Il fratello di Paul Pogba è stato arrestato per presunta estorsione, dice l’avvocato

Secondo l’avvocato di Mathias, Yassine Bouzrou, Mathias Pogba, 32 anni, è in prigione da sabato sera.

“Sfidaremo questa decisione e chiederemo il suo rilascio”, ha detto Bouzrou alla Galileus Web domenica.

L’ufficio del pubblico ministero di Parigi ha anche confermato domenica alla CNN che Mathias Pogba è stato messo in detenzione temporanea.

Paul Pogba, che gioca per la Juventus, squadra italiana di Serie A, ha presentato una denuncia per estorsione contro suo fratello il mese scorso, in una dichiarazione ottenuta dalla CNN tramite il suo team legale.

La dichiarazione di Paul Pogba è arrivata dopo che suo fratello aveva pubblicato una serie di video su Instagram in inglese, francese, spagnolo e italiano in cui affermava che avrebbe fatto “grandi rivelazioni” sulla condotta di suo fratello e di Rafaela Pimenta, la sua agente.

La dichiarazione di Paul Pogba, firmata dai suoi avvocati, sua madre Yeo Moriba e Pimenta, recitava: “Purtroppo, i recenti post sui social media di Mathias Pogba non sono una sorpresa e seguono altri tentativi per un periodo prolungato di cercare di estorcere Paul Pogba.

“I fatti sono stati denunciati alla polizia italiana e francese un mese fa e non ci saranno ulteriori commenti sulle indagini in corso”.

Mathias aveva risposto in agosto ai precedenti rapporti dell’indagine in a serie di tweet che si apriva con “Quello che stavo aspettando è arrivato: il mio fratellino sta finalmente iniziando a mostrare il suo vero volto”.

Nei tweet ha negato le accuse contro di lui.

Ad agosto, un portavoce dell’ufficio del pubblico ministero ha detto alla CNN che quel mese era stata avviata un’indagine “con l’accusa di estorsione in una banda organizzata e tentata estorsione in una banda organizzata”.

Paul Pogba, 29 anni, è tornato alla Juventus a luglio dopo sei anni al Manchester United in Premier League inglese. È stato membro della squadra francese vincitrice della Coppa del Mondo nel 2018.

Ad agosto, la polizia italiana ha confermato alla CNN che non stavano indagando sulle affermazioni.

Matt Foster e Sammy Mngqosini della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.