Sei caduto nella tana del coniglio di YouTube? Buona fortuna per uscire – lo studio mostra che “non mi piace” NON funziona

Se hai mai cercato qualcosa di innocuo su YouTube ma sei finito in una tana del coniglio di contenuti estremi o sgradevoli, allora hai familiarità con le frustrazioni degli algoritmi della piattaforma.

Un nuovo rapporto di Mozilla, l’organizzazione no profit dietro il browser Firefox, mostra che i controlli in-app di YouTube, inclusi il pulsante “Non mi piace” e la funzione “Non mi interessa”, sono inefficaci.

I ricercatori hanno utilizzato i dati raccolti da RegretsReporter, che è la sua estensione del browser che consente alle persone di “donare” i dati delle proprie raccomandazioni da utilizzare negli studi.

Il rapporto si basava su oltre 567 milioni di video di 22.722 utenti in tutto e copriva un periodo di tempo da dicembre 2021 a giugno 2022.

Se hai mai cercato qualcosa di innocuo su YouTube ma sei finito nella tana del coniglio di contenuti estremi o sgradevoli, allora conosci le frustrazioni degli algoritmi della piattaforma

Un nuovo rapporto di Mozilla, l'organizzazione no profit dietro il browser Firefox, mostra che i controlli in-app di YouTube, inclusi il pulsante

Un nuovo rapporto di Mozilla, l’organizzazione no profit dietro il browser Firefox, mostra che i controlli in-app di YouTube, inclusi il pulsante “Non mi piace” e la funzione “Non mi interessa” – sono inefficaci

Dei quattro controlli principali testati da Mozilla, solo “non consigliare dal canale” è stato efficace: ha impedito il 43% di raccomandazioni indesiderate. Tuttavia, il pulsante “Non mi piace” e la funzione “Non mi interessa” erano poco utili, prevenendo solo il 12 e l’11% di suggerimenti indesiderati.

Un certo numero di partecipanti che si sono offerti volontari per condividere le loro opinioni in un sondaggio con Mozilla hanno detto all’organizzazione no profit che spesso facevano di tutto per evitare contenuti indesiderati che gli algoritmi di YouTube continuavano a mostrare loro.

Almeno il 78,3% dei partecipanti al sondaggio ha affermato di aver utilizzato gli strumenti di feedback esistenti di YouTube e/o di aver modificato le impostazioni della piattaforma. Più di un terzo dei partecipanti ha affermato che l’utilizzo dei controlli di YouTube non ha modificato affatto i loro consigli.

“Non è cambiato nulla”, ha detto un partecipante al sondaggio. “A volte segnalavo cose come fuorvianti e spam e il giorno dopo tornavano. Sembra quasi che il feedback più negativo che fornisco ai loro suggerimenti sia la montagna più alta. Anche quando blocchi determinate fonti, alla fine ritornano.’

Il rapporto si basava su oltre 567 milioni di video di 22.722 utenti in tutto e copriva un periodo di tempo da dicembre 2021 a giugno 2022

Il rapporto si basava su oltre 567 milioni di video di 22.722 utenti in tutto e copriva un periodo di tempo da dicembre 2021 a giugno 2022

Mozilla ha anche riscontrato che ad alcuni utenti sono stati mostrati contenuti grafici, armi da fuoco o incitamento all'odio, in violazione delle norme sui contenuti di YouTube, nonostante abbiano inviato feedback negativi utilizzando gli strumenti dell'azienda

Mozilla ha anche riscontrato che ad alcuni utenti sono stati mostrati contenuti grafici, armi da fuoco o incitamento all’odio, in violazione delle norme sui contenuti di YouTube, nonostante abbiano inviato feedback negativi utilizzando gli strumenti dell’azienda

Un altro partecipante ha affermato che l’algoritmo è cambiato in risposta alle loro azioni, ma non in senso positivo.

‘Sì, ​​sono cambiati, ma in modo negativo. In un certo senso, mi sento punito per aver tentato in modo proattivo di modificare il comportamento dell’algoritmo. In un certo senso, una minore interazione fornisce meno dati su cui basare le raccomandazioni.’

Mozilla ha anche scoperto che ad alcuni utenti sono stati mostrati contenuti grafici, armi da fuoco o incitamento all’odio, in violazione delle norme sui contenuti di YouTube, nonostante abbiano inviato feedback negativi utilizzando gli strumenti dell’azienda.

I ricercatori hanno stabilito che i controlli utente di YouTube lasciavano gli spettatori confusi, frustrati e privi di controllo della loro esperienza sulla piattaforma popolare.

“Le persone ritengono che l’utilizzo dei controlli utente di YouTube non modifichi affatto i loro consigli. Abbiamo appreso che molte persone adottano un approccio per tentativi ed errori per controllare le loro raccomandazioni, con scarso successo’, afferma il rapporto.

“I meccanismi di controllo degli utenti di YouTube sono inadeguati per prevenire consigli indesiderati. Abbiamo stabilito che i controlli utente di YouTube influenzano ciò che è raccomandato, ma questo effetto è trascurabile e la maggior parte dei video indesiderati continua a sfuggire.’

DailyMail.com ha contattato YouTube per un commento e aggiornerà questa storia secondo necessità. Mozilla consiglia una serie di modifiche al modo in cui funzionano i controlli utente della piattaforma per renderli migliori per gli utenti.

Ad esempio, gli strumenti dovrebbero usare un linguaggio semplice su quale azione viene intrapresa, quindi invece di “Non mi piace questa raccomandazione” dovrebbe dire “Blocca raccomandazioni future su questo argomento”.

“YouTube dovrebbe apportare modifiche sostanziali al modo in cui le persone possono modellare e controllare i propri consigli sulla piattaforma. YouTube dovrebbe rispettare i feedback che gli utenti condividono sulla loro esperienza, trattandoli come segnali significativi su come le persone vogliono trascorrere il loro tempo sulla piattaforma”, afferma l’organizzazione no profit nella conclusione del rapporto.

“YouTube dovrebbe rivedere i suoi controlli utente inefficaci e sostituirli con un sistema in cui la soddisfazione e il benessere delle persone sono trattati come i segnali più importanti.”

“YouTube dovrebbe rivedere i suoi controlli utente inefficaci e sostituirli con un sistema in cui la soddisfazione e il benessere delle persone sono trattati come i segnali più importanti”

Leave a Reply

Your email address will not be published.