Browns vs Steelers: Cleveland si riprende dall’umiliante sconfitta per battere l’acerrimo rivale Pittsburgh, 29-17



CNN

La scorsa domenica pomeriggio è stato un pomeriggio da dimenticare per i Cleveland Browns.

Per una franchigia con una storia di crepacuore e delusioni, rinunciare a 13 punti di vantaggio negli ultimi minuti contro i New York Jets – e il loro quarterback di riserva – è stato scioccante anche per i Browns.

Tuttavia, il Thursday Night Football, hanno fatto qualche strada per correggere quegli errori, battendo i loro acerrimi rivali della divisione AFC North, i Pittsburgh Steelers, 29-17.

Il quarterback di Cleveland Jacoby Brissett lanciò per 220 yard e due touchdown – uno ad Amari Cooper e uno a David Njoku – mentre Nick Chubb continuò la sua eccellente stagione, correndo per 113 yard e un touchdown.

Nonostante fosse in svantaggio all’intervallo, una combinazione dell’offesa dei Browns e della difesa che metteva i freni agli Steelers hanno portato a un’importante vittoria per Cleveland, esorcizzando alcuni dei demoni di domenica.

È stato il fiorente legame di Brissett con Cooper – che è stato ceduto dai Dallas Cowboys in bassa stagione – a essere una forza trainante chiave dietro la vittoria di giovedì.

Dopo aver esordito in casa la scorsa settimana con 101 yard, Cooper finì di nuovo con 101 yard contro Pittsburgh, incluso un touchdown di 11 yard nel primo quarto.

Dopo la partita, Brissett ha espresso il suo apprezzamento per l’acquisizione del quattro volte Pro Bowler.

“Sono contento che loro [management] l’ha fatto”, ha detto Brissett all’insider della NFL Network Tom Pelissero.

«Voglio dire, è stato incredibile. È uno dei giocatori più intelligenti e laboriosi con cui abbia mai lavorato, viene qui ogni settimana, ogni giorno lavora sodo, si impegna ed è solo un piacere giocare con lui. So che vuole continuare a farlo andare avanti”.

Giovedì l’attacco di Pittsburgh ha continuato le sue lotte di inizio stagione per essere in grado di muovere la palla in modo coerente con Mitch Trubisky dietro al centro.

Anche se c’erano barlumi di esplosività – una cattura sbalorditiva del debuttante George Pickens e Najee Harris che sembravano dinamici – è stata un’altra esibizione limitata di Trubisky e dell’attacco.

Trubisky, l’ex n. La seconda scelta assoluta che è arrivata in bassa stagione dai Buffalo Bills, è stata nominata titolare in questa stagione dall’allenatore Mike Tomlin.

Tuttavia, gli Steelers hanno scelto il quarterback Kenny Pickett con la ventesima scelta del draft di quest’anno. Date le lotte offensive che la squadra ha mostrato finora quest’anno, le chiamate dei fan sono diventate più forti per l’ex stella dei Pittsburgh Panthers per avere la sua opportunità nella formazione. Durante la sconfitta della scorsa settimana contro i New England Patriots, i fedeli di Pittsburgh si sentivano cantare il nome di Pickett.

Trubisky lancia nel secondo tempo contro i Browns.

Dopo la sconfitta contro i Browns, quando gli è stato chiesto se stesse pensando di dare un’opportunità a Pickett, Tomlin è stato irremovibile nel rimanere dietro Trubisky.

“Non sono in quella mentalità”, ha detto Tomlin ai media. “Sono interessato a rivedere il suo nastro e guardare la totalità di esso e capire come possiamo migliorare collettivamente.

“Quindi, la risposta a questa domanda è decisamente no.”

Il risultato significa che gli Steelers scivolano sull’1-2 durante l’anno dato che ospiteranno i Jets nella settimana 4. I Browns salgono sul 2-1 – e in cima all’AFC North – e la prossima settimana andranno a giocare contro gli Atlanta Falcons.

Come Younghoe Koo ha superato una barriera linguistica ed è stato tagliato per diventare un successo nella NFL

Leave a Reply

Your email address will not be published.