Sardine in scatola telai corti | I tempi di Manila

I leader di FISHERFOLK e i proprietari di conservifici di sardine chiedono al Bureau of Fisheries and Aquatic Resources (BFAR) di convocare un incontro con loro e includere le unità del governo locale costiero (LGU) per discutere dell’incombente carenza di sardine per l’inscatolamento.

In una conferenza stampa lunedì del gruppo di difesa della sicurezza alimentare Tugon Kabuhayan, Francisco Buencamino, direttore esecutivo della Sardines Canners Association delle Filippine, ha chiarito che le sardine in scatola non mancano ancora.

Ha affermato che il suo precedente avvertimento di una carenza incombente è dovuto al basso pescato dei pescatori commerciali da cui i conservifici si procurano le sardine, nonché al divieto programmato di pesca commerciale dal 1 dicembre 2022 al 28 febbraio 2023.

“La mia dichiarazione anticipava la situazione dell’offerta. La pesca commerciale è soggetta alla chiusura della stagione di pesca. Abbiamo solo nove mesi in un anno per consentirci di costruire la domanda necessaria di circa 200.000-250.000 tonnellate di sardine necessarie per le nostre operazioni … Inoltre, la stagione riproduttiva durante la stagione di pesca chiusa non si concilia con l’elevata domanda del mercato durante Natale, Capodanno e gennaio”, ha affermato Buencamino.

“L’allerta riguarda la nostra necessità di fare scorta di tutte le sardine di cui abbiamo bisogno per le nostre operazioni. Secondo i pescatori commerciali, le catture al momento rappresentano solo dal 20 al 40 percento circa del pescato dell’anno scorso”, ha aggiunto.

Ricevi le ultime notizie


consegnato alla tua casella di posta

Iscriviti alla newsletter quotidiana del Manila Times

Registrandomi con un indirizzo e-mail, dichiaro di aver letto e di accettare i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy.

Il premiato di Ramon Magsaysay Roberto Ballon, di Gamay’ng Mangingisda sa Concepcion a Zamboanga, ha affermato che lui e gli altri pescatori municipali possono fornire le sardine necessarie ai conservifici. Ma ha sottolineato che avrebbero bisogno di barche più grandi e migliori, nonché di strutture post-raccolta che renderebbero le loro catture competitive rispetto a quelle dei pescatori commerciali.

“Avremmo bisogno di supporto logistico e strutture sia nella fase di produzione che in quella di raccolta… Abbiamo quello che chiamiamo ‘pangulong’ (gabbiare) con piccole luci. Potremmo usare quelle al posto delle reti da pesca che potrebbero danneggiare le pinne delle sardine, “ha detto Ballon, che è anche preoccupato per i prezzi bassi che il loro pescato potrebbe ottenere dai conservifici.

I conservifici di solito si affidano a pescatori commerciali con barche più grandi e meglio attrezzate e strutture post-raccolta che mantengono il pesce fresco.

Inoltre, la riunione multipartitica suggerita dovrebbe anche discutere la possibilità che i pescatori commerciali catturino da 10,1 chilometri verso l’esterno dalla costa ancora coperta dalle acque municipali, ha affermato Buencamino. “Le LGU dovrebbero permetterci di pescare vicino alla riva dove c’è più pesce. Faremo in modo che non influisca sui pescatori municipali. Dobbiamo solo avvicinarci per poter accumulare le nostre scorte prima del 1° dicembre. Ci sarà un carenza se il problema non viene affrontato”, ha aggiunto.

I pescherecci commerciali si limitano a pescare al di fuori dei 15 chilometri dalla riva.

Da parte sua, il conduttore di Tugon Kabuhayan Asis Perez ha osservato che le Filippine sono uno dei maggiori produttori di sardine in scatola. Ha sottolineato che il prezzo al dettaglio delle sardine in scatola nel paese è tra i più economici da P20 a P21 per lattina da 155 grammi.

“A parità di dimensioni, le sardine in scatola dell’Indonesia [are] al dettaglio a P41, [the] Stati Uniti (Stati Uniti) al P56 e Regno Unito al P163”, ha affermato l’ex direttore nazionale BFAR.

Leave a Reply

Your email address will not be published.