La Nina: i residenti hanno avvertito di prepararsi alla muffa durante l’estate piovosa e umida

Gli australiani della costa orientale sono stati avvertiti di prepararsi per un’altra estate ammuffita dopo l’annuncio di un terzo evento a La Nina.

Nel nord del NSW e nel sud-est del Queensland, i residenti sono ancora nel bel mezzo degli sforzi di bonifica a più di sei mesi dalla devastante crisi delle inondazioni.

Il Bureau of Meteorology la scorsa settimana ha ufficialmente dichiarato il terzo evento La Nina in altrettanti anni.

Si prevede che l’evento meteorologico entrerà in collisione con altri due eventi meteorologici importanti – un dipolo negativo dell’Oceano Indiano e una modalità annuale meridionale – portando precipitazioni persistenti e superiori alla media, nonché la minaccia di gravi inondazioni in alcune aree.

L’Australian Medical Association ha emesso un avvertimento ai residenti della costa orientale di prepararsi per una stagione estiva più ammuffita della media, ha riferito Channel 9.

Elevati livelli di umidità e umidità sono le condizioni ideali per la crescita di muffe all’interno e aumentano il rischio di sviluppare un’infezione respiratoria.

Per la maggior parte degli australiani, il rischio è basso, ma le persone anziane e immunocompromesse possono soffrire di gravi problemi di salute se inalano muffa per un lungo periodo di tempo.

Tim McKibbin, amministratore delegato del Real Estate Institute NSW (REINSW), ha detto a NCA Newswire che ci sono alcuni modi in cui gli inquilini e i proprietari di case possono prepararsi prima della stagione della muffa.

“Ammuffito come aria umida, scura e immobile”, ha detto.

Combattere l’umidità

Accendi un ventilatore in bagno quando fai la doccia o il bagno.

Lascia entrare la luce

La muffa odia la luce solare naturale, quindi tirare da parte persiane e tende per far entrare la luce in una stanza è un modo semplice per ridurre la diffusione della muffa.

Rompi una finestra

Apri una finestra nelle camere da letto e nelle zone giorno per mantenere il flusso fresco attraverso la casa.

“Penso che sia un po’ come il Covid: ti fai tutte le iniezioni, indossi la maschera, fai tutto bene, ma sfortunatamente non c’è alcuna garanzia che non prenderai il virus”, ha detto McKibbin.

“Allo stesso modo qui, fai tutto bene, ma sfortunatamente è probabile che appaia e quindi dovrà essere affrontato”.

Quali diritti ho come inquilino?

“È una partnership tra l’inquilino e il padrone di casa”, ha detto McKibbin.

“Se un padrone di casa non ha un ventilatore in bagno, allora è difficile far entrare aria fresca attraverso il posto.

“Ma se c’è un ventilatore in bagno e l’inquilino non lo mette, abbiamo lo stesso risultato”.

Il signor McKibbin ha affermato che la proprietà deve essere adatta allo scopo, quindi se la proprietà viene resa inabitabile a causa di un focolaio di muffa, l’inquilino ha motivo di lamentarsi.

“La prima cosa da fare è segnalarlo al gestore della proprietà e quindi non solo è necessario rimediare, ma anche guardare alcune strategie di prevenzione”, ha affermato.

Posti improbabili per controllare la muffa

  1. dietro il divano
  2. Dietro la testata del letto
  3. All’interno degli armadi
  4. Intorno agli armadi
  5. Fuori casa

Originariamente pubblicato come Experts avvertono di prepararsi alla muffa in casa prima della terza estate piovosa

Leave a Reply

Your email address will not be published.