La Germania prende il controllo di 3 raffinerie di petrolio di proprietà russa prima della scadenza incombente dell’UE

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Una filiale petrolifera in Germania precedentemente controllata da un gigante petrolifero russo è ora sotto il controllo del governo tedesco, ha annunciato venerdì.

Il governo tedesco ha dichiarato di aver preso il controllo di Rosneft Deutschland GmbH e RN Refining & Marketing GmbH, due società finora possedute dalla società multinazionale di petrolio e gas Rosneft. Il governo ha affermato che la mossa assicurerebbe la continua produzione di petrolio mentre la comunità internazionale cerca di tagliare il proprio petrolio a seconda della Russia.

Il ministero dell’Economia tedesco ha dichiarato venerdì che le società saranno poste sotto il controllo della Federal Network Agency. Il ministero ha anche affermato che l’agenzia assumerà il controllo delle azioni delle società in tre raffinerie: PCK Schwedt, MiRo e Bayernoil.

La raffineria di petrolio nel sito industriale di PCK-Raffinerie GmbH, di proprietà congiunta di Rosneft, viene illuminata la sera a Schwedt, in Germania, il 4 maggio 2022.
(Patrick Pleul/dpa tramite AP, File)

Il ministero ha detto che l’acquisizione durerà sei mesi.

GLI ESPERTI DELLA TV RUSSA mettono in discussione apertamente la guerra in Ucraina a seguito di una controffensiva devastante

La raffineria di Schwedt fornisce circa il 90% del carburante di Berlino e Rosneft Germany è una delle più grandi società di lavorazione del petrolio del paese, rappresentando il 12% della capacità di raffinazione del petrolio della Germania, ha riferito Reuters.

La mossa arriva in mezzo a un pacchetto più ampio del governo tedesco per cercare alternative al petrolio russo, che intende annunciare più tardi venerdì. Rosneft in precedenza aveva affermato di non avere intenzione di fermare l’importazione di petrolio russo.

PRINCIPALE CONTROOFFENSIVA DELL’UCRAINA ALL’INIZIO, LA RUSSIA HA FALLITO IL SECONDO TENTATIVO DI CAMPAGNA: GEN. MILLE

L’embargo dell’Unione Europea sul petrolio russo dovrebbe entrare in vigore il 1 gennaio 2023.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

La Russia continua la sua invasione in corso dell’Ucraina, iniziata il 24 febbraio 2022.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.