Dovresti fare il vaccino antinfluenzale quest’anno? I medici rivelano la loro decisione

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Con i casi di influenza già segnalati nel mese di settembre 2022, molti funzionari sanitari raccomandano a chiunque abbia sei mesi e più di vaccinarsi antinfluenzale a settembre e ottobre di quest’anno per prepararsi alla prossima stagione influenzale.

“È un momento perfetto per [people] per ottenere il colpo, proprio ora”, ha detto il dottor Aaron Glatt, MD, presidente del Dipartimento di Medicina e capo delle malattie infettive al Mount Sinai South Nassau a New York.

È anche un epidemiologo ospedaliero.

GRAVI CASI DI FREDDO COMUNE TRA I BAMBINI POSSONO ESSERE ANCORATI AI BLOCCHI COVID-19

Michael Kinch, Ph.D., immunologo ed esperto di vaccini, nonché decano delle scienze e vicepresidente della Long Island University di New York, ha dichiarato a Fox News Digital: “Sebbene il virus dell’influenza possa causare una grave malattia in tutte le persone – Indipendentemente dalla salute o dall’età, le persone anziane e immunodepresse sono particolarmente suscettibili”.

“È importante che quegli individui di sei mesi e più e che non hanno avuto precedenti reazioni allergiche gravi si facciano vaccinare ogni anno”.

Ha aggiunto: “In un anno medio, 60.000 americani muoiono di influenza”.

Riguardo a quella tremenda perdita di vite umane, ha aggiunto che “la maggior parte [those losses] può essere prevenuto con la vaccinazione di routine”.

Ancora un altro esperto ha pesato sulla discussione.

Viene mostrata una donna dopo aver ricevuto il vaccino antinfluenzale. Un medico con cui ha parlato Fox News Digital raccomanda che le persone ricevano un vaccino antinfluenzale idealmente prima della fine di ottobre, prima che i casi di influenza inizino a crescere.
(iStock)

il dottor Fred Davis, il presidente associato di medicina d’urgenza presso Northwell Health di Long Island, New York, ha dichiarato a Fox News Digital di vedere un certo numero di casi di influenza presenti al pronto soccorso ogni anno. Davis raccomanda che le persone ricevano un vaccino antinfluenzale idealmente prima della fine di ottobre, prima che i casi di influenza inizino a crescere.

Davis ha anche affermato: “È importante che quegli individui di sei mesi e più e che non hanno avuto precedenti reazioni allergiche gravi si facciano vaccinare ogni anno”.

Facendo il vaccino antinfluenzale ogni anno, le persone riducono le possibilità di gravi complicazioni dovute al virus dell’influenza.

Ogni anno il vaccino antinfluenzale viene formulato per proteggere dai quattro virus influenzali più probabili che dovrebbero essere i più diffusi quell’anno, ha osservato Davis.

Facendo il vaccino antinfluenzale ogni anno, ha detto, le persone riducono le possibilità di gravi complicazioni dovute al virus dell’influenza.

BERKELEY RICHIEDERE A GLI STUDENTI CHE NON HANNO RICEVUTO L’INFLUENZA DI MASCHERARE

“Quelli più a rischio lo sono [people older] di età superiore ai 65 anni, quelli con determinate condizioni mediche croniche (es. asma, malattie cardiache, diabete e malattie renali croniche) e coloro che sono in gravidanza”, ha affermato.

“Il vaccino antinfluenzale annuale è particolarmente importante in questi gruppi per ridurre il rischio di ospedalizzazione e morte per influenza”, ha detto Davis a Fox News Digital.

Fai il vaccino antinfluenzale il prima possibile, affermano i funzionari sanitari quest'anno, come hanno detto anche in passato.  Ma ci sono rare eccezioni in cui il vaccino antinfluenzale non è adatto alle persone.  Verificare prima con un operatore sanitario.

Fai il vaccino antinfluenzale il prima possibile, affermano i funzionari sanitari quest’anno, come hanno detto anche in passato. Ma ci sono rare eccezioni in cui il vaccino antinfluenzale non è adatto alle persone. Verificare prima con un operatore sanitario.
(iStock)

Mentre i funzionari sanitari federali raccomandano che la maggior parte delle persone di età pari o superiore a sei mesi di età si sottoponga a un vaccino antinfluenzale ogni stagione, in rare eccezioni non è appropriato.

