Il presidente ucraino Zelenskyy non promette ‘tregua’ nel riprendersi città dalla Russia

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha promesso al suo paese che non ci sarebbe stata tregua nella controffensiva che ha rivendicato paesi e città dalle truppe russe, mentre domenica i bombardamenti sono continuati su un’ampia fascia dell’Ucraina.

Zelenskyy ha esaminato un elenco di città che l’Ucraina ha ripreso con la sua spinta fulminea attraverso il nord-est.

“Forse ora sembra ad alcuni di voi che dopo una serie di vittorie abbiamo una certa tregua”, ha detto nel suo discorso video notturno. “Ma questa non è una pausa. Questa è la preparazione per la prossima serie… Perché l’Ucraina deve essere libera, tutto”.

Sabato il comando militare ucraino ha affermato che le sue forze hanno messo in sicurezza la sponda orientale del fiume Oskil. Il fiume, che scorre a sud dalla Russia all’Ucraina, era stato un’interruzione naturale nelle linee del fronte appena emerse dall’inizio della controffensiva di Kiev.

Gli investigatori lavorano sul sito di un veicolo in fiamme dopo i bombardamenti a Donetsk, area controllata dalle forze separatiste sostenute dalla Russia, Ucraina orientale, sabato 17 settembre 2022. Un attacco di bombardamenti ucraino ha ucciso quattro persone nel centro di Donetsk sabato. Secondo il sindaco della città Alexey Kulemzin, sono stati trovati frammenti di munizioni per obici Caesar.
((Foto AP/Alexei Alexandrov)

UN MEDICO DELLA FLORIDA IN PENSIONE VIAGGIA IN UCRAINA PER AIUTARE NEONATI E NEONATI COLPITI DALL’INVASIONE DELLA RUSSIA

Mentre i proiettili russi hanno colpito paesi e città durante il fine settimana, il ministero della Difesa britannico ha avvertito che è probabile che Mosca aumenterà gli attacchi contro obiettivi civili poiché subisce sconfitte sul campo di battaglia.

“Negli ultimi sette giorni, la Russia ha aumentato il suo targeting delle infrastrutture civili anche dove probabilmente non percepisce alcun effetto militare immediato”, ha affermato il ministero in un briefing online. “Dato che deve affrontare battute d’arresto in prima linea, la Russia ha probabilmente esteso i luoghi che è disposta a colpire nel tentativo di minare direttamente il morale del popolo e del governo ucraini”.

Sabato, il governatore Oleh Syniehubov ha detto che il fuoco russo ha ucciso quattro medici che tentavano di evacuare un ospedale psichiatrico nella regione di Kharkiv. Due pazienti sono rimasti feriti nell’attacco a Strelecha, ha detto.

Un vigile del fuoco spegne un veicolo in fiamme dopo aver bombardato a Donetsk, area controllata dalle forze separatiste sostenute dalla Russia, nell'Ucraina orientale, sabato 17 settembre 2022. Un attacco di bombardamenti ucraino ha ucciso quattro persone nel centro di Donetsk sabato.  Secondo il sindaco della città Alexey Kulemzin, sono stati trovati frammenti di munizioni per obici Caesar.

Un vigile del fuoco spegne un veicolo in fiamme dopo aver bombardato a Donetsk, area controllata dalle forze separatiste sostenute dalla Russia, nell’Ucraina orientale, sabato 17 settembre 2022. Un attacco di bombardamenti ucraino ha ucciso quattro persone nel centro di Donetsk sabato. Secondo il sindaco della città Alexey Kulemzin, sono stati trovati frammenti di munizioni per obici Caesar.
(Foto AP/Alexei Alexandrov)

I bombardamenti notturni hanno colpito anche un ospedale a Mykolaiv, un importante porto del Mar Nero, ha affermato il governatore regionale Vitaliy Kim. E cinque persone sono morte lo scorso giorno negli attacchi russi nella regione di Donetsk, una delle due regioni ucraine che la Russia ha riconosciuto come stati sovrani, ha detto il governatore Pavlo Kyrylenko.

Le forze separatiste che controllano gran parte di Donetsk hanno affermato che i bombardamenti ucraini di una colonia di prigionieri di guerra a Olenivka hanno ucciso un prigioniero e ne hanno feriti quattro. Più di 50 prigionieri di guerra sono stati uccisi in un attacco di luglio alla prigione di Olenivka; Le autorità russe e ucraine si incolpano a vicenda.

Un think tank con sede a Washington, l’Institute for the Study of War, ha affermato che le forze russe a Donetsk continuano a condurre “operazioni senza senso” sui villaggi invece di rafforzare la prima linea.

Un importante inviato vaticano e il suo entourage sono stati presi di mira mentre stavano distribuendo forniture umanitarie in Ucraina, ha detto domenica il servizio di notizie vaticano. Non ha riportato feriti.

L’incidente è avvenuto sabato vicino alla città di Zaporizhzhia e ha costretto il cardinale elemosiniere vaticano Konrad Krajewski e altri a mettersi al riparo.

“Per la prima volta nella mia vita non sapevo dove correre. Perché non basta correre, bisogna sapere dove andare”, ha detto il cardinale di origine polacca, il cui ufficio fornisce contributi di beneficenza nel Cognome.

UN ALTO UFFICIALE DELL’UCRAINA DICE 450 CORPI TROVATI NELLA TOMBA COMUNE DI IZYUM, ALCUNI CON LE MANI LEGATE DIETRO LA SCHIENA

Tre persone sono rimaste ferite nel bombardamento notturno di Nikopol, dall’altra parte del fiume rispetto alla più grande centrale nucleare d’Europa, ha affermato il governatore regionale Valentyn Reznichenko. La centrale nucleare di Zaporizhzhia a sei reattori è stata catturata dalle forze russe a marzo, ma è gestita da ingegneri ucraini. Il suo ultimo reattore è stato spento una settimana fa dopo ripetute interruzioni di corrente perché i bombardamenti hanno messo a rischio i sistemi di sicurezza cruciali.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

Nel frattempo, i pubblici ministeri di Kharkiv accusano la Russia di aver torturato i civili in un villaggio che è stato recentemente liberato. In una dichiarazione online, hanno affermato di aver trovato uno scantinato in cui le forze russe avrebbero torturato i prigionieri a Kozacha Lopan, vicino al confine con la Russia.

Nelle immagini che hanno rilasciato, hanno mostrato un telefono militare russo TA-57 con fili aggiuntivi e clip a coccodrillo attaccati ad esso. Funzionari ucraini hanno accusato le forze russe di utilizzare i radiotelefoni dell’era sovietica come fonte di energia per scioccare i prigionieri durante gli interrogatori. Non è stato immediatamente possibile verificare le affermazioni degli ucraini.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.