Rams ottiene un grande vantaggio ma non gioca, resistendo per battere i Falcons

I Rams hanno aspettato 10 giorni per rispondere, un’apparente eternità per un campione in carica del Super Bowl imbarazzato nella sua apertura di stagione.

L’allenatore Sean McVay ei suoi giocatori erano ansiosi di mostrare che i segni di una sbornia del Super Bowl erano ampiamente sopravvalutati. Non vedevano l’ora di dimostrare che potevano reagire.

E come si è scoperto domenica, dovevano anche sopravvivere sfiorando il vantaggio di 21 punti nel quarto quarto contro gli Atlanta Falcons.

Sicurezza All-Pro Jalen Ramsey ha quasi assicurato la vittoria con un intercetto in ritardo nella end zone, ei Rams sono usciti in cima a un finale selvaggio per una vittoria per 31-27 al SoFi Stadium.

“Santo inferno”, disse McVay. “Ho bisogno di un paio di drink.”

McVay probabilmente non era l’unico.

Era lo scorso febbraio quando un gruppo ubriaco di giocatori e allenatori di Rams si è alzato su un palco dopo una parata del Super Bowl e ha proclamato il loro desiderio di “correre indietro” e diventare la prima squadra in quasi due decenni a ripetersi come campione del Super Bowl.

Ma un’imbarazzante sconfitta per 31-10 contro i Buffalo Bills al SoFi Stadium ha messo McVay e i suoi giocatori sulla difensiva.

“Fino a quando non vieni preso a pugni in faccia”, ha detto McVay la scorsa settimana. “Scopri davvero delle persone. Ed è quello che amo è l’opportunità di rispondere”.

Domenica, i Rams inizialmente sono usciti e sembravano un contendente al Super Bowl. Un’offesa diversificata che includeva il ricevitore Ben Skowronek schierato nel backfield e il ricevitore Allen Robinson che faceva muovere la palla e segnare punti. La difesa ha escogitato grandi giocate e ha chiuso i Falcons.

Poi tutto ha cominciato a disfarsi.

Il cornerback dei Falcons Casey Hayward intercetta un passaggio nella end zone destinato al tight end di Rams Tyler Higbee nel primo tempo.

(Allen J. Scarafaggi / Los Angeles Times)

“Quello è stato sicuramente interessante alla fine”, ha detto il quarterback Matthew Stafford, che ha passato per tre touchdown, con due intercettazioni. “Probabilmente non è la cosa più pazza di cui ho fatto parte ma, sai, succede.

“Questo è il football della NFL. È difficile vincere”.

E a volte non sarà carino.

“È una brutta vittoria, ma è una vittoria”, ha detto la sicurezza Nick Scott, aggiungendo: “Era in mostra, chi siamo e chi possiamo essere.

“Dobbiamo solo essere in grado di sostenerlo in difesa, attacco e squadre speciali. Devo solo fare tutto il gioco”.

I Rams lo hanno fatto sembrare facile per più di tre quarti.

Stafford ha lanciato due passaggi da touchdown a Cooper Kupp e uno a Robinson, l’aggiunta di alto profilo fuori stagione che era stata quasi invisibile nell’apertura. Il running back Darrell Henderson ha corso duro per un touchdown.

Il cornerback Rookie Cobie Durant ha intercettato un passaggio e lo ha restituito 51 yard per impostare un touchdown. E la difesa ha limitato i Falcons a un field goal mentre i Rams hanno costruito un vantaggio di 28-3.

Ma dopo che i Rams hanno preso il vantaggio di 31-10 all’inizio del quarto quarto, sono iniziati gli errori.

I Falcons hanno restituito un punt bloccato per un touchdown per portare a 31-25. Il fumble di Kupp dopo un ricevimento ha dato a Falcons la palla sulla linea delle 37 yard dei Rams.

Con meno di 90 secondi dalla fine, il quarterback Marcus Mariota lanciò un passaggio verso il ricevitore Bryan Edwards nella end zone, ma Ramsey fece un balzo, prese la palla e la restituì a 23 yard.

“Ha lasciato che fluttuasse lassù per il suo ricevitore”, ha detto Ramsey, che ha rimbalzato da una partita dichiaratamente scadente contro i Bills, “e quando avrò un’opportunità del genere, sento di poter andare lassù e prenderla anche io. “

Jalen Ramsey dei Rams intercetta un passaggio nella end zone dietro il ricevitore dei Falcons Bryan Edwards nel quarto quarto.

Il cornerback dei Rams Jalen Ramsey intercetta un passaggio nella end zone dietro il ricevitore dei Falcons Bryan Edwards alla fine del quarto quarto.

(Wally Skalij / Los Angeles Times)

I Rams hanno eseguito tre giocate prima che il ricevitore Brandon Powell scattasse e corresse all’indietro per prendere una sicura e correre fuori dal cronometro. Justin Hollins ha licenziato Mariota prima che potesse lanciare un passaggio disperato da centrocampo per terminare la partita.

McVay ha detto che i Rams hanno “molte cose da ripulire”.

Nonostante la vittoria, la sua squadra deve essere più equilibrata e resiliente, ha detto.

“Molto insolito, ma è successo e abbiamo ancora trovato un modo”, ha detto McVay. “E a meno che non mi dicano che guadagni più punti per essere in grado di vincere con più punti, non mi interessa molto.

“Abbiamo trovato un modo per farlo”.

I suoi giocatori erano d’accordo.

“Ovviamente, non è esattamente così che vorremmo finire la partita”, ha detto Ramsey, “Ma per noi non giocare al meglio, specialmente lungo il tratto, e uscire comunque con una vittoria, è qualcosa di cui possiamo essere contenti ed essere felice di.”

Dopo aver diviso due partite in casa, i Rams ora intraprendono viaggi consecutivi per giocare con gli Arizona Cardinals e i San Francisco 49ers nelle partite della NFC West.

Il loro obiettivo è tornare al Super Bowl e fare ciò che nessuna squadra ha fatto da quando i New England Patriots del 2004 si sono ripetuti come campioni.

Il linebacker Bobby Wagner ha giocato 10 stagioni e ha vinto un Super Bowl con i Seattle Seahawks prima di firmare con i Rams lo scorso marzo.

Come i Rams abbiano vinto la partita domenica non importa, ha detto.

“Alla fine della stagione, quando tutto è stato detto e fatto, non lo ricorderai”, ha detto. “Non ricorderai il brutto o il bello.

“Ricorderai una vittoria.”

Leave a Reply

Your email address will not be published.