Alcuni vaccini potrebbero non essere adatti a determinati individui, hanno affermato anche i funzionari sanitari.

“Diversi vaccini antinfluenzali sono approvati per diversi gruppi di età”, osserva il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) sul suo sito web.

Ci sono vaccini antinfluenzali inattivati ​​a dose standard che sono approvati per quelli di appena sei mesi di età, ha osservato il CDC; tuttavia, alcuni vaccini sono approvati solo per gli adulti.

“Alcune persone (ad esempio, le persone in gravidanza e le persone con alcune condizioni di salute croniche) non dovrebbero ricevere alcuni tipi di vaccini antinfluenzali e alcune persone non dovrebbero ricevere affatto vaccini antinfluenzali (anche se questo è raro).”

Il CDC ha anche affermato che diversi vaccini antinfluenzali sono approvati per persone di età diverse e che tutti dovrebbero ottenere un vaccino appropriato per la loro età.

Ci sono vaccini antinfluenzali inattivati ​​a dose standard che sono approvati per persone di appena sei mesi di età, ha osservato l’agenzia; tuttavia, alcuni vaccini sono approvati solo per gli adulti.

STAGIONE INFLUENZALE USA: I CASI AUSTRALIA SOLLEVANO PREOCCUPAZIONI, DICONO GLI ESPERTI

Questi includono il vaccino antinfluenzale ricombinante approvato per le persone di età pari o superiore a 18 anni e i vaccini adiuvanti e inattivati ​​ad alte dosi approvati per le persone di età pari o superiore a 65 anni.

Tre vaccini antinfluenzali quest’anno

A partire dalla stagione influenzale 2022-2023, il CDC ha affermato che ci sono tre vaccini antinfluenzali raccomandati per le persone di età pari o superiore a 65 anni.

Questi vaccini sono il vaccino quadrivalente ad alto dosaggio Fluzone, il vaccino antinfluenzale ricombinante Flublok quadrivalente e il vaccino antinfluenzale adiuvato Fluad quadrivalente.

Davis ha detto a Fox News Digital che si raccomanda che le persone di età pari o superiore a 65 anni ricevano uno di questi vaccini perché si tratta di dosi più elevate rispetto agli altri vaccini e le dosi più elevate sono potenzialmente più efficaci nel combattere l’influenza per questa fascia di età.

Le persone dovrebbero discutere i loro casi individuali con i loro operatori sanitari per vedere se il vaccino antinfluenzale è giusto per loro.

Le persone dovrebbero discutere i loro casi individuali con i loro operatori sanitari per vedere se il vaccino antinfluenzale è giusto per loro.
(iStock)

Il CDC sottolinea che le donne incinte e le persone con determinate condizioni di salute croniche possono ottenere un vaccino antinfluenzale così come quelle persone con un’allergia alle uova.

Gli esperti di salute, tuttavia, hanno anche affermato che è importante che le persone discutano i loro casi individuali con i loro operatori sanitari per vedere se il vaccino è giusto per loro.

Il CDC afferma anche che ci sono rare circostanze in cui alcune persone non dovrebbero ricevere un vaccino antinfluenzale.

Quelli che dovrebbero non ottenere un vaccino antinfluenzale includono bambini di età inferiore ai sei mesi e individui con “allergie gravi e pericolose per la vita a qualsiasi ingrediente in un vaccino antinfluenzale (diverso dalle proteine ​​​​delle uova).”

Il CDC ha affermato che è importante parlare con gli operatori sanitari prima di sottoporsi a un vaccino antinfluenzale se hai mai avuto la sindrome di Guillain-Barre (GBS), una grave malattia paralizzante.

L’agenzia ha affermato che ciò potrebbe includere antibiotici, gelatina e altri ingredienti.

Il CDC ha anche affermato che le persone che hanno avuto una grave reazione allergica a un vaccino antinfluenzale in passato potrebbero non essere in grado di ricevere altri vaccini antinfluenzali.

