Moderna chiede alla FDA di autorizzare i booster Covid di omicron per bambini di età inferiore ai 6 anni

Dopo l’approvazione del CDC per la vaccinazione dei bambini di età compresa tra 6 mesi e 5 anni, Eleanor Kahn, 4 anni, siede con suo padre Alex, mentre l’infermiera Jillian Mercer somministra il vaccino Moderna per la malattia da coronavirus (COVID-19) al Rady Children’s Hospital di San Diego , California, USA, 21 giugno 2022.

Mike Blake | Reuters

Moderna ha chiesto alla Food and Drug Administration di autorizzare i suoi colpi di richiamo di omicron per bambini, ha annunciato la società venerdì.

Moderna ha presentato due richieste di autorizzazione separate alla FDA, una per gli adolescenti dai 12 ai 17 anni e un’altra per i bambini dai 6 agli 11 anni. La società di biotecnologie di Boston ha affermato che chiederà anche alla FDA di autorizzare i bambini più piccoli, dai 6 mesi ai 5 anni – vecchio, entro la fine dell’anno.

I Centers for Disease Control and Prevention, in un documento pubblicato martedì, hanno affermato che si aspetta che i bambini diventino idonei per i booster di omicron entro la metà di ottobre in attesa dell’autorizzazione della FDA. Il comitato consultivo sui vaccini del CDC ha riunioni programmate per il 19 e 20 ottobre.

Pfizer ha dichiarato al comitato consultivo del CDC all’inizio di questo mese che prevede di chiedere alla FDA di autorizzare i booster di omicron per i bambini dai 5 agli 11 anni all’inizio di ottobre.

All’inizio di questo mese le autorità sanitarie statunitensi hanno autorizzato i booster di Omicron per adulti di Moderna. I booster di Pfizer erano autorizzati per persone di età pari o superiore a 12 anni.

I nuovi colpi prendono di mira la sottovariante omicron BA.5 e il ceppo originale di Covid emerso per la prima volta in Cina alla fine del 2019. La FDA e il CDC si aspettano che i nuovi booster forniscano una protezione superiore contro infezioni e malattie perché prendono di mira l’omicron più comune sottovariante.

I vecchi vaccini, progettati per combattere il ceppo Covid originale, non forniscono più una protezione significativa contro infezioni e malattie lievi perché il virus è mutato così tanto. C’è anche preoccupazione per il fatto che l’efficacia dei colpi originali nel prevenire il ricovero e le malattie gravi stia iniziando a diminuire.

I funzionari della sanità pubblica sono fiduciosi nei nuovi booster omicron BA.5, anche se non è chiaro quanto saranno efficaci nel mondo reale. I colpi sono stati autorizzati senza dati provenienti da studi clinici sull’uomo

Salute e scienza della CNBC

Leggi l’ultima copertura sanitaria globale della CNBC:

Leave a Reply

Your email address will not be published.