La postura di guida influisce sulle lesioni dei motociclisti elettrici in caso di incidenti

La postura di guida degli utenti di scooter elettrici aumenta il rischio di lesioni alla testa o al cervello durante incidenti e collisioni, rivelano i video online “falliti”

  • Gli esperti affermano che il modo in cui stanno i motociclisti elettrici può causare lesioni alla testa o al cervello
  • Studia serie ricreate di scenari tipici di incidenti tramite metodi computazionali
  • La postura di caduta del ciclista esercita un effetto distinto sulla testa e/o sulla lesione cerebrale
  • I motociclisti “trarrebbero beneficio dall’ammortizzazione di mani, spalle e petto” – studia

La postura di guida dei motociclisti elettrici può aumentare il rischio di lesioni alla testa o al cervello durante incidenti e collisioni, suggerisce un nuovo studio.

I ricercatori cinesi hanno ricreato una serie di tipici scenari di incidenti tramite metodi computazionali per indagare su come le lesioni craniche siano state colpite da collisioni con ostacoli fissi o cadute da guasti meccanici.

Hanno affermato che sia gli scooter elettrici da solista che quelli a due ruote hanno causato le stesse lesioni, ma la postura di caduta del pilota ha esercitato un effetto distinto sulla testa e/o sulla lesione cerebrale.

Gli esperti hanno affermato che coloro che hanno un incidente “trarrebbero beneficio dall’ammortizzazione di mani, spalle e torace per ridurre la potenziale gravità delle collisioni tra la testa e il manto stradale”.

Risultati: la postura di guida dei motociclisti elettrici può aumentare il rischio di lesioni alla testa o al cervello durante incidenti e collisioni, suggerisce un nuovo studio

I ricercatori cinesi hanno ricreato una serie di tipici scenari di incidenti tramite metodi computazionali per indagare su come le lesioni craniche sono state colpite da collisioni con ostacoli fissi o cadute da guasti meccanici

I ricercatori cinesi hanno ricreato una serie di tipici scenari di incidenti tramite metodi computazionali per indagare su come le lesioni craniche sono state colpite da collisioni con ostacoli fissi o cadute da guasti meccanici

Hanno scoperto che aiutando i motociclisti nei loro scenari c’era una probabilità del 50% di frattura del cranio, mentre molti avevano un rischio del 50% di una grave lesione cerebrale.

In generale, una velocità più elevata ha svolto un ruolo importante nel produrre un infortunio e quanto fosse grave tale infortunio, hanno aggiunto i ricercatori della Changsha University of Science and Technology in Cina.

Tuttavia, non c’era una chiara differenza nella cinematica della testa e nei rischi di lesioni tra gli scooter da solista e quelli a due ruote.

I ricercatori hanno deciso di condurre lo studio sulla scia di un aumento numero di incidenti stradali correlati agli scooter elettrici autobilanciati (ESS) negli ultimi anni.

Gli esperti hanno esaminato alcuni scenari di incidenti sulla base di video online “falliti” e quindi hanno valutato il rischio di lesioni alla testa o al cervello di un ciclista.

Gli esperti hanno affermato che coloro che hanno un incidente

Gli esperti hanno affermato che coloro che hanno un incidente “trarrebbero beneficio dall’ammortizzazione di mani, spalle e torace per ridurre la potenziale gravità delle collisioni tra la testa e il manto stradale” (immagine stock)

Hanno scritto nel loro articolo: “I risultati hanno mostrato che due tipi di ESS (da solista e a due ruote) non hanno chiare differenze nella cinematica della testa e nei rischi di lesioni alla testa”.

I ricercatori hanno aggiunto che “la metà dei motociclisti ESS analizzati aveva una probabilità del 50% di frattura del cranio” e che “una velocità ESS più elevata genera un livello più elevato di parametri previsti per il trauma cranico”.

“I nostri risultati suggeriscono che i motociclisti ESS che hanno un incidente trarrebbero vantaggio dall’ammortizzazione di mani, spalle e torace per ridurre la potenziale gravità delle collisioni tra la testa e il manto stradale”, hanno aggiunto.

“Questi risultati forniranno supporto teorico per prevenire lesioni alla testa tra i motociclisti ESS e supporto dati per sviluppare e legiferare ESS”.

Lo studio è stato pubblicato sul Journal of the Royal Society Interface.

Gli e-scooter rappresentano un rischio per TUTTI gli utenti della strada senza rigide normative che ne controllino l’uso, affermano i principali assicuratori

Sono necessari regolamenti e applicazione solidi sull’uso degli e-scooter, affermano gli organismi del settore assicurativo tra i timori sulla loro sicurezza.

Nell’anno terminato a giugno 2021 ci sono stati 882 incidenti che hanno coinvolto i dispositivi in ​​tutta la Gran Bretagna, secondo i dati del governo.

Ciò ha provocato 931 vittime, di cui 732 utenti di scooter elettrici.

In una lettera al segretario ai trasporti Grant Shapps, organismi come l’Association of British Insurers hanno affermato che ci sono preoccupazioni per un rischio per tutti gli utenti della strada fino a quando non ci sarà una regolamentazione solida oltre i processi ufficiali.

Ha richiesto standard coerenti sulla costruzione e sulla sicurezza degli scooter elettrici, compreso l’obbligo di indossare i caschi.

Annuncio

Leave a Reply

Your email address will not be published.