Colloquio di mercato – 22 settembre 2022

ASIA:

L’India prevede di vedere un investimento totale di almeno 25 miliardi di dollari come risultato del suo programma di incentivi progettato per incoraggiare la produzione locale di chip e pannelli di visualizzazione, ha detto mercoledì ai giornalisti il ​​giovane ministro dell’IT Rajeev Chandrasekhar. Il governo del primo ministro Narendra Modi sta cercando di attirare maggiori investimenti in incentivi come parte di un piano di incentivi da 10 miliardi di dollari per la produzione di chip e display per rendere l’India un attore chiave nella catena di approvvigionamento globale. Il governo ha precedentemente concordato di coprire dal 30 al 50% dei costi per la creazione di nuovi impianti di produzione di display e chip. Mercoledì ha affermato che coprirà anche il 50% delle spese in conto capitale necessarie per costruire l’impianto di confezionamento dei semiconduttori.

Giornata negativa per i principali mercati azionari asiatici:

  • NIKKEI 225 è diminuito di 159,30 punti o -0,58% a 27.153,83
  • Shanghai è scesa di 8,27 punti o -0,27% a 3.108,91
  • Hang Seng è diminuito di 296,67 punti o -1,61% a 18.147,95
  • Kospi è diminuito di 14,90 punti o -0,63% a 2.332,31
  • ASX 200 chiuso
  • SENSEX è diminuito di 337,06 punti o -0,57% a 59.119,72
  • Nifty50 è diminuito di 88,55 punti o -0,50% a 17.629,80

I principali mercati valutari asiatici hanno avuto oggi una giornata mista:

  • AUDUSD è aumentato di 0,00219 o dello 0,33% a 0,66327
  • NZDUSD è diminuito di 0,00149 o -0,25% a 0,58371
  • USDJPY è diminuito di 2,151 o -1,49% a 142,220
  • USDCNY è aumentato di 0,0146 o 0,21% a 7,08900

Metalli preziosi:

  • L’oro è diminuito di 3,05 USD/toz. o da -0,18% a 1.670,69
  • L’argento è sceso di 0,1 USD/t. once o -0,51% a 19.490

Alcune notizie economiche di ieri sera:

Giappone:

La decisione sul tasso di interesse della BoJ rimane la stessa a -0,10%

Nuova Zelanda:

Westpac Consumer Sentiment (Q3) è aumentato da 78,7 a 87,6

Le esportazioni (agosto) sono diminuite da 6,35 miliardi a 5,48 miliardi

Le importazioni (agosto) sono aumentate da 7,76 miliardi a 7,93 miliardi

Bilancia commerciale (mensile) (agosto) è diminuita da -1,406 milioni a -2,447 milioni

Bilancia commerciale (anno su anno) (agosto) è diminuita da -11.970 milioni a -12.280 milioni

Alcune notizie economiche di oggi:

Giappone:

BoJ Core CPI (YoY) è aumentato dall’1,8% all’1,9%

Hong Kong:

CPI (YoY) (Aug) rimane lo stesso all’1,90%

Decisione sul tasso di interesse (Mensile) aumentata dal 2,75% al ​​3,50%

India:

L’offerta di moneta M3 rimane la stessa all’8,9%

EUROPA/EMEA:

I rendimenti dei titoli di Stato dell’Eurozona hanno raggiunto nuovi massimi pluriennali dopo che la Federal Reserve statunitense è stata affiancata da tre banche centrali europee nell’aumento dei tassi giovedì, con la Fed che ha segnalato un percorso di inasprimento più ripido del previsto nelle prossime riunioni. Altre banche centrali stanno continuando ad aumentare i tassi, con la Banca d’Inghilterra che ha aumentato il suo tasso di interesse di riferimento di 50 punti base (bps), come previsto. Giovedì scorso anche le banche centrali svizzere e norvegesi hanno alzato i tassi. Il rendimento delle obbligazioni a 2 anni della Germania, che è più sensibile alle aspettative di rialzo dei tassi, è stato di 10 punti base in più all’1,858%, dopo aver toccato il suo massimo da maggio 2011 a 1,897%. Il rendimento decennale tedesco ha invertito il precedente calo ed è salito di 10 punti base all’1,991%, il massimo da gennaio 2014.

Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha dichiarato giovedì in una riunione del Consiglio di sicurezza in Ucraina che parlare di un conflitto nucleare è “totalmente inaccettabile”. Ha anche messo in guardia efficacemente la Russia dal prendere territorio, affermando che “qualsiasi annessione del territorio di uno stato da parte di un altro stato risultante dalla minaccia o dall’uso della forza è una violazione della Carta delle Nazioni Unite e del diritto internazionale”. Il Consiglio di sicurezza non è stato in grado di intraprendere alcuna azione significativa contro l’Ucraina perché la Russia è un membro permanente con potere di veto, insieme a Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna e Cina. L’incontro di giovedì è stato almeno il suo ventesimo sull’Ucraina quest’anno.

Giornata negativa per le principali borse europee:

  • CAC 40 è diminuito di 112,83 punti o -1,87% a 5.918,50
  • FTSE 100 è diminuito di 78,12 punti o -1,08% a 7.159,52
  • DAX 30 è diminuito di 235,52 punti o -1,84% a 12.531,63

I principali mercati valutari europei hanno avuto oggi una giornata mista:

  • EURUSD è diminuito di 0,0009 o -0,09% a 0,98241
  • GBPUSD è aumentato di 0,00051 o dello 0,05% a 1,12587
  • USDCHF è aumentato di 0,01633 o dell’1,69% a 0,98233

Alcune notizie economiche dall’Europa oggi:

Svizzero:

La decisione sui tassi d’interesse della BNS (3T) è aumentata da -0,25% a 0,50%

UK:

Decisione sul tasso di interesse della BoE (settembre) aumentata dall’1,75% al ​​2,25%

Zona euro:

La fiducia dei consumatori (settembre) è diminuita da -25,0 a -28,8

USA/AMERICA:

Le richieste di lavoro negli Stati Uniti sono aumentate la scorsa settimana per la prima volta in cinque settimane, secondo i nuovi dati del Dipartimento del lavoro. Durante la settimana terminata il 17 settembre sono state presentate 213.000 richieste di sussidi di disoccupazione. Le richieste continue (dati raccolti la settimana precedente) sono diminuite di 22.000 a 1,37 milioni. Il mercato del lavoro negli Stati Uniti resta forte. Circa 11,25 milioni di americani erano in disoccupazione lo scorso anno in questo momento. Tuttavia, la Fed ritiene che la disoccupazione aumenterà come un male necessario per combattere l’inflazione.

Il mercato USA chiude:

  • Dow è sceso di 107,1 punti o -0,35% a 30.076,68
  • S&P 500 è sceso di 31,94 punti o -0,84% a 3.757,99
  • Il Nasdaq è sceso di 153,39 punti o -1,37% a 11.066,81
  • Russell 2000 è sceso di 39,85 punti o -2,26% a 1.722,31

Chiusura del mercato canadese:

  • TSX Composite è sceso di 181,86 punti o -0,95% a 19.002,68
  • TSX 60 è diminuito di 7,71 punti o -0,66% su base annua 1.152,82

Chiusura del mercato brasiliano:

  • Bovespa avanza di 2.134,62 punti ovvero dell’1,91% a 114.070,48

ENERGIA:

Oggi i mercati petroliferi hanno avuto una giornata mista:

  • Il greggio è aumentato di 0,935 USD/BBL o dell’1,13% a 83,875
  • Il Brent è aumentato di 1,06 USD/BBL o dell’1,18% a 90,891
  • Il gas naturale è diminuito di 0,2374 USD/MMBtu o del -3,05% a 7,5416
  • La benzina è aumentata di 0,0335 USD/GAL o dell’1,35% a 2,5200
  • L’olio da riscaldamento è aumentato di 0,0918 USD/GAL o del 2,75% a 3,4256

I dati di cui sopra sono stati raccolti intorno alle 11:36 EST di giovedì

  • I migliori guadagni di materie prime: olio da riscaldamento (2,75%), metanolo (2,54%), bitume (1,75%) e acciaio (2,33%)
  • Principali perdenti in materie prime: cacao (-1,45%), olio di palma (-1,57%), gas naturale (-3,05%) e legname (-5,77%)

I dati di cui sopra sono stati raccolti intorno alle 11:41 EST di giovedì.

OBBLIGAZIONI:

Giappone 0,235% (-2 pb), Stati Uniti 2 4,14% (+0,149%), Stati Uniti 10 3,6899% (+17,79 pb); USA 30’s 3,62% (+0,104%), Bund 1,972% (+8 pb), Francia 2,532% (+9 pb), Italia 4,180% (+5,7 pb), Turchia 11,32% (+0 pb), Grecia 4,510% (+5,6 pb). ), Portogallo 3,009% (+6,6 pb); Spagna 3,123% (+9,9 pb) e Gilt britannici 3,5030% (+18,9 pb).

« Colloquio di mercato – 21 settembre 2022

Leave a Reply

Your email address will not be published.