Marte è già CESTINO: gli esseri umani hanno lasciato più di 15.000 libbre di detriti sul Pianeta Rosso

Gli esseri umani hanno lasciato più di 15.000 libbre di spazzatura su Marte negli ultimi 50 anni e nessuna persona ha mai messo piede sul pianeta rosso.

Cagri Kilic, un ricercatore post-dottorato in robotica presso la West Virginia University, ha analizzato la massa di tutti i rover e gli orbiter inviati su Marte e ha sottratto il peso di ciò che è attualmente in funzione, risultando in 15.694 libbre di detriti.

La spazzatura include hardware scartato, veicoli spaziali inattivi e quelli che si sono schiantati sulla superficie, in particolare l’orbiter 2 su Marte dell’Unione Sovietica che ha fatto un atterraggio di fortuna nel 1971.

Non solo gli esseri umani stanno già inquinando un altro pianeta, ma gli scienziati temono che i detriti possano contaminare i campioni raccolti dal rover Perseverance della NASA che è attualmente alla ricerca di vita antica su Marte.

Uno scienziato calcola che su Marte ci sono 15.694 libbre di spazzatura. La maggior parte deriva da hardware scartato come questa coperta termica che ha protetto la Perseveranza della NASA sopravvive alla sua discesa attraverso l’atmosfera infernale

Gran parte della spazzatura è inevitabile, poiché molte parti devono essere scartate per proteggere l’imbarcazione mentre vola attraverso l’atmosfera infernale del Pianeta Rosso, inclusa la Perseveranza della NASA che ha sopportato i sette minuti di inferno quando è atterrata nel febbraio 2021.

Il rover, che sta raccogliendo campioni su Marte che verranno riportati sulla Terra, ha catturato immagini di spazzatura durante la sua missione.

A giugno, il team della NASA sulla Terra ha individuato una luce in lontananza in un’immagine inviata da Perseverance, che ha poi indirizzato al rover per dare un’occhiata.

Poche settimane dopo, Perseverance è entrata nella regione di Hogwallow Flats e ha acquisito un panorama Mastcam-Z ad alta risoluzione a 360 gradi.

L'elicottero Ingenuity ha scattato un'immagine dell'attrezzatura di atterraggio utilizzata durante il suo arrivo con Perseverance.  Pictures è un paracadute e il guscio posteriore a forma di cono che proteggeva il rover nello spazio

L’elicottero Ingenuity ha scattato un’immagine dell’attrezzatura di atterraggio utilizzata durante il suo arrivo con Perseverance. Pictures è un paracadute e il guscio posteriore a forma di cono che proteggeva il rover nello spazio

Più recentemente, a giugno, Perseverance si è imbattuto in un pezzo di rete di Dacron triturato che l'ha aiutata ad atterrare in sicurezza su Marte

Più recentemente, a giugno, Perseverance si è imbattuto in un pezzo di rete di Dacron triturato che l’ha aiutata ad atterrare in sicurezza su Marte

E a causa del vento marziano, la fitta rete iniziò a districarsi e tre settimane dopo fu vista come una palla di materiale annodato, simile a un filo.

E a causa del vento marziano, la fitta rete iniziò a districarsi e tre settimane dopo fu vista come una palla di materiale annodato, simile a un filo.

L’immagine mostrava che la luce brillante era il riflesso di una coperta termica.

Questo è stato utilizzato per proteggere il veicolo delle dimensioni di un’auto dalle temperature estreme che ha subito durante l’atterraggio.

La coperta è infilata nell’angolo di diverse rocce e sembra riflettere la luce.

Anche il compagno del rover, l’elicottero Ingenuity, ha catturato un’immagine dell’attrezzatura di atterraggio utilizzata durante il suo arrivo con Perseverance nel 2021.

Un paracadute e il guscio posteriore a forma di cono che proteggevano il rover nello spazio, così come durante la sua infuocata discesa verso la superficie marziana, sono stati visti con dettagli incredibili.

Più recentemente, a giugno, Perseverance si è imbattuto in un pezzo di rete Dacron triturata che l’ha aiutata ad atterrare in sicurezza su Marte.

E a causa del vento marziano, la fitta rete iniziò a districarsi e tre settimane dopo fu vista come una palla di materiale annodato, simile a un filo.

L'Opportunity della NASA è ora morto su Marte, ma ha inviato una foto del suo scudo termico nel 2004, insieme ai detriti che hanno sparso il terreno per diverse miglia.

L’Opportunity della NASA è ora morto su Marte, ma ha inviato una foto del suo scudo termico nel 2004, insieme ai detriti che hanno sparso il terreno per diverse miglia.

Ci sono un totale di nove veicoli spaziali inattivi seduti su Marte, inclusi il lander Mars 3, il lander Mars 6, il lander Viking 1, il lander Viking 2, il rover Sojourner, il lander Schiaparelli dell'Agenzia spaziale europea (nella foto), il lander Phoenix, lo Spirit rover e il rover Opportunità

Ci sono un totale di nove veicoli spaziali inattivi seduti su Marte, inclusi il lander Mars 3, il lander Mars 6, il lander Viking 1, il lander Viking 2, il rover Sojourner, il lander Schiaparelli dell’Agenzia spaziale europea (nella foto), il lander Phoenix, lo Spirit rover e il rover Opportunità

Poi ci sono i robot morti su Marte, in particolare Opportunity della NASA che è stato attivo dal 2004 alla metà del 2018.

Questo rover pesa circa 347 libbre, lo stesso peso di un ippopotamo, ed è ora bloccato nella terra di Martin.

Tuttavia, ha lasciato una scia di spazzatura mentre attraversava il Pianeta Rosso.

Ha inviato alla NASA una foto del suo scudo termico nel 2004, insieme ai detriti che hanno sparso il terreno per diverse miglia.

Ci sono un totale di nove veicoli spaziali inattivi seduti su Marte, inclusi il lander Mars 3, il lander Mars 6, il lander Viking 1, il lander Viking 2, il rover Sojourner, il lander Schiaparelli dell’Agenzia spaziale europea, il lander Phoenix, il rover Spirit e il rover opportunità.

Secondo Kilic, la maggior parte dei robot è ancora intatta e le agenzie spaziali li considerano monumenti storici piuttosto che spazzatura scartata.

“Quando sommi la massa di tutti i veicoli spaziali che sono mai stati inviati su Marte, ottieni circa 22.000 libbre (9979 chilogrammi),” ha scritto Kilic in The Conversation.

“Sottrai il peso del velivolo attualmente operativo in superficie – 6.306 libbre (2.860 chilogrammi) – e rimani con 15.694 libbre (7.119 chilogrammi) di detriti umani su Marte”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.