Taiwan cerca di porre fine in anticipo alla quarantena COVID per gli arrivi

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Taiwan sta puntando a una fine anticipata della sua quarantena obbligatoria per tutti gli arrivi e ha fatto i preparativi necessari, ha affermato venerdì il premier Su Tseng-chang, mentre il governo continua ad allentare i controlli messi in atto per contenere la diffusione del COVID-19.

Taiwan ha mantenuto in vigore le sue regole di ingresso e quarantena poiché gran parte del resto dell’Asia le ha allentate o revocate completamente, anche se a giugno ha ridotto il numero di giorni trascorsi in isolamento per gli arrivi a tre rispetto ai sette precedenti.

Taiwan ha segnalato oltre 5,7 milioni di casi domestici dall’inizio dell’anno, guidati dalla variante più contagiosa dell’Omicron. Con oltre il 99% di coloro che mostrano sintomi assenti o solo lievi, il governo ha allentato anziché inasprito le restrizioni nel suo “nuovo modello di Taiwan”, sebbene non abbia fornito una tempistica per quando le regole di quarantena potrebbero essere eliminate.

IL GIAPPONE RINUNCIA AD ALCUNI OBBLIGHI DI VISTO PER AUMENTARE IL TURISMO

Detto questo mentre i casi andavano progressivamente aumentando al momento che era in linea con le aspettative.

“Ci stiamo anche preparando per un’apertura costante con tutti i ministeri e dipartimenti”, ha detto ai giornalisti.

Nella foto: una persona ottiene un test COVID-19 a Taipei, Taiwan, il 24 maggio 2022.
(REUTERS/Ann Wang)

“Se durante le (prossime) due settimane può essere monitorato e le previsioni sono come le avevamo inizialmente, se (i casi) aumentano gradualmente e poi rallentano, allora possiamo aprirci prima”.

Chuang Jen-hsiang, vicedirettore generale dei Centri di Taiwan per il controllo delle malattie, ha affermato che questa settimana è possibile che la regola della quarantena venga revocata completamente il mese prossimo.

IL NUOVO PRESIDENTE DELLE FILIPPINE CONTRO LE INCURSIONI DELLA CINA

Taiwan questa settimana ha iniziato a riprendere l’ingresso senza visto per i visitatori provenienti da paesi tra cui Stati Uniti e Canada, sebbene rimanga la necessità di un test PCR all’arrivo, così come l’attuale limite di 50.000 arrivi a settimana.

Taiwan, che ha una popolazione ben vaccinata, ha già abolito l’obbligo di test PCR negativi prima della partenza.

MILIONI IN CINA SOTTO LE RESTRIZIONI DEL BLOCCO COVID

Durante tutta la pandemia ai cittadini taiwanesi e ai residenti stranieri non è mai stato proibito di uscire e poi rientrare, ma hanno dovuto mettersi in quarantena a casa o in hotel.

Prima della pandemia, Taiwan era una destinazione turistica popolare principalmente per i visitatori asiatici, con Giappone, Corea del Sud e Sud-est asiatico i mercati più importanti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.