare alla Camera.

Mentre il titolo del disegno di legge di Graham suggerisce che vieterebbe solo gli aborti “a termine”, limiterebbe la procedura a livello nazionale dopo meno di quattro mesi di gravidanza, una soglia che rientra nel secondo trimestre. Gli aborti sono in genere considerati “termine tardivo” a 21 settimane di gravidanza o più tardi, secondo l’organizzazione no profit per le politiche sanitarie KFF. Ma l’organizzazione osserva che la frase non è un termine medico ufficiale e che gli aborti in quella fase sono raramente ricercati e difficili da ottenere.

Il disegno di legge di Graham non ha praticamente alcuna possibilità di passare all’attuale Congresso, dove i Democratici detengono una maggioranza sottile alla Camera e al Senato. I repubblicani sperano di assumere entrambe le camere a metà mandato, quando il partito del presidente in carica ha storicamente sottoperformato.

Ma alcuni meteorologi stanno ora favorendo i Democratici per mantenere il controllo del Senato, un cambiamento che è stato in parte attribuito alla sentenza dell’alta corte a Dobbs. I repubblicani sono favoriti per prendere la Camera, anche se le probabilità si sono leggermente spostate verso i democratici dopo che quella sentenza è stata emessa a fine giugno.

L’opinione pubblica dell’Alta corte è affondata dopo Dobbs, che ha ribaltato Roe con un voto di 5-4 a maggioranza che comprende tre giudici nominati dall’ex presidente Donald Trump. Il diritto all’aborto, nel frattempo, è diventato uno dei problemi principali tra gli elettori.

Un sondaggio di Fox News condotto a settembre e pubblicato mercoledì ha rilevato che il 57% degli elettori sostiene l’aborto legale in tutti o nella maggior parte dei casi, un salto di 13 punti rispetto a maggio.

Lo stesso sondaggio ha mostrato che l’opposizione degli elettori alla decisione di Dobbs è cresciuta solo nei mesi successivi alla sua pubblicazione, poiché la disapprovazione degli intervistati ha superato l’approvazione di quasi un margine di 2 a 1. E il sondaggio ha rilevato che tra gli elettori che vedono l’aborto come una preoccupazione principale, il 56% sosterrebbe il democratico nel loro distretto alla Camera, contro il 27% che sceglierebbe il repubblicano.

Alcuni repubblicani, inclusi i candidati del GOP nelle elezioni cruciali del Senato, hanno sostenuto la nuova proposta di Graham.

“Sono sempre stato pro-vita”, ha detto Rubio quando gli è stato chiesto perché avesse firmato il disegno di legge. Ha insistito sui giornalisti affinché chiedessero ai Democratici quali restrizioni all’aborto avrebbero sostenuto, se del caso.

Il senatore John Thune del South Dakota, il repubblicano n. 2 del Senato, ha affermato di aver sostenuto il disegno di legge. Ha detto alla CNN che cambia la narrativa secondo cui i repubblicani sostengono un divieto totale di aborto “e offre ai candidati un posto dove stare per qualcosa che riflette le loro opinioni e non si adatta alla narrativa dei democratici”.

Lo stratega politico repubblicano con sede in Pennsylvania Christopher Nicholas ha fatto eco a questo punto di vista, dicendo alla CNBC che il disegno di legge di Graham ha segnato “la prima risposta strategica da parte nostra su questo problema dalla decisione di Dobbs”.

“Potrebbe costringere la stampa a ottenere il [Democrats] riconoscere che l’unica posizione accettata sull’aborto dalla loro parte è l’aborto su richiesta”, ha detto Nicholas.

Ma altri alti repubblicani si sono rifiutati di sostenere il disegno di legge di Graham o hanno espresso la convinzione che i singoli stati dovrebbero stabilire le proprie leggi sull’aborto.

“Penso che la maggior parte dei membri della mia conferenza preferisca che questo venga affrontato a livello statale”, ha detto ai giornalisti il ​​leader della minoranza al Senato Mitch McConnell, il repubblicano del Kentucky che fisserebbe l’agenda dell’aborto del GOP se il partito vincesse il controllo del Senato a novembre Martedì quando gli è stato chiesto del conto di Graham.

Il senatore Rick Scott della Florida, presidente dell’NRSC, non ha espresso sostegno al disegno di legge durante un’intervista mercoledì su Fox News.

“Beh, se vai in giro per il paese, ciò su cui le persone si concentrano è l’economia, l’istruzione dei loro figli, la sicurezza pubblica”, ha detto Scott quando gli è stato chiesto della legislazione. “Per quanto riguarda l’aborto, i Democratici sono chiaramente concentrati sull’aborto”, ha aggiunto.

Alla domanda di commento sulle reazioni al disegno di legge, il portavoce di Graham Kevin Bishop ha osservato che Rubio “è salito a bordo”.

I repubblicani si sono opposti a lungo all’aborto e numerosi stati rossi hanno imposto divieti generali alla procedura subito dopo l’annullamento di Roe. Ma poiché i sondaggi mostrano che la maggioranza degli americani disapprova la sentenza della corte – e poiché secondo quanto riferito le donne superano gli uomini nelle registrazioni degli elettori negli stati chiave – molti nel GOP hanno lottato per contrastare i democratici, che hanno fatto dell’aborto una parte importante del loro messaggio.

“Sebbene l’aborto non deciderà le scadenze intermedie, è stato un problema su cui i Democratici hanno raccolto fondi e utilizzato per ottenere più donne registrate per votare”, ha affermato Thompson, lo stratega repubblicano.

“Sono molto consapevole del fatto che il mio partito ha bisogno di messaggi migliori su questo problema”, insieme a più leader donne che parlano di aborto e problemi correlati, ha detto.

L’RNC all’inizio di questa settimana ha consigliato alle campagne di cercare “un terreno comune” sulle eccezioni ai divieti di aborto e di fare pressioni sui democratici sulle proprie opinioni, ha riferito mercoledì il Washington Post. Il partito nazionale ha anche incoraggiato i candidati a concentrarsi su argomenti come la criminalità e l’economia, ha riferito il Post.

“I sondaggi devono insegnare loro qualcosa, perché oggi non sento parlare di aborto”, ha detto mercoledì all’aula della Camera il rappresentante Jamie Raskin, D-Md. “Qual è la loro posizione adesso? L’America vuole sapere.”

Alcuni candidati repubblicani che in precedenza avevano propagandato posizioni intransigenti sull’aborto durante le primarie del GOP hanno ammorbidito o attenuato le loro opinioni mentre competono alle elezioni generali. Mentre il disegno di legge di Graham portava una rinnovata attenzione alla questione, i Democratici si avventarono.

“Herschel Walker pensa che sia un problema che il nostro paese non abbia un divieto nazionale di aborto”, ha detto il senatore Raphael Warnock, D-Ga., del suo rivale repubblicano in un tweet martedì, prima di pubblicare un video di Walker dire altrettanto.

In Pennsylvania, Fetterman ha programmato una conferenza stampa con ginecologi e ginecologi al municipio di Filadelfia per criticare il proposto divieto di aborto di 15 settimane. Ha spinto il suo avversario, Oz, a rispondere alle domande sulla sua posizione sul conto.

Oz, il famoso medico sostenuto da Trump che segue Fetterman nei sondaggi, “è a favore della vita con tre eccezioni: vita della madre, stupro e incesto”, ha detto la sua portavoce Brittany Yanick in una nota.

“E come senatore, vorrebbe assicurarsi che il governo federale non sia coinvolto nell’interferenza con le decisioni dello stato sull’argomento”, ha detto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.