Buccaneers vs Saints: Tom Brady butta a terra il tablet, coinvolto in una colluttazione nella nervosa vittoria di Tampa Bay



CNN

Tom Brady ha interrotto la serie di sette sconfitte consecutive dei Tampa Bay Buccaneers contro i New Orleans Saints mentre la sua squadra ha superato una partita piena di tafferugli e nervi logori per sigillare una vittoria per 20-10 in Louisiana.

Quattro di queste sette sconfitte sono arrivate da quando Brady è arrivato a Tampa Bay, e quei tre anni di frustrazione sembravano pesare sul sette volte vincitore del Super Bowl.

Con 10:48 rimanenti nel terzo quarto e in svantaggio per 3-0 sui Saints, Brady ha sfogato la sua rabbia a bordo campo lanciando a terra un tablet Microsoft.

Le sue frustrazioni sono sfociate nel quarto quarto e, dopo un passaggio incompleto del terzo down con il punteggio in parità 3-3, è venuto alle mani con il cornerback di New Orleans Marshon Lattimore. I bucanieri running back Leonard Fournette e il wide receiver Mike Evans sono intervenuti, scatenando una scaramuccia che alla fine ha portato all’espulsione di Lattimore ed Evans.

Questi incidenti sembravano galvanizzare i Bucs mentre Brady si collegava con il wide receiver Breshad Perriman per un touchdown da 28 yard nella serie successiva della squadra per portare Tampa Bay sul 10-3.

Dopo un field goal di Ryan Succop da 47 yard per estendere il vantaggio a 5:50 dalla fine del gioco, i Bucs lo hanno sigillato quando Mike Edwards ha eliminato il QB dei Saints Jameis Winston e lo ha restituito di 68 yard per un touchdown.

“È un gioco emozionante”, ha detto Brady ai giornalisti in seguito. “Un po’ di esecuzione aiuta in tutto. Ho pensato che la difesa giocasse di nuovo bene e la linea offensiva ha combattuto duramente.

“È una squadra davvero dura, molto ben allenata, una squadra con cui abbiamo davvero lottato, quindi è bello vincere”.

“E scusa per aver rotto quel tablet”, ehi aggiunto in seguito su Twitter. “Penso che sarà un altro meme di Twitter o qualcosa del genere”.

Era stata una partita molto combattuta, dominata dalle rispettive difese di entrambe le squadre quando New Orleans ha tenuto Brady a 14/24 passando con 142 yard e ha escluso Tampa Bay fino a quando un field goal di Ryan Succop ha pareggiato i punteggi sul 3-3 alla fine del terzo trimestre.

Ma, dopo il combattimento e il touchdown di Perriman, lo slancio oscilla verso i Bucs.

“Abbiamo perso un buon giocatore e loro hanno perso un buon giocatore. È stato un gioco fisico”, ha detto l’allenatore di Tampa Bay Todd Bowles, secondo ESPN. “Non so se è stato un punto di svolta… Avrebbe potuto andare in entrambi i modi. Sapevamo che dovevamo fare delle giocate”.

Sebbene i Saints abbiano avuto diverse occasioni verso la fine della partita, la difesa di Tampa Bay ha tenuto duro, intercettando Winston tre volte – incluso il sei pick-up di chiusura del gioco – negli ultimi 12 minuti.

New Orleans si è assicurata un touchdown tutto suo grazie a un passaggio di Winston a Michael Thomas con 1:08 rimanenti, ma era troppo tardi perché i Bucs hanno resistito per sigillare la loro prima vittoria in stagione regolare sui Saints da settembre 2018, interrompendo le sette partite serie di sconfitte.

I Bucs rimangono in cima alla NFC South con un record di 2-0 e domenica ospiteranno Aaron Rodgers e i Green Bay Packers.

Leave a Reply

Your email address will not be published.