La serie storica del calo dei prezzi del gas negli Stati Uniti è finita

Dopo essere scesi ogni giorno per più di tre mesi, i prezzi del gas negli Stati Uniti sono aumentati – di un centesimo – a 3,68 dollari al gallone, in media mercoledì, secondo AAA.
Ciò pone fine a 98 giorni consecutivi di calo dei prezzi alla pompa, la seconda serie più lunga mai registrata che risale al 2005.
L’ultima volta che il prezzo medio nazionale della benzina è aumentato è stato il 14 giugno, quando ha raggiunto il record di $ 5,02. I prezzi sono scesi ogni giorno da allora e giovedì avrebbe segnato il centesimo giorno consecutivo di ribassi.
Il crollo dei prezzi del gas è stato determinato da una serie di fattori, tra cui un’offerta più forte e una domanda più debole, poiché i conducenti hanno esitato a prezzi elevati e ai rilasci di emergenza senza precedenti di petrolio da parte della Casa Bianca.
Un altro fattore importante che aveva spinto i prezzi del gas al ribasso: crescenti preoccupazioni per una recessione globale che potrebbe danneggiare la domanda di gas. Le persone che perdono il lavoro non devono guidare per andare al lavoro e anche quelle con un lavoro ritirano le loro spese durante le recessioni.
Il dollaro forte ha anche contribuito a far scendere il prezzo del gas perché il prezzo del greggio è in dollari. Ciò significa che ogni dollaro può acquistare più petrolio di quanto farebbe se il valore della valuta fosse stabile o in calo. L’indice del dollaro, che confronta il valore del biglietto verde con le principali valute estere, quest’anno è salito del 15%. Ciò significa anche che i prezzi del petrolio stanno aumentando più rapidamente per i paesi che non usano il dollaro, il che smorza la domanda globale.
Allo stesso tempo, i flussi petroliferi della Russia hanno resistito meglio di quanto si temesse nonostante le sanzioni e la guerra in Ucraina. L’invasione russa dell’Ucraina e le sanzioni che ne sono seguite hanno contribuito a innescare il forte aumento dei prezzi del petrolio e del gas. Il prezzo medio il giorno dell’invasione era di 3,54 dollari al gallone, appena un po’ inferiore a quello di oggi. L’annuncio della Russia mercoledì che aumenterà la sua mobilitazione di truppe ha aiutato a sollevare i futures sul petrolio greggio del 2% nei mercati globali.

Il portavoce della Casa Bianca Abdullah Hasan ha affermato che i prezzi del gas dovrebbero diminuire più di quanto non siano stati.

“Le famiglie americane dovrebbero vedere più sollievo”, ha detto. “Nell’ultimo mese, i prezzi del gas all’ingrosso sono diminuiti del 18%, ma i prezzi alla stazione di servizio sono scesi solo del 6%. Le compagnie petrolifere e del gas stanno realizzando profitti record e devono ora trasferire questi risparmi ai consumatori alla pompa di benzina. Il presidente Biden utilizzerà tutti gli strumenti a sua disposizione per abbassare i prezzi del gas e ritenere responsabili le compagnie petrolifere e del gas”.

Cosa succede dopo?

I prezzi del gas rimarranno probabilmente relativamente vicini ai livelli attuali nel breve termine, ha affermato Tom Kloza, responsabile globale dell’analisi energetica per OPIS, che tiene traccia dei prezzi del gas a livello nazionale per AAA.

“Non credo che vedrai un movimento importante al rialzo o al ribasso”, ha detto di recente, prima del modesto aumento dei prezzi di mercoledì. Kloza ha aggiunto che le forze concorrenti influenzeranno i prezzi nel breve termine.

La capacità di raffinazione degli Stati Uniti resta limitata. E l’OPEC, insieme ad altre nazioni produttrici di petrolio, ha recentemente deciso di tagliare la produzione. Entrambi esercitano pressioni al rialzo sui prezzi.

Nel frattempo, fattori stagionali, come la fine della stagione di guida estiva e la fine annuale dell’ambiente negli Stati Uniti che richiedono una miscela di benzina più pulita e più costosa durante i mesi estivi, potrebbero aiutare ad abbassare i prezzi. Anche spingere i prezzi al ribasso: i commercianti di petrolio rimangono nervosi per lo stato dell’economia globale.

“Crude non ha soldi per investimenti speculativi dietro in questo momento”, ha detto Kloza.

$ 3 benzina?

I futures sulla benzina all’ingrosso indicano un forte calo dei prezzi del gas entro la fine dell’anno, con la possibilità che meno di $ 3 al gallone potrebbero essere comuni in gran parte del paese, ha affermato Kloza. Ma ha avvertito che “i prezzi dei futures sono un noto povero predittore di ciò che il futuro porterà”.

Sebbene il gas al di sotto dei 3 dollari rimanga raro – solo il 5% delle 130.000 stazioni di servizio statunitensi vende gas a meno di quel prezzo, secondo OPIS – il gas relativamente economico è diventato molto più comune con i mesi di declino. Quasi una stazione su quattro a livello nazionale vende benzina a meno di $ 3,25 al gallone e il 56% la vende a meno di $ 3,50 al gallone.

Il prezzo del gas è stato un grande impulso per l’economia statunitense, allentando la pressione inflazionistica e dando agli americani denaro extra da spendere. Poiché la tipica famiglia statunitense utilizza circa 90 galloni di gas al mese, il calo dei prezzi del gas fa risparmiare a quelle famiglie circa $ 120 al mese rispetto a quanto avevano pagato dal picco di giugno.

Un aumento di un centesimo dei prezzi del gas non è un cambiamento significativo per la maggior parte dei conducenti e i prezzi potrebbero crollare nuovamente con l’aumento delle preoccupazioni economiche globali.

Ma se i prezzi del gas ricominciano a salire, ciò potrebbe minare l’amministrazione Biden e gli sforzi della Federal Reserve per tenere sotto controllo l’inflazione. Il calo dei prezzi del gas è l’unico motivo per cui i prezzi al consumo americani sono rimasti complessivamente stabili negli ultimi mesi dopo essere aumentati drasticamente nel 2021 e nella prima parte di quest’anno.

Leave a Reply

Your email address will not be published.