Vinicius Jr: la stella del Real Madrid condanna le critiche “razziste” alla celebrazione del goal della danza



CNN

La star del Real Madrid Vinicius Jr ha condannato quelle che ha descritto come le critiche razziste che ha ricevuto per le sue esultanze da ballo.

Mentre è apparso alla TV spagnola venerdì, Pedro Bravo – un agente di spicco e presidente dell’Associazione degli agenti spagnoli – ha paragonato le esultanze danzanti di Vinicius Jr dopo aver segnato al comportamento di una scimmia, sostenendo che l’attaccante non stava rispettando i suoi avversari e “dovrebbe smettere di giocare la scimmia.”

“Quando segni contro un rivale, se vuoi ballare la samba, vai al sambadromo in Brasile, qui quello che devi fare è rispettare i tuoi colleghi e smettere di fare la scimmia”, ha detto.

Bravo è stato accusato di usare un linguaggio razzista da molti sui social media e da allora lo ha fatto si è scusato su Twitterspiegando di aver abusato di una metafora.

Ma in un video pubblicato sui social media di Vinicius Jr il 16 settembre, il nazionale brasiliano ha affrontato le critiche e ha detto che non avrebbe smesso di ballare.

“‘Finché il colore della pelle è più importante della luminosità degli occhi, ci sarà la guerra.'” Ho questa frase tatuata sul mio corpo”, ha detto Vinicius Jr nel suo post su Instagram.

“Questo pensiero è permanentemente nella mia testa. Questo è l’atteggiamento e la filosofia che cerco di praticare nella mia vita. Dicono che la felicità turba. La felicità di un brasiliano nero di successo in Europa sconvolge molto di più!

“Ma la mia voglia di vincere, il mio sorriso e lo scintillio nei miei occhi sono più grandi di tutto questo. Non puoi nemmeno immaginare. Sono stato vittima di xenofobia e razzismo in una sola dichiarazione. Ma niente di tutto questo è iniziato ieri”.

Il 22enne ha nominato altri giocatori che hanno anche ballato per festeggiare dopo aver segnato. Ha aggiunto: “Settimane fa hanno iniziato a criminalizzare i miei balli. Danze che non sono mie. Appartengono a Ronaldinho, Neymar, (Lucas) Paquetá, (Antoine) Griezmann, João Félix, Matheus Cunha … appartengono ad artisti brasiliani Funk e Samba, cantanti reggaeton e neri americani.

“Sono danze per celebrare la diversità culturale del mondo. Accettalo, rispettalo. Non ho intenzione di fermarmi.

“Il copione finisce sempre con delle scuse e un ‘sono stato frainteso’, ma te lo ripeto, razzista: non smetterò di ballare. Che sia al Sambodromo, al Bernabéu o ovunque”.

Nelle sue scuse su Twitter, Bravo ha dichiarato: “Voglio chiarire che l’espressione ‘interpretare la scimmia’ che ho usato impropriamente per descrivere la danza di celebrazione del gol di Vinicius è stata impiegata metaforicamente (“fare lo stupido”) poiché la mia intenzione era di non offendere chiunque, mi scuso sinceramente, mi dispiace”.

Né l’Associazione degli agenti spagnoli né Atresmedia, l’emittente del programma in cui Bravo ha fatto i suoi commenti, hanno immediatamente risposto alla richiesta di commento della CNN.

Il commento dell’agente è arrivato dopo che il giocatore dell’Atlético Madrid Koke Resurrección aveva avvertito Vinicius di non ballare se avesse segnato nel derby di Madrid di domenica.

Parlando prima di quella partita, l’allenatore dell’Atlético Diego Simeone ha dichiarato: “Viviamo in una società in cui siamo tutti coinvolti. Siamo persone e questa è la società che abbiamo”.

Vinicius festeggia dopo aver segnato il secondo gol del Real Madrid contro il Maiorca.

La nazionale brasiliana ha offerto il suo sostegno a Vinicius Jr. “Ci sarà danze, dribbling, ma soprattutto (ci sarà) rispetto”, ha scritto su Twitter, accompagnato da un video di Vinicius Jr e dei suoi compagni di squadra internazionali, Neymar e Lucas Paquetá, che ballano dopo un gol.

“Il nostro atleta (Vinicius Jr) è stato oggetto di dichiarazioni razziste questo giovedì sera (15). CBF rafforza ed è solidale con #BailaViniJr”.

Il Real Madrid, per il quale Vinicius Jr ha goduto di un ottimo inizio di stagione con cinque gol in otto partite, ha dichiarato in una dichiarazione che il club intraprenderà “azioni legali contro chiunque faccia osservazioni razziste nei confronti dei nostri giocatori”.

Vinicius Jr ha spiegato che ha lavorato per garantire che le generazioni future fossero meglio istruite su tali questioni.

“Vengo da un paese in cui la povertà è molto grande, dove le persone non hanno accesso all’istruzione e, in molti casi, non c’è cibo in tavola”, ha detto.

“Dentro e fuori dal campo, ho sviluppato un’applicazione per aiutare con l’istruzione dei bambini nelle scuole pubbliche senza l’aiuto finanziario di nessuno. Sto costruendo una scuola a mio nome. Farò molto di più per l’istruzione. Voglio che le generazioni successive siano preparate, come me, a combattere contro razzisti e xenofobi.

“Cerco sempre di essere un professionista e un cittadino esemplare. Ma questo non ottiene “clic”, non è di tendenza su Internet, né motiva i codardi a parlare in modo aggressivo di persone che non conoscono nemmeno”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.