Twitch vieta i siti di gioco d’azzardo dopo che lo streamer ha truffato la gente per $ 200.000

L’affermazione di uno streamer di Twitch di aver truffato le persone per oltre $ 200.000 per alimentare la sua abitudine al gioco ha creato un putiferio tra gli utenti e ha attirato una risposta dalla piattaforma di streaming questa settimana.

Abraham Mohammed, noto anche come streamer Sliker, sabato ha rivelato tramite il suo stream di aver ricevuto denaro da spettatori e streamer di Twitch dopo aver affermato di aver bisogno di prenderlo in prestito per evitare problemi finanziari, ha riferito Kotaku.

Ha poi detto che intendeva effettivamente utilizzare i soldi per alimentare una dipendenza dal gioco d’azzardo nel gioco Counter-Strike: Global Offensive, secondo quanto riportato dal sito web.

La rivelazione ha indotto i migliori streamer, tra cui Devin Nash, Pokimane e Mizkif, a sostenere i piani per un boicottaggio intorno alla settimana di Natale che avrebbe invitato Twitch a rilasciare una dichiarazione sui flussi di gioco e le sponsorizzazioni.

Kotaku ha riferito che i creatori di contenuti di Twitch hanno affermato che “i creatori ricchi hanno promosso contenuti dannosi a fan giovani e impressionabili” tramite la piattaforma attraverso il gioco d’azzardo.

Twitch ha risposto al contraccolpo e alla possibilità di un boicottaggio degli streamer annunciando il suo piano per vietare lo streaming di alcuni siti di gioco sulla sua piattaforma.

La piattaforma ha twittato martedì che prevedeva di vietare i siti che includono slot, roulette o giochi di dadi che “non sono autorizzati né negli Stati Uniti né in altre giurisdizioni che forniscono una protezione sufficiente dei consumatori”.

La modifica delle norme di Twitch è prevista per il 18 ottobre

Twitch ha affermato che prevede di vietare lo streaming di siti come Duelbits.com, Rollbit.com, Stake.com e Roobet.com e potrebbe identificare più siti in futuro.

Il cambiamento della politica non influirà sulle scommesse sportive, sui fantasport e sul poker, ha affermato Twitch.

Streamer come Pokimane, che ha raccolto più di 312.000 Mi piace esprimendo sostegno al divieto dei flussi di giocoha scritto “ce l’abbiamo fatta tutti” in seguito al cambio di politica martedì.

Nash, che ha sottolineato che il divieto “NON è un divieto di gioco d’azzardo” in un thread di Twitter, ha scritto che il cambiamento della politica lascia spazio al gioco d’azzardo su Twitch.

“Dovremo vedere tutti gli effetti di questo aggiornamento della politica il 18 ottobre. Nella sua formulazione attuale, questo non è nemmeno vicino a un divieto di gioco d’azzardo basato sulla fortuna”, ha scritto Nash.

“Dobbiamo ritenere Twitch responsabile come piattaforma per fare la cosa giusta, dal momento che sembra rispondere solo a pressioni straordinarie”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.