sundar pichai: In un primo momento, il CEO di Google Sundar Pichai visita l’ambasciata indiana

In una prima volta, l’amministratore delegato (CEO) di Google Sunder Pichai ha visitato l’ambasciata indiana nella capitale americana Washington DC e ha discusso con l’ambasciatore indiano negli Stati Uniti, Taranjit Singh Sandhu, su vari aspetti delle attività dell’azienda tecnologica nel paese , in particolare la sua spinta aggressiva verso la digitalizzazione.

“Grazie” l’ambasciatore Sandhu per l’ottima conversazione, ha detto Pichai in un tweet dopo la sua visita all’ambasciata indiana nel centro di Washington DC alla fine della scorsa settimana. Questa è la prima volta che un importante CEO tecnologico indiano americano ha visitato l’ambasciata qui.

“Ho apprezzato l’opportunità di discutere dell’impegno di Google nei confronti dell’India e non vedo l’ora di continuare a sostenere il futuro digitale dell’India”, ha affermato Pichai, che a gennaio di quest’anno è stato nominato tra i 17 vincitori di Padma Bhushan.

“Tecnologia che trasforma; idee che abilitano!” ha twittato Sandhu. “Felice di ricevere” Sundar Pichai, CEO di Google e Alphabet all’Ambasciata, ha detto.

“Scambio di opinioni sull’espansione della partnership commerciale, della conoscenza e della tecnologia tra India e Stati Uniti con Google”, ha affermato l’inviato indiano.

Sotto Pichai, Google ha fatto un massiccio investimento in India e ha ampliato in modo fenomenale la sua presenza in un’ampia gamma di settori, inclusa la formazione delle nuove generazioni.

Scopri le storie di tuo interesse



Ha annunciato un investimento di circa 10 miliardi di dollari nell’ambito della digitalizzazione di Google per l’India. Ha anche collaborazioni con Jio di Reliance e con Bharti Airtel. Inoltre, sta collaborando con l’India per lo sviluppo della forza lavoro e lo sviluppo delle competenze. Stanno lavorando con il governo sul programma Digital India e sulla missione nazionale di alfabetizzazione digitale.

Durante l’incontro con l’ambasciatore indiano, Pichai ha apprezzato molto le iniziative che sono state prese dall’India e ha sottolineato come Google guardi all’India in un quadro molto positivo. L’Ambasciatore ha evidenziato il partenariato in materia di conoscenza e istruzione.

Si ritiene inoltre che il CEO di Google, durante la conversazione, abbia discusso di vari modi in cui la sua partnership con l’India va avanti in particolare nel settore dell’istruzione. Hanno anche discusso degli sforzi di digitalizzazione in India in cui è coinvolto Google, inclusi i pagamenti digitali e la digitalizzazione delle infrastrutture.

L’ambasciatore indiano ha osservato che Google è un partner importante nella trasformazione digitale dell’India, che è una priorità per il governo.

In particolare Google e la sua società madre Alphabet hanno svolto un ruolo importante nella crisi del COVID-19 lo scorso anno. Hanno investito molti soldi in termini di sostegno all’India e facevano parte della task force globale degli amministratori delegati americani istituita a questo proposito.

Il governo indiano ha intensificato il suo impegno con gli amministratori delegati americani. Il ministro del Commercio e dell’Industria Piyush Goyal ha avuto un incontro con alcuni amministratori delegati della Silicon Valley durante il suo viaggio in California all’inizio di questo mese.

Lo stesso Sandhu ha incontrato diversi amministratori delegati durante i suoi recenti viaggi lì. Ha anche visitato le università della Silicon Valley che sono considerate il fulcro di tale innovazione.

Avevano anche un certo numero di venture capitalist e start-up imprenditori a San Francisco come parte dell’ultima spinta dell’India ad avere un maggiore impegno con il settore tecnologico americano.

Rimani aggiornato sulla tecnologia e sulle novità di avvio che contano. Iscriviti alla nostra newsletter quotidiana per le ultime e imperdibili notizie tecnologiche, consegnate direttamente nella tua casella di posta.

Leave a Reply

Your email address will not be published.