Selma Blair rivela la verità sulle lettere della “penna avvelenata” inviate a Drew Barrymore

Drew Barrymore si sta tuffando in un’altra difficile conversazione nel suo talk show, questa volta con Selma Blair per le minacce inviate all’ospite anni fa.

L’attore di “Legally Blonde” si è unito a “The Drew Barrymore Show” per un potente “momento di guarigione” dopo aver appreso che qualcuno che fingeva di essere lei una volta ha inviato più “lettere con penna avvelenata” a Barrymore.

“Ho sentito da un detective che ha detto: ‘Sappiamo che non sei tu… ma qualcuno ha scritto lettere a Drew Barrymore, molte lettere con penna avvelenata, firmate da Selma Blair'”, ha detto a Barrymore in un segmento nel backstage pubblicato su mercoledì

Blair ha detto di aver mantenuto “il crepacuore” e la paura” per l’incidente, che si è intensificato solo dopo aver appreso che tutte le strade riconducono a suo padre, Elliot Beitner. Nel suo recente libro di memorie, “Mean Baby: A Guide to Growing Up”, ha discusso Blair la sua relazione tesa con suo padre tra gli altri momenti dolorosi della sua vita, inclusi i problemi di dipendenza e la sua diagnosi di sclerosi multipla.

“Alla fine, per farla breve, [I] ha scoperto che si trattava di qualcuno coinvolto con mio padre e che stava lasciando che queste informazioni le arrivassero “, ha condiviso Blair nello show. “Poi, quando ha scoperto che era lei, l’ha scelta e non mi ha creduto”.

Sebbene il padre di Blair in seguito si sia assunto alcune responsabilità per il tradimento, ha detto che i due “non si erano mai truccati” prima della sua morte nel 2012, aggiungendo: “una volta che ho scoperto che era lui, ho dovuto tagliarlo fuori”.

Ha continuato aggiungendo: “Ha fatto qualcosa di così impensabile per me. Non lo chiamerei mai più papà, davvero”.

Blair ha anche rivelato che dopo aver ottenuto una parte per un film all’inizio della sua carriera, i registi hanno ricevuto lettere da qualcuno che affermava di essere il suo agente. Questa persona ha affermato di essere una “eroina tossicodipendente”, che sospettava anche provenisse da suo padre.

Beitner sapeva che l’ex star di “ET” era la sua “preferita d’infanzia”, ​​motivo per cui Barrymore era stato preso di mira nelle lettere, ha spiegato Blair.

“Le lettere sono arrivate a te, presumo perché sapeva cosa significavi per me”, ha detto, a cui Barrymore ha risposto, “Pensavo assolutamente che fosse casuale!”

Barrymore non ha mai ricevuto le missive tossiche e le ha apprese solo dopo aver messo le mani sul nuovo libro di Blair.

“Ho scoperto le lettere, poi ho ricevuto il tuo libro e poi ho pensato, ‘Fanculo, la sto cercando. Devo parlarle, voglio guarire questo momento”, ha detto Barrymore.

Ha continuato: “Non era reale per me dalla mia parte, né avrei mai dubitato di te, e in realtà sono stata una tua fan totale dalla parte”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.