Kolisi sostiene il piano di gioco di Bok per fare affari contro l’Argentina



Il capitano degli Springbok Siya Kolisi sta sostenendo il normale piano di gioco della squadra per fare ciò che è necessario contro l’Argentina per vincere il campionato di rugby al Kings Park Stadium di Durban sabato sera (calcio d’inizio alle 17:05).

I Boks hanno sempre giocato un piano di gioco un po’ conservatore, basato sui calci, che alcune persone credono abbia soffocato la squadra dal raggiungere vette più alte.

LEGGI ANCHE: In forma di nuovo Mbonambi ha pompato per avere un impatto per Boks

Sabato potrebbero inseguire un grande risultato in punti bonus per vincere il campionato di rugby, se gli All Blacks rivendicassero un buon punto bonus vincessero sugli stessi Wallabies, il che significherebbe che i Boks dovrebbero segnare molte mete contro l’Argentina, cosa che Kolisi credono di poterlo fare.

“Niente cambierà il nostro piano di gioco. Giocheremo ancora come giochiamo. Continueremo a seguire gli stessi sistemi che abbiamo fatto quando abbiamo giocato contro i British e Irish Lions e nella Coppa del Mondo”, ha detto Kolisi.

“Quindi non cambierà, potremmo solo dover raggiungere obiettivi diversi da quelli che abbiamo dovuto e questa è la cosa più importante. Non cambiamo il nostro piano a causa della situazione, ma guardiamo e giochiamo ciò che abbiamo di fronte”.

LEGGI DI PIÙ: Un ‘grande gioco’ per i Boks, dice De Jager, con il titolo in palio

Kolisi è anche entusiasta dell’attuale imprevedibilità del campionato di rugby in questa stagione, con ciascuna squadra che ha ottenuto risultati sorprendenti, che hanno tenuto la competizione completamente aperta fino all’ultimo round.

“Questa è una grande cosa per il rugby che all’improvviso hai quattro squadre che possono vincere la competizione andando alla fase finale”, ha detto Kolisi.

“Penso che il rugby stia diventando più competitivo e questo stia attirando i fan perché nessuno sa chi vincerà quel giorno. Penso che sia un bene per lo sport e lo stia aiutando a crescere in tutto il mondo”.

Estremamente competitivo

Kolisi si aspetta una partita estremamente competitiva e crede che l’Argentina non debba cambiare nulla poiché entrambe le squadre daranno il massimo per vincere, indipendentemente da ciò che accadrà nell’altra partita della giornata.

“Non credo che cambierà molto nella loro mentalità. Per come hanno giocato contro di noi, le loro mischie sono andate bene e probabilmente avrebbero lavorato sodo sui loro maul. Hanno molta energia, con il loro gioco di scarico, che è qualcosa che cercheranno di fare”, ha detto Kolisi.

“Ma probabilmente sono seduti in hotel a dire che per la prima volta nella loro storia hanno la possibilità di vincere questo trofeo.

“Dico sempre che penso che siamo paesi simili in molti modi. Ci piace giocare contro l’Argentina perché non sono sciocchezze, danno il 100% e poi bevono con noi perché andiamo molto d’accordo”.

Kolisi ha aggiunto: “Hanno un allenatore che è in grado di farli crescere e che capisce molto bene il gioco. Abbiamo lo stesso dalla nostra parte. Quindi penso che sarà una finale vera e propria per entrambe le squadre, qualunque cosa accadrà domani mattina tra Australia e Nuova Zelanda”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.