Boeing ha trovato 200 milioni di dollari per problemi di sicurezza

NEW YORK CITTÀ: I funzionari dei titoli statunitensi hanno trovato Boeing 200 milioni di dollari a causa delle assicurazioni fuorvianti del gigante dell’aviazione sulla sicurezza dell’aereo 737 MAX a seguito di due incidenti mortali, hanno annunciato giovedì (venerdì a Manila) le autorità di regolamentazione.

Boeing ha accettato la sanzione per risolvere le accuse di “aver violato negligentemente le disposizioni antifrode” delle leggi sui titoli statunitensi, ha affermato la Securities and Exchange Commission in una dichiarazione, affermando che la società e il suo leader “hanno messo i profitti sulle persone”.

Anche l’ex amministratore delegato (CEO) di Boeing, Dennis Muilenburg, ha accettato di pagare $ 1 milione per risolvere le stesse accuse nella causa civile.

L’accordo segna l’ultimo colpo per Boeing sul MAX dopo l’incidente aereo della Lion Air in Indonesia nell’ottobre 2018 e l’incidente della Ethiopian Airlines in Etiopia nel marzo 2019, che insieme hanno causato quasi 350 vittime.

Un mese dopo il primo incidente, un comunicato stampa Boeing approvato da Muilenburg “ha evidenziato selettivamente alcuni fatti”, implicando che l’errore del pilota e la scarsa manutenzione dell’aeromobile hanno contribuito all’incidente.

Ricevi le ultime notizie


consegnato alla tua casella di posta

Iscriviti alla newsletter quotidiana del Manila Times

Iscrivendomi con un indirizzo e-mail dichiaro di aver letto e di accettare i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy.

Il comunicato stampa ha anche attestato la sicurezza dell’aereo, non rivelando che Boeing conosceva un sistema chiave di gestione del volo, il Maneuvering Features Augmentation System (MCAS), poneva problemi di sicurezza ed era stato riprogettato.

Dopo il secondo incidente, Boeing e Muilenburg hanno assicurato al pubblico che non c’era “nessuna sorpresa o lacuna” nella certificazione federale del MAX nonostante fossero a conoscenza di informazioni contrarie, ha affermato la SEC.

Boeing ha fallito

“In tempi di crisi e tragedie, è particolarmente importante che le società pubbliche e i dirigenti forniscano informazioni complete, corrette e veritiere ai mercati”, ha affermato il presidente della SEC Gary Gensler in un comunicato stampa.

“La Boeing Company e il suo ex CEO, Dennis Muilenburg, non hanno adempiuto a questo obbligo fondamentale. Hanno ingannato gli investitori fornendo assicurazioni sulla sicurezza del 737 MAX nonostante fossero a conoscenza di seri problemi di sicurezza”.

La SEC ha affermato che sia Boeing che Muilenburg, accettando di pagare le sanzioni, non hanno ammesso o negato i risultati dell’agenzia.

Boeing ha affermato che l’accordo “risolve completamente” l’indagine della SEC e fa parte del “più ampio sforzo della società per risolvere in modo responsabile questioni legali in sospeso relative agli incidenti del 737 MAX in un modo che serva il migliore interesse dei nostri azionisti, dipendenti e altre parti interessate”. ha detto un portavoce dell’azienda.

“Non dimenticheremo mai quelli persi sul volo Lion Air 610 e sul volo Ethiopian Airlines 302 e abbiamo apportato cambiamenti ampi e profondi in tutta la nostra compagnia in risposta a quegli incidenti”.

Le autorità statunitensi per la sicurezza aerea hanno autorizzato il 737 MAX di Boeing a riprendere il servizio nel novembre 2020 dopo un fermo di 20 mesi dopo gli incidenti.

Una delle cause principali dei due incidenti è stata identificata nell’MCAS, che avrebbe dovuto impedire all’aereo di fermarsi mentre saliva, ma invece ha costretto il muso dell’aereo verso il basso. La Federal Aviation Administration ha richiesto a Boeing di aggiornare questo sistema per risolvere il difetto.

Nel gennaio 2021, Boeing ha accettato di pagare $ 2,5 miliardi per risolvere un’accusa penale negli Stati Uniti per le affermazioni che la società ha frodato alle autorità di regolamentazione che sovrintendevano al 737 MAX.

Leave a Reply

Your email address will not be published.