È fondamentale parlare con un medico o un operatore sanitario per vedere se la vaccinazione è appropriata.

Gli operatori sanitari invitano i cittadini a farsi vaccinare contro l'influenza.

Gli operatori sanitari invitano i cittadini a farsi vaccinare contro l’influenza.
(iStock)

Il CDC ha affermato che è anche importante parlare con gli operatori sanitari prima di sottoporsi a un vaccino antinfluenzale se hai mai avuto la sindrome di Guillain-Barre (GBS), una grave malattia paralizzante, poiché alcune persone con una storia di GBS non dovrebbero avere l’influenza vaccino.

Inoltre, se hai avuto una grave reazione allergica a una dose precedente di qualsiasi altro vaccino antinfluenzale, discuti con un medico se questa volta dovresti astenerti da un nuovo vaccino antinfluenzale.

“Quest’anno sarà sicuramente più difficile delle ultime due stagioni influenzali, perché la società si sta riaprendo e le persone indossano sempre meno maschere”.

Se non ti senti bene, parla prima con un medico dei tuoi sintomi, per vedere se è il momento appropriato per ottenere un vaccino antinfluenzale o meno, ha anche sottolineato il CDC.

Spray nasale vs. iniezione: cosa sapere

Quando si tratta del vaccino antinfluenzale spray nasale rispetto all’iniezione, gli esperti sanitari hanno detto a Fox News Digital che è fondamentale parlare con il proprio medico per vedere se questo tipo di vaccino è appropriato, poiché esistono diversi scenari in cui è controindicato e in cui un colpo sarebbe più sicuro.

“Lo spray nasale è un vaccino vivo e attenuato, il che significa che è un virus influenzale indebolito ma vivente”, ha affermato il dottor Ken Zweig, MD, medico di base del Northern Virginia Family Practice ad Arlington, in Virginia.

“Non causerà problemi ai pazienti sanitari, ma potrebbe potenzialmente provocare un’infezione influenzale in chiunque sia incinta, immunodepresso o molto giovane, di età inferiore ai due anni”, ha anche affermato.

Un bambino si siede su un lettino mentre riceve una vaccinazione.

Un bambino si siede su un lettino mentre riceve una vaccinazione.
(iStock)

Zweig è un assistente professore di medicina sia alla Georgetown University che alla George Washington University Medical Schools di Washington, DC, ha detto a Fox News Digital.

Zweig ha aggiunto: “Ci sono altri motivi meno comuni per non assumere lo spray nasale, quindi chiunque lo consideri dovrebbe prima consultare il proprio medico”.

Zweig ha anche detto a Fox News Digital: “Quest’anno sarà sicuramente più difficile delle ultime due stagioni influenzali, perché la società si sta riaprendo e le persone indossano sempre meno maschere”.

“Molte persone hanno l’affaticamento del vaccino a causa di tutti i colpi di COVID – e più neonati e bambini piccoli non hanno mai visto l’influenza … quindi probabilmente non hanno alcuna immunità”.

Zweig, spera che la probabilità di diffusione del virus dell’influenza diminuisca, poiché il COVID è ancora nella mente delle persone e molte persone stanno ancora esercitando cautela.

“La maggior parte delle persone ha ancora meno probabilità di andare al lavoro o vedere gli amici quando hanno sintomi di raffreddore, quindi penso che ci saranno meno possibilità di diffondere l’influenza rispetto a prima del COVID”, ha detto.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

Tuttavia, il ramo è ancora preoccupato.

“Molte persone hanno l’affaticamento da vaccino a causa di tutti i colpi di COVID – e più neonati e bambini piccoli non hanno mai visto l’influenza, poiché le ultime due stagioni sono state così lievi, quindi probabilmente non hanno alcuna immunità. Il modo migliore per assicurarsi una stagione influenzale più mite significa vaccinare quante più persone possibile, quindi assicurati di vaccinarti”.

Glatt ha anche detto a Fox News Digital: “L’influenza rimane una malattia molto seria che dobbiamo sradicare e il modo migliore per prevenire malattie influenzali molto gravi è attraverso la vaccinazione”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.