Le azioni affondano mentre gli investitori aspettano il rialzo dei tassi della Fed


New York
Affari CNN

Questo è il motivo per cui Wall Street si è rilassato e si è rilassato in attesa dell’ultima decisione sui tassi di interesse della Federal Reserve mercoledì. Le azioni scendono martedì mentre gli investitori sono diventati ansiosi per l’impatto di un altro grande aumento dei tassi.

Il Dow è sceso di oltre 313 punti, ovvero dell’1%. L’S&P 500 ha chiuso la giornata in ribasso dell’1,1%, mentre il Nasdaq, pesantemente tecnologico, ha chiuso con una perdita di circa l’1%.

Martedì non ci sono stati rapporti sugli utili degni di nota… anche se un avvertimento di Ford (F) sull’inflazione e sui problemi della catena di approvvigionamento si è aggiunto alle preoccupazioni degli investitori.

Inoltre, non c’erano molti dati economici su cui gli investitori potessero concentrarsi se non un nuovo rapporto sugli alloggi, che era misto. L’inizio dell’edilizia abitativa per agosto è aumentato di oltre il 12% rispetto a luglio, ma i permessi di costruzione sono diminuiti del 10%.

È improbabile che i numeri degli alloggi facciano cambiare idea ai responsabili politici della Fed, che annunceranno un altro aumento dei tassi mercoledì. Il mercato sta scontando quasi l’85% di possibilità di un terzo aumento consecutivo di tre quarti di punto percentuale.

Ma ci sono alcuni che credono che la Fed sarà ancora più aggressiva e aumenterà i tassi di un punto percentuale intero senza precedenti, o 100 punti base, principalmente a causa delle continue pressioni inflazionistiche.

“Il rapporto sull’indice dei prezzi al consumo ha introdotto un livello di incertezza su come si comporterà la Fed”, ha affermato Garrett DeSimone, capo della ricerca quantitativa presso OptionMetrics. DeSimone ha detto che pensa che la Fed dovrebbe aumentare i tassi di 100 punti base, una mossa che sarebbe una “fregatura dall’aumento del cerotto”.

Anche le aspettative per tassi più elevati hanno spinto al rialzo i rendimenti delle obbligazioni a lungo termine. Il Tesoro degli Stati Uniti a 10 anni ha raggiunto il 3,6% a un certo punto martedì prima di tornare indietro. È il livello più alto da febbraio 2011.

Il sell-off del mercato di martedì segue un modesto rally all’inizio della settimana. Le azioni sono aumentate alla fine della sessione di negoziazione lunedì dopo essere state vicine ai livelli di pareggio per la maggior parte della giornata.

Ma il mercato ha avuto un paio di giorni difficili, in calo la scorsa settimana dopo uno scioccante avviso sugli utili da parte di FedEx (FDX), che ha sollevato ulteriori preoccupazioni per la salute dell’economia globale e delle Corporate America.

“Stiamo assistendo a molti dei postumi della sbornia FedEx che continuano a gocciolare sui mercati”, ha affermato Anthony Denier, CEO di Webull, una società di brokeraggio online. “Le scorte di trasporto sono un canarino nella miniera di carbone quando si tratta di economia”.

Gli investitori sono sempre più nervosi. L’indice CNN Business Fear & Greed, che esamina sette indicatori del sentimento del mercato, scivola ulteriormente nel territorio della paura.

Leave a Reply

Your email address will not be published.