Il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol sorpreso a imprecare sui politici statunitensi a microfono aperto | Notizie SBS

Il presidente della Corea del Sud Yoon Suk-yeol è finito nei guai dopo che osservazioni denigratorie sugli Stati Uniti sono state colte a microfono aperto.
Il signor Yoon, un novizio politico entrato in carica il 5 maggio, è a New York per l’Assemblea generale delle Nazioni Unite e ha chiacchierato mercoledì con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden durante un’opportunità fotografica al Fondo globale in cui il presidente degli Stati Uniti aveva appena promesso 6 miliardi di dollari (9 miliardi di dollari).

“Come potrebbe Biden non perdere la dannata faccia se questi stronzi non lo approvano al Congresso?” Il signor Yoon è stato sorpreso a dire ai suoi aiutanti in un filmato che è diventato virale in Corea del Sud.

Un video di YouTube dei commenti di Yoon ha collezionato oltre due milioni di visualizzazioni poche ore dopo essere stato pubblicato e giovedì è diventato l’argomento di tendenza numero uno su Twitter in Corea del Sud.
“Le parole e le azioni del presidente sono la dignità nazionale del Paese”, ha scritto un commentatore di YouTube.
I commenti crudi di Yoon sembrano riferirsi alla spinta di Biden ad aumentare i finanziamenti statunitensi al Fondo Globale, che richiederebbe l’approvazione del Congresso.
Il Fondo globale si concentra sulla lotta all’HIV, alla tubercolosi e alla malaria.

Gli Stati Uniti sono l’alleato chiave per la sicurezza della Corea del Sud, con Washington che staziona circa 27.000 soldati nel paese per aiutare a contrastare la Corea del Nord dotata di armi nucleari.

Il signor Yoon, un ex pubblico ministero, ha commesso quella che gli analisti descrivono come una serie di errori non forzati durante i suoi primi mesi in carica, che in genere è un periodo di luna di miele per i nuovi presidenti in Corea del Sud.
Ad un certo punto, il suo indice di approvazione è sceso al 24%, anche se da allora è salito al 32%.
Il suo predecessore, il signor Moon Jae-in, ha ottenuto un punteggio di approvazione di circa il 70% nella stessa fase del suo mandato, come hanno mostrato i dati dei sondaggi, e il signor Yoon ha iniziato a lavorare con il 52% delle persone intervistate pensando che stesse facendo un buon lavoro.

I commenti crudi arrivano pochi giorni dopo che l’ufficio del signor Yoon è stato costretto a difendere la sua decisione di non rendere omaggio alla bara della regina Elisabetta II che giace nello stato, presumibilmente a causa del “traffico intenso”.

Ad agosto, è stato anche criticato per una caotica risposta ufficiale alla visita della presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi in Corea del Sud, dove è atterrata dopo una controversa sosta a Taiwan.
I critici del signor Yoon si sono affrettati a cogliere la sua ultima presunta gaffe. Il “linguaggio volgare di Yoon che ha offuscato il Congresso degli Stati Uniti ha causato un grave incidente diplomatico”, ha affermato Park Hong-keun, leader di piano del Partito Democratico all’opposizione.

L’ufficio del signor Yoon ha detto all’AFP di non avere commenti sull’incidente.

Leave a Reply

Your email address will not be published.