I Lions puntano su basi eccezionali contro i falchi pescatori



Dopo aver iniziato la loro stagione dello United Rugby Championship (URC) con una deludente sconfitta contro i Bulls, i Lions stanno cercando di replicare nella loro prima partita di un tour di tre partite quando sabato affronteranno Ospreys a Swansea, nel Galles.

Contro i Bulls, i Lions hanno commesso una serie di errori di gestione ed errori nella partita, e il nuovo centro interno Marius Louw, che ha esordito sabato, ammette che la squadra è concentrata sulla pulizia delle basi per lo scontro di questo fine settimana.

LEGGI ANCHE: I Lions si stanno preparando per il duro tour europeo di tre partite

“Non so se fosse ruggine, ma l’eccitazione era lì, e la nostra maneggevolezza e le nostre basi erano sicuramente uno svantaggio nella nostra partita contro i Bulls”, ha detto Louw.

“Quindi penso che ora si tratti di avere basi eccezionali. Questo è qualcosa su cui ci stiamo davvero concentrando questa settimana, avendo basi eccezionali, e non vediamo l’ora di correggere quegli errori che entrano nella partita di questo fine settimana”.

sistemarsi

Louw si sta adattando bene al sindacato dopo il suo trasferimento dagli Sharks in bassa stagione, e si sta godendo il cameratismo con i giocatori e gli allenatori.

È felice di essere in una squadra che lo voleva davvero e cercherà di ripagare la fiducia mostrata in lui con alcune grandi prestazioni, mentre crede che la squadra stia costruendo qualcosa di speciale.

LEGGI ANCHE: Rohan e Dylan stabiliranno la legge sul trasporto di palla per gli squali nell’apertura di URC

“È stata una preseason difficile e penso che ci siano stati molti insegnamenti che ne abbiamo tratto. L’inserimento è stato molto semplice. Gli allenatori ei giocatori sono stati molto accoglienti e ho imparato molto in queste ultime settimane”, ha detto Louw.

“Per me personalmente l’opportunità di unirmi ai Lions è stata davvero buona. È un grande franchise e volevano davvero che mi unissi alla squadra, e penso che fosse un caso in cui volevo venire in un posto che mi voleva davvero, quindi è stata una decisione facile.

“Penso che venire qui lo abbia dimostrato finora. Gli allenatori e i giocatori si sono tutti sostenuti a vicenda e questa è la cosa più importante, se ci sosteniamo a vicenda penso che possiamo fare molta strada”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.