Le reti concedono 153 punti a Kings mentre Charles Barkley strappa la squadra: “Sono quattro anni sprecati per questi ragazzi”

I Brooklyn Nets hanno concesso 153 punti in un’umiliante sconfitta contro i Sacramento Kings martedì sera.

La guardia dei Kings Terence Davis aveva 31 punti dalla panchina per andare con nove rimbalzi, quattro assist e tre palle rubate. Kevin Huerter aveva 19 punti e tre assist e Damantas Sabonis ha aggiunto 17 punti, sette rimbalzi e sette assist nella grande vittoria per 153-121 per Sacramento.

Brooklyn, che è stato in completo disordine nell’ultimo mese, ha visto 27 punti, sei assist e quattro rimbalzi di Kevin Durant e 18 punti di Edmond Sumner. Ben Simmons è uscito dalla panchina aggiungendo 11 punti, cinque rimbalzi e tre assist.

CLICCA QUI PER ULTERIORI COPERTURE SPORTIVE SU FOXNEWS.COM

L’attaccante dei Brooklyn Nets Kevin Durant, numero 7, è protetto dalla guardia dei Sacramento Kings Kevin Huerter, numero 9, nel primo quarto di una partita di basket NBA a Sacramento, California, martedì 15 novembre 2022.
(Foto AP/José Luis Villegas)

Tuttavia, la mancanza di successo che i Nets hanno avuto in questa stagione sta diventando sempre più scrutinata di settimana in settimana. Quello che doveva essere un dominante negli ultimi quattro anni si è trasformato in un incubo crescente. La squadra ha vinto solo una serie di playoff e quella è arrivata durante i playoff 2020-21.

Charles Barkley, che è stato uno dei critici più feroci dei Nets, ha sbattuto la squadra prima della partita.

“È così incredibile per il basket”, ha detto Barkley. “Questa squadra è stata insieme per quattro anni. E quando erano lì quattro anni fa, eravamo tipo oh, vinceranno un paio di campionati. Non sono nemmeno vicini ed è quasi finita.

KEVIN DURANT SCIOCCATO PER IL FALLO TECNICO PROVOCATO SU JAYSON TATUM DEI CELTICS: “STO DAVVERO RIDEndo”

“Ovviamente alla fine di quest’anno ci saranno dei cambiamenti all’ingrosso ma amico, quando hai una buona squadra, devi approfittarne. Non puoi fare cazzate. Questi sono quattro anni sprecati per questi ragazzi”.

Brooklyn ha portato Durant e Irving durante l’estate del 2019 come pacchetto che avrebbe dovuto aggiungere vita al franchise in una città dominata dai New York Knicks. Durant ha trascorso l’intera stagione 2019-20 a riprendersi da una lacrima d’Achille e Irving ha giocato parzialmente all’inizio della stagione, ma gli infortuni lo hanno messo da parte durante la stagione colpita dalla pandemia.

L'attaccante dei Brooklyn Nets Kevin Durant, numero 7, è difeso dall'attaccante dei Sacramento Kings Harrison Barnes, numero 40, nel primo quarto di una partita di basket NBA a Sacramento, California, martedì 15 novembre 2022.

L’attaccante dei Brooklyn Nets Kevin Durant, numero 7, è difeso dall’attaccante dei Sacramento Kings Harrison Barnes, numero 40, nel primo quarto di una partita di basket NBA a Sacramento, California, martedì 15 novembre 2022.
(Foto AP/José Luis Villegas)

I due sono tornati nel 2020-21, ma Irving ha trascorso del tempo lontano dalla squadra quando Durant è tornato e la squadra ha scambiato per James Harden. Sono stati accolti con un’uscita dai playoff per mano degli eventuali campioni NBA Milwaukee Bucks.

Nel 2021-22, i Nets hanno scambiato Harden con Ben Simmons a febbraio, ma Simmons non è sceso in campo per Brooklyn fino a questa stagione.

La guardia dei Brooklyn Nets Ben Simmons, n.

La guardia dei Brooklyn Nets Ben Simmons, n.
(Foto AP/José Luis Villegas)

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

Irving è ora sospeso per aver pubblicato link a disinformazione antisemita, Simmons sta uscendo dalla panchina e Durant – che inizialmente aveva chiesto uno scambio in estate – sta portando la squadra da solo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *