I caricatori limitano la pratica di Justin Herbert, aggiornamento sugli infortuni

L’ultimo passaggio di Justin Herbert giovedì è stato un touchdown di sette yard per Joshua Palmer.

Quello è rimasto il suo lancio più recente assistito da qualsiasi estraneo della squadra mercoledì dopo la parte degli allenamenti dei Chargers aperti ai media.

Herbert ha fatto un po’ di stretching e riscaldamento, ma per il resto ha limitato la sua partecipazione agli handoff mentre si occupa della frattura della cartilagine costale subita giovedì contro Kansas City.

Solo i primi 20 minuti circa di pratica erano disponibili per la visualizzazione dei media.

L’allenatore Brandon Staley ha detto che Herbert ha fatto un po’ di “lancio leggero” e “lavoro di rotazione” martedì presso la struttura di allenamento della squadra. Staley ha continuato a chiamare Herbert “giorno per giorno” con i Chargers che avrebbero giocato a Jacksonville domenica al SoFi Stadium.

“[We’re] solo assicurandomi che Justin si senta come se potesse andare a fare il lavoro nel modo in cui sai che può farlo”, ha detto Staley. “Questa è la cosa più importante, solo lui che ha fiducia per poter giocare il gioco nel modo in cui deve essere giocato.

“Sarà determinato con l’avanzare della settimana fino alla partita, perché quando dico che è ‘giorno per giorno’, è proprio come si sente. Potrebbe arrivare fino a domenica”.

Oltre a proteggere Herbert da ulteriori infortuni, il fattore più importante nel determinare il suo stato sarà la capacità di Herbert di gestire il dolore.

Nella serie dopo essersi fatto male, ha guidato i Chargers su un drive di nove giochi e 73 yard. Herbert era in evidente disagio negli ultimi cinque minuti della partita, ma ha saltato solo una giocata.

Staley ha detto che i Chargers faranno molto affidamento su Herbert per prendere una decisione finale riguardo alla sua disponibilità per domenica.

“Ascolteremo Justin, n. 1”, ha detto Staley. “Il giocatore è in prima linea in tutte le decisioni che prendiamo qui da quando sono diventato l’allenatore. … Penso che sia qui che si trova la NFL moderna …

“Inizieremo con lui e poi si sentirà bene con ciò che il team medico ritiene sia il migliore, lui soppeserà le opzioni e poi prendiamo una buona decisione”.

Qualunque cosa accada questo fine settimana, Herbert probabilmente avrà a che fare con un dolore nell’area della gabbia toracica sinistra per qualche tempo.

Ilan Danan, neurologo sportivo e specialista nella gestione del dolore presso il Cedars-Sinai Kerlan-Jobe Institute, ha affermato che il pieno recupero, in base alla gravità della lesione, potrebbe richiedere da due settimane a due mesi.

“La concentrazione e il periodo di recupero”, ha spiegato Danan, “si riducono davvero al grado del dolore e a quanto si può tollerare”.

Se il quarterback dei Chargers Justin Herbert (10) non è in grado di giocare a causa del suo infortunio, Chase Daniels (7) partirà al suo posto domenica contro Jacksonville.

(STAMPA ASSOCIATA)

Se Herbert non è in grado di giocare contro i Jaguars, Chase Daniel ed Easton Stick sarebbero i due quarterback dei Chargers. Daniel è stato il backup di Herbert dall’inizio della scorsa stagione.

Nel suo 13° anno, Daniel ha cinque inizi di carriera, il suo ultimo arrivo nel 2019 con Chicago. Stick è apparso in una sola partita – per due scatti – da quando i Chargers lo hanno scelto nel quinto round nel 2019.

Dall’inizio della stagione 2006, i Chargers hanno avuto solo tre giocatori come quarterback e uno di loro, Tyrod Taylor, ha iniziato una sola partita.

L’incertezza su Herbert arriva la stessa settimana in cui una causa per negligenza medica contro uno dei medici della squadra dei Chargers presentata da Taylor è diventata di dominio pubblico.

David Gazzaniga è stato citato in giudizio da Taylor perché un’iniezione pre-partita – intesa ad aiutare il quarterback a gestire il dolore di due costole fratturate – ha invece provocato a Taylor una perforazione del polmone.

Quando Taylor non è stato in grado di giocare in quella partita nella settimana 2 della stagione 2020, Herbert lo ha sostituito pochi minuti prima del calcio d’inizio e da allora è stato il titolare dei Chargers.

Alla domanda se avesse avuto qualche “trepidazione” per il trattamento di Herbert alla luce della causa, Staley ha detto: “Qualsiasi giocatore che passa attraverso qualcosa del genere … questa è la tua più grande responsabilità come allenatore è prenderti cura dei tuoi giocatori.

“Penso che abbiamo il pieno allineamento con Justin, la sua famiglia, i suoi agenti e poi i professionisti del settore medico. Questo è quello che cercheremo di fare è avere l’allineamento in quel modo e fidarci del processo e, si spera, farlo guarire presto”.

I Chargers hanno elencato Herbert come un partecipante alle prove limitate e non era il solo poiché affrontano una manciata di infortuni significativi.

Due Pro Bowlers – il centro Corey Linsley (ginocchio) e il cornerback JC Jackson (caviglia) – non si sono allenati mercoledì. Linsley ha saltato il secondo tempo contro i Chiefs. Jackson ha fatto il suo debutto stagionale a Kansas City dopo aver saltato l’apertura dei Chargers.
Il ricevitore largo del Pro Bowl Keenan Allen (bicipite femorale) e il contrasto destro titolare Trey Pipkins III (caviglia) sono stati designati come limitati in pratica. Allen è stato ferito nella settimana 1 e Pipkins nel terzo quarto giovedì.

Anche il tight end di backup Donald Parham Jr. (bicipite femorale) era limitato. Deve ancora giocare in questa stagione.

Scegli Brandon Staley

Dicendo “Sono responsabile di quello che è successo in quel gioco”, Staley si è preso la colpa per l’intercetto di Herbert nel quarto quarto che è diventato un touchdown di Kansas City da 99 yard giovedì.

Gerald Everett era l’obiettivo previsto di Herbert vicino alla linea di porta con i Chargers che cercavano di rompere un pareggio 17-17. Ma il tight end veterano, che è stato visto mentre cercava di togliersi dal gioco pochi istanti prima, non ha fatto una mossa per la palla.

Everett ha spiegato in seguito che stava cercando di uscire dal campo perché sentiva indolenzimento alla caviglia a causa di un infortunio subito nell’apertura dei Chargers. Ma con l’attacco che aumentava, Everett non è stato in grado di uscire.

Aveva ricevuto passaggi nelle due giocate precedenti mentre i Chargers si spostavano sulla linea delle tre yard dei Chiefs prima che Jaylen Watson eliminasse Herbert e corresse per 99 yard per il punteggio oscillante del gioco.

“Ho visto Gerald”, ha detto Staley. “Ci sentivamo come se potessimo tenerlo dentro e dettare il ritmo. Era una specie di semplice gioco, una semplice responsabilità lavorativa. Col senno di poi, certamente, da allenatore, è uno da cui imparerò. Operativamente, ci assumiamo la piena proprietà. Penso che tutti noi possiamo imparare da questo, ma io soprattutto”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.