Giocare fuori dal metaverso – POLITICO

Roblox, la piattaforma di gioco online che vanta una base di utenti composta in gran parte da bambini sotto i 13 anni e che conta centinaia di milioni, sta cercando di crescere insieme al suo pubblico.

La Roblox Corporation ha annunciato al suo conferenza degli sviluppatori questo mese consentirà presto ai marchi di acquistare direttamente pubblicità in-game, creando un’enorme opportunità per le aziende desiderose di attirare un pubblico giovane esperto di tecnologia e facendo venire i brividi a molti genitori.

Il gioco sarà fondamentale per la costruzione di un metaverso, che solleva domande palesemente ovvie su sicurezza, privacy e moderazione dei contenuti. Giochi come Roblox, Fortnite e Minecraft sono gli esempi più maturi di ciò che gli architetti del metaverso immaginano per un mondo online coinvolgente; Lo sviluppatore di Fortnite Epic Games ha raccolto miliardi in gran parte sulla scia delle sue ambizioni metaverse.

Alcuni politici se ne sono già accorti e hanno chiesto alle autorità federali di tutela dei consumatori di tenere d’occhio. Nel febbraio di quest’anno, un gruppo di legislatori guidati dal senatore Ed Markey (D-Mass.) ha inviato un lettera alla FTC esortandolo a utilizzare la sua “piena autorità” per proteggere i minori sia dalla “manipolazione” che dalle violazioni della privacy o della sicurezza. Il commissario FTC Lina Khan ha risposto a Markey in una lettera affermando che l’uso da parte dei bambini di piattaforme di gioco VR pone “gravi rischi”, incluso l’uso di “modelli oscuri” intesi a manipolare algoritmicamente gli utenti in acquisti o altre decisioni.

Washington che tiene d’occhio l’industria dei giochi non è una novità. All’inizio degli anni ’90 il Senato degli Stati Uniti tenne udienze sull’ascesa di videogiochi sempre più violenti, portando alla creazione dell’Entertainment Software Rating Board che ancora oggi classifica i giochi per fascia di età. L’America ora ha in gran parte fatto pace con decapitazioni, smembramenti e altre forme di simulazioni raccapriccianti, ma i modi in cui gli spazi di gioco online possono influenzare materialmente la salute e la privacy dei bambini sono ancora relativamente poco chiari e compresi. (La scorsa settimana il Dipartimento per la sicurezza interna ha assegnato una sovvenzione di $ 700.000 a Ricercatori che indagano sull’estremismo politico negli spazi di gioco online.)

Ognuno di questi problemi diventerà solo un problema più grande in uno spazio virtuale come il metaverso, dove non solo le interazioni sono più imprevedibili e intime di quanto appaiano sui nostri schermi odierni, ma i dispositivi che li abilitano raccolgono voluminosi quantità di dati che rendono gli smartphone sembrano discreti al confronto. La protezione dei bambini è, almeno teoricamente, un raro punto di accordo bipartisan unanime. Ciò rende i videogiochi una prima linea inaspettata per i primi dibattiti su cosa dovrebbe essere esattamente il metaverso, chi dovrebbe essere autorizzato a usarlo e come.

“In una società digitale è impossibile isolare completamente i bambini da Internet e aspettarsi che facciano bene”, ha affermato Will Duffield, analista politico presso il Cato Institute che si concentra sul discorso online. “Deve essere più una questione di come i bambini vengono educati a un uso sano, responsabile e sicuro di Internet, piuttosto che di come proteggerli al meglio”.

Il governatore del Colorado Jared Polis, La prima autoproclamata d’America”governatore del giocatore“, ha annunciato questa settimana che i residenti del suo stato potranno ora pagare le tasse statali in criptovaluta.

Polis, chi è stato rimuginando l’idea per un po’ di tempo, ha annunciato lo sviluppo ieri. Un portavoce dello Stato confermato oggi il sistema è ora attivo. Gli Stati sito web delle entrate ora elenca la “criptovaluta” tra i metodi di pagamento accettati, specificando in particolare che i pagamenti possono essere effettuati solo tramite account PayPal personali e che è possibile utilizzare un solo tipo di criptovaluta per fattura (ovvero, nessuna combinazione e corrispondenza delle quattro criptovalute attualmente accettate da PayPal : Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash e Litecoin).

Gli unici altri due stati ad essersi mossi in modo deciso verso il pagamento delle tasse sulle criptovalute sono lo Utah, che approvato una legge ordinandone l’accettazione entro l’inizio del prossimo anno, e l’Ohio, dove l’ex tesoriere di Stato (e candidato alle primarie del Senato repubblicano) Josh Mandel ha creato un portale crittografico spegnimento nel 2019 tra interrogativi sulla sua legalità.

Non è stato esattamente un buon ciclo mediatico per Clearview AI, la società di software di riconoscimento facciale il cui prodotto firmato è ora soggetto a restrizioni o bandito in a lista della biancheria di paesi.

Ora, il Parlamento europeo potrebbe prepararsi a vietarlo su larga scala. Lo riferisce Clothide Goujard di POLITICO questa mattina per gli iscritti Pro che Renew Europe, un gruppo liberale che è uno dei più grandi del Parlamento, ora sostiene ampiamente un tale divieto, mettendolo in linea con i membri di sinistra che da tempo ne chiedevano uno.

Come negli Stati Uniti, ciò li mette in contrasto con le forze dell’ordine desiderose di utilizzare i suoi strumenti per la sorveglianza e l’arresto. (Il Partito popolare europeo di centrodestra, scrive Clothilde, è ora quasi isolato nei suoi sforzi per consentire un ulteriore uso del riconoscimento facciale da parte della polizia.) Negli Stati Uniti, il Vermont è diventato il primo stato a vietare il riconoscimento facciale nel 2020 e 17 località (tra cui una contea, re a Washington) aver superato leggi simili.

Resta in contatto con tutto il team: Ben Schreckinger ([email protected]); Derek Robertson ([email protected]); Costantino Kakaes ([email protected]); Altro Heidi Vogt ([email protected]). Seguici @DigitalFuture su Twitter.

Se ti è stata inoltrata questa newsletter, puoi farlo iscrizione e leggi la nostra missione ai link forniti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.