Kevin Durant dice che è il motivo per cui i Nets dovrebbero vincere, approfondisce la richiesta di scambio

La superstar dei Brooklyn Nets Kevin Durant sa qual è la percezione dell’NBA tra le lotte della sua squadra: come potrebbero non vincere con lui, uno dei migliori marcatori del campionato, in campo?

Questo è uno dei motivi per cui ha deciso di richiedere uno scambio quest’estate.

“Non voglio che i giocatori ci guardino e dicano: ‘Oh amico, questi [expletive] sono pieni di merda. Non è il tipo di squadra in cui voglio essere.’ Quindi, quando giochiamo tutti come merda, conosci l’unica persona che guarderanno. Ecco perché ho richiesto uno scambio”, ha detto Durant a Bleacher Report in una lunga intervista dopo la sconfitta per 153-121 dei Nets contro i Sacramento Kings.

CLICCA QUI PER ULTERIORI COPERTURE SPORTIVE SU FOXNEWS.COM

Kevin Durant dei Brooklyn Nets schiaccia la palla contro i Cleveland Cavaliers, 12 aprile 2022, a New York.
(Foto AP/Seth Little)

“Guarda la nostra formazione iniziale. Edmond Sumner, Royce O’Neale, Joe Harris, [Nic] Claxton e io. Non è mancanza di rispetto, ma cosa ti aspetti da quel gruppo? Ti aspetti che vinciamo perché sono là fuori. Quindi, se stai guardando da quell’obiettivo, ti aspetti che giochiamo bene perché il numero 7 è là fuori”.

Brooklyn è 6-9 nella stagione dopo le sconfitte consecutive e Steve Nash era già stato licenziato, con Jacque Vaughn che ha preso il suo posto come capo allenatore. Kyrie Irving rimane sospeso dalla squadra per aver postato su Amazon un link a un film antisemita, di cui – agli occhi dei Nets – non si è scusato adeguatamente durante una conferenza stampa. Ben Simmons, il pezzo chiave del commercio di James Harden con i Philadelphia 76ers, è stato anche pesantemente criticato per la sua mancanza di gioco All-Star, che è quello che Brooklyn pensava di ottenere quando hanno mandato lo scontento tiratore mancino lungo la I-95.

LE RETI PERMETTONO 153 PUNTI A KINGS MENTRE CHARLES BARKLEY RIPS TEAM: “QUESTI SONO QUATTRO ANNI PERDUTI PER QUESTI RAGAZZI”

Ma l’incertezza che circonda il franchise è iniziata in bassa stagione, quando il futuro di Durant e Irving nella squadra era in evoluzione. Durant ha detto che non aveva niente a che fare con motivi egoistici. Voleva solo vedere di più dallo staff tecnico e non pensava di ottenerlo.

“Non è stato affatto difficile richiedere uno scambio perché si trattava di palla”, ha detto Durant a Bleacher Report. “Sono andato da loro e ho detto, ‘Yo, non mi piace come ci stiamo preparando. Non mi piacciono le sparatorie. Mi piacciono gli allenamenti. Ho bisogno di più. Voglio lavorare su più s —. Tienimi responsabile.

“Questo era il tipo di merda con cui stavo arrivando. Non era come, ‘Yo, dovete assicurarvi che tutti intorno a me possano semplificarmi la vita.’ Diavolo nah, voglio semplificare la vita a tutti gli altri. Chiedi a Steve Nash, puoi chiamarlo subito.

Kyrie Irving e Kevin Durant dei Brooklyn Nets festeggiano dopo un cesto contro gli Indiana Pacers al Barclays Center, 10 aprile 2022, a New York.

Kyrie Irving e Kevin Durant dei Brooklyn Nets festeggiano dopo un cesto contro gli Indiana Pacers al Barclays Center, 10 aprile 2022, a New York.
(Foto AP/Seth Little)

“Ho avuto alcune lamentele in estate e le mie lamentele non riguardavano solo me; riguardavano come ci stiamo muovendo come unità. Voglio che siamo rispettati qui nel mondo del basket”.

Durant ha detto che Vaughn capisce da dove viene, motivo per cui vede migliori pratiche e mentalità generale da parte dei giocatori nonostante la loro attuale serie di sconfitte.

KEVIN DURANT SCIOCCATO PER IL FALLO TECNICO PROVOCATO SU JAYSON TATUM DEI CELTICS: “STO DAVVERO RIDEndo”

I Nets probabilmente andrebbero meglio se Irving tornasse in campo con Durant, su cui il mondo delle speculazioni sportive ha discusso da quando la sua sospensione minima di cinque partite è nel passato. Irving avrebbe potuto essere attivato domenica contro i Los Angeles Lakers, ma Brooklyn non ha preventivato.

In ogni caso, il segnapunti dinamico si sta comunque divertendo in campo e non ascolterà il rumore esterno.

“Mi sto davvero divertendo. Vorrei che mi sentiste parlare durante la partita”, ha detto. “Se alzassi di più il microfono, la gente smetterebbe di chiedermi se sono felice o no. Mi sto godendo ogni momento in cui calpesto questo fottuto campo, e in parte è perché ho strappato il mio Achille. E la pandemia, non sapevo se avremmo giocato di nuovo. Non sapevo se avrei giocato di nuovo”.

Kevin Durant dei Brooklyn Nets durante la partita degli Indiana Pacers al Barclays Center, 10 aprile 2022, a New York.

Kevin Durant dei Brooklyn Nets durante la partita degli Indiana Pacers al Barclays Center, 10 aprile 2022, a New York.
(Foto AP/Seth Little, archivio)

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

Durant ha una media di 30,3 punti a partita, che si colloca all’ottavo posto tra i giocatori NBA in questa stagione. I suoi 36,6 minuti giocati a partita sono anche l’ottavo in campionato durante quello che è il 15° anno della sua carriera.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *