Il manager dei Chiefs dice che i loro fan possono dormire presto, senza acquisti in ritardo



L’allenatore del Kaizer Chiefs Bobby Motaung ha rivelato che i tifosi del club potrebbero semplicemente dormire presto e dimenticare gli ultimi trasferimenti quando le finestre si chiudono a mezzanotte di giovedì.

LEGGI ANCHE: I pirati annunciano Ndlondlo il giorno della scadenza del trasferimento

I tifosi dei Chiefs hanno sollecitato la squadra e suggerito possibili aggiunte in ritardo per la squadra prima della chiusura della finestra.

Il principale tra questi suggerimenti è stato l’attaccante dei Mamelodi Sundowns Kermit Erasmus, ma Motaung dice che il minuscolo attaccante non è quello che stanno cercando.

“Non abbiamo mai scelto Kermit. Quanti giocatori abbiamo che sono simili a lui? Lavoriamo su ciò di cui gli allenatori dicono di aver bisogno”, ha detto Motaung su Ukhozi FM giovedì sera.

Ha anche rivelato che sono contenti di quello che hanno in questo momento e non vorrebbero sovraccaricare l’allenatore Arthur Zwane con troppi nuovi giocatori in questa fase.

“Abbiamo una squadra di giovani giocatori e la maggior parte sono nella squadra e devono avere una giusta possibilità. Abbiamo giocatori come Matlou che non hanno giocato molto.

Abbiamo altri giocatori che non hanno ancora giocato e vogliamo che l’allenatore lavori con loro nelle prossime (quattro) partite e poi vediamo dove arriviamo.

“Rivedremo la nostra rosa e vedremo dove dobbiamo rinforzare nella prossima finestra. Quanto a questo, siamo rilassati perché abbiamo finito.

“Inoltre, non vorremmo avere troppi nuovi giocatori con cui il nostro allenatore ha a che fare”, ha spiegato il veterano manager dei Chiefs.

Motaung ha anche ribadito il suo sostegno a Zwane dicendo che era meglio che i risultati andassero contro di lui ora all’inizio e non più tardi.

“È meglio iniziare così e andare al tappeto adesso. Non vogliamo che si ripeta quello che è successo quando pensavamo di avere il campionato nel sacco per poi perderlo negli ultimi 30 minuti…

“Questo ha ferito tutti coloro che sono associati al club e non vogliamo che si ripeta”, ha detto il funzionario dei Chiefs, che è anche il figlio maggiore del boss del club Kaizer Motaung.

Leave a Reply

Your email address will not be published.