Le domande di mutuo aumentano nell’ultimo sondaggio settimanale

di Rischio calcolato attivo 21/09/2022 07:00:00

Dall’MBA: aumento delle domande di mutuo nell’ultimo sondaggio settimanale MBA

Le domande di mutuo sono aumentate del 3,8% rispetto a una settimana prima, secondo i dati del sondaggio settimanale sulle domande di mutuo ipotecario della Mortgage Bankers Association (MBA) per la settimana terminata il 16 settembre 2022. I risultati della scorsa settimana includono un adeguamento per le festività del Labor Day.

… L’indice di rifinanziamento è aumentato del 10% rispetto alla settimana precedente ed è stato inferiore dell’83% rispetto alla stessa settimana di un anno fa. L’indice di acquisto destagionalizzato è aumentato dell’1% rispetto a una settimana prima. L’indice di acquisto non rettificato è aumentato dell’11% rispetto alla settimana precedente ed è stato 30 per cento in meno rispetto alla stessa settimana di un anno fa.

“I rendimenti dei titoli di stato hanno continuato a salire la scorsa settimana in previsione della riunione di settembre della Federal Reserve, dove si prevede che annuncerà – nei loro sforzi per rallentare l’inflazione – un altro considerevole aumento dei tassi a breve termine. I tassi ipotecari hanno seguito l’esempio la scorsa settimana, aumentando su tutta la linea, con il tasso fisso a 30 anni che è balzato di 24 punti base al 6,25 percento, il più alto da ottobre 2008″, ha affermato Joel Kan, vicepresidente associato per le previsioni economiche e industriali di MBA. “Come per le oscillazioni dei tassi e altre incertezze sul mercato immobiliare e sull’economia in generale, le richieste di mutui sono aumentate per la prima volta in sei settimane, ma sono rimaste ben al di sotto dei livelli dell’anno scorso, con richieste di acquisto inferiori del 30% e attività di rifinanziamento in calo dell’83%. Il guadagno settimanale delle domande, nonostante i tassi più elevati, sottolinea la volatilità complessiva in questo momento così come i risultati aggiustati per il Labor Day della settimana precedente”.

Il tasso di interesse medio del contratto per i mutui a tasso fisso a 30 anni con saldi di prestito conformi ($ 647.200 o meno) è aumentato al 6,25 percento dal 6,01 percento, con punti in diminuzione a 0,71 da 0,76 (compresa la commissione di origine) per l’80 percento da prestito a- prestiti con rapporto di valore (LTV).
enfasi aggiunta

Clicca sul grafico per ingrandire l’immagine.

Il primo grafico mostra l’indice di rifinanziamento dal 1990.

Con tassi ipotecari più elevati, l’indice di rifinanziamento è diminuito drasticamente quest’anno.

L’indice di rifinanziamento è appena al di sopra del livello più basso dall’anno 2000.

Il secondo grafico mostra l’indice dei mutui di acquisto MBA


Indice di acquisto di mutui
Secondo l’MBA, l’attività di acquisto è diminuita del 30% anno su anno senza aggiustamenti.
L’indice di acquisto è solo del 10% al di sopra del minimo della pandemia.

Nota: il rosso è una media di quattro settimane (il blu è settimanale).

Leave a Reply

Your email address will not be published.