Attività economica settimanale fino al 17 settembre

Anno dopo anno, la crescita dell’attività è ancora in crescita. Di seguito sono mostrati il ​​Lewis-Mertens-Stock (NY Fed) WEI e il Woloszko (OCSE) Weekly Tracker e l’indice delle condizioni economiche settimanali Baumeister-Leiva-Leon-Sims per gli Stati Uniti, per i dati fino a pochi giorni fa ( 17 settembre):

Figura 1: Lewis-Mertens-Stock (NY Fed) Indice economico settimanale (blu), Woloszko (OCSE) Tracker settimanale (marrone chiaro), Indice delle condizioni economiche settimanali Baumeister-Leiva-Leon-Sims per gli Stati Uniti più trend del 2% (verde) Fonte: NY Fed tramite FRED, OCSE, WECI e calcoli dell’autore.

Il WEI si è abbassato rispetto alla settimana precedente, scendendo all’1,8% dal 2,8%, mentre il Weekly Tracker ha continuato a salire. È giusto dire che c’è qualche divergenza, il che non sorprende, date le grandi differenze nelle metodologie. Il WEI si basa su correlazioni in dieci serie disponibili con frequenza settimanale (ad es. richieste di disoccupazione, vendite di carburante, vendite al dettaglio). Il Weekly Tracker è un approccio “big data” che utilizza Google Trends e l’apprendimento automatico per monitorare il PIL.

La lettura del WEI per la settimana terminata il 17 settembre di 1,8 è interpretabile come una crescita del trimestre a/a dell’1,8% se la lettura dell’1,8% dovesse persistere per un intero trimestre. La lettura del Weekly Tracker dell’OCSE di 3,8 è interpretabile come un tasso di crescita a/a del 3,8% per l’anno terminato il 17 settembre. Il Baumeister et al. la lettura dell’1,1% è interpretata come un tasso di crescita dell’1,1% in eccesso rispetto al tasso di crescita tendenziale di lungo termine. La crescita media del PIL degli Stati Uniti nel periodo 2000-19 è di circa il 2%, quindi ciò implica un tasso di crescita del 3,1% per l’anno terminato il 17 settembre.

Poiché questi sono tassi di crescita anno su anno, è possibile che fossimo in una recessione nel primo semestre, come suggerito un mese fa da un osservatore, ma sembra (ancora) improbabile.

Leave a Reply

Your email address will not be published.