Il governo guarda al piano di sviluppo coeso – NEDA

Il segretario alla pianificazione SOCIOECONOMICA Arsenio Balisacan ha assicurato che il governo guiderà e coordinerà il processo consultivo e i preparativi per un nuovo Piano di sviluppo filippino (PDP), formulandolo in stretta collaborazione con agenzie governative, esperti del settore, settore privato, unità di governo locale e parti interessate.


Segretario dell’Autorità Nazionale per l’Economia e lo Sviluppo (NEDA) Arsenio Balisacan. (FOTO DI: MIKE DE JUAN)

Durante il forum PDP dell’Autorità nazionale per l’economia e lo sviluppo (NEDA) intitolato “Isaplano: Bagong Philippine Development Plan para sa patuloy na pagsulong” venerdì, Balisacan ha affermato in un messaggio consegnato da Nerissa Esguerra, direttrice dell’Ufficio del NEDA Segretario, che il governo mira a delineare un programma d’azione “chiaro e concertato” per ottenere una “vita confortevole e sicura” per tutti i filippini.

“Un piano di sviluppo unificato e coeso consente al settore pubblico di identificare una visione condivisa di dove dovrebbe essere il Paese nei prossimi anni… La pianificazione garantisce che le risorse e gli investimenti condivisi del governo siano convogliati verso programmi, progetti e attività che realizzano al meglio il Paese Obiettivi e obiettivi collettivi Tali strategie e approcci sono identificati dalle stesse parti interessate… poiché nel processo di pianificazione utilizziamo un approccio dell’intera nazione”, ha affermato Balisacan.

Ha osservato che il PDP funge da guida generale del governo per la crescita economica e lo sviluppo nei prossimi sei anni. “[It] è come un playbook o una tabella di marcia o un progetto per lo sviluppo. Descrive i problemi o i vincoli che ostacolano i vari settori dell’economia, delinea le strategie e le vie da seguire, comprese le necessarie riforme legislative e identifica gli indicatori che dobbiamo monitorare per determinare se stiamo effettivamente raggiungendo i nostri obiettivi”, ha detto Balisacan, anche il capo della NEDA, ha detto.

Il PDP riflette le politiche, le strategie e i programmi socioeconomici del governo a sostegno e coerenti con l’agenda socioeconomica definita dal presidente Ferdinand “Bongbong” Marcos Jr. NEDA sarà in prima linea nell’affrontare questi vincoli guidando la formulazione del Piano di sviluppo 2023-2028 e riferire al Presidente e al Consiglio dei Ministri lo stato di avanzamento della sua attuazione.

Ricevi le ultime notizie


consegnato alla tua casella di posta

Iscriviti alla newsletter quotidiana del Manila Times

Registrandomi con un indirizzo e-mail, dichiaro di aver letto e di accettare i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy.

Il governo ha identificato un’agenda in otto punti che affronterà i vincoli a breve e medio termine alla trasformazione economica. Le misure a breve termine affrontano questioni attuali come l’inflazione, la vulnerabilità di alcuni gruppi della popolazione agli shock e le cicatrici risultanti dalla pandemia. A lungo termine, l’agenda affronta priorità come la creazione di posti di lavoro e il sostegno della crescita del prodotto interno lordo dal 6,5 all’8 per cento dal 2023 al 2028, che sarà resa possibile, in parte, dai solidi fondamentali macroeconomici del paese.

“In breve, nel breve termine, l’agenda cerca di allineare le politiche per affrontare questioni urgenti, come i prezzi elevati di beni di prima necessità come cibo e trasporti, le cicatrici socioeconomiche inflitte dalla pandemia di Covid-19 al capitale umano della nostra nazione o alla salute e istruzione e la necessità di assistere i segmenti vulnerabili della popolazione, assicurando nel contempo la prudenza macroeconomica generale. A medio termine, l’obiettivo dell’agenda è di rinvigorire la creazione di posti di lavoro e ridurre rapidamente la povertà riportando l’economia sulla traiettoria di crescita elevata che era monitoraggio pre-pandemia”, ha spiegato Balisacan. Eireene Jairee Gomez


Leave a Reply

Your email address will not be published.