Le rimesse OFW sono aumentate del 4% a 3,15 miliardi di dollari a settembre

I soldi inviati a casa dai filippini che lavorano all’estero hanno toccato il massimo degli ultimi due mesi a settembre, secondo quanto riferito martedì dal Bangko Sentral ng Pilipinas.

Con 3,15 miliardi di dollari, le rimesse personali dei lavoratori filippini all’estero (OFW) sono aumentate rispettivamente del 4,0% e del 4,6%, rispetto ai 3,03 miliardi di dollari dell’anno precedente e ai 3,01 miliardi di agosto. L’ultima volta che è stato più alto è stato a luglio a $ 3,24 miliardi.

Ciò ha portato le rimesse da inizio anno a 26,49 miliardi di dollari a fine settembre, il 3,1% in più rispetto ai 25,70 miliardi di dollari registrati nel periodo comparabile del 2021.

“L’aumento delle rimesse personali nel settembre 2022 è dovuto alle rimesse inviate da lavoratori terrestri con contratti di lavoro di un anno o più, e lavoratori marittimi e terrestri con contratti di lavoro inferiori a un anno”, ha affermato il BSP in una dichiarazione.

Anche il denaro inviato attraverso le banche da solo è aumentato del 3,8% a 2,84 miliardi di dollari a settembre rispetto ai 2,74 miliardi di dollari dello scorso anno.

Ricevi le ultime notizie


consegnato nella tua casella di posta

Iscriviti alla newsletter quotidiana di The Manila Times

Registrandomi con un indirizzo e-mail, riconosco di aver letto e accettato i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy.

Calcolate dall’inizio dell’anno, le rimesse in contanti ammontavano a 23,83 miliardi di dollari, il 3,1% in più rispetto ai 23,12 miliardi di dollari registrati nello stesso periodo dell’anno scorso.

“L’espansione delle rimesse in contanti nel settembre 2022 è stata dovuta alla crescita delle entrate da lavoratori terrestri e marittimi”, ha affermato la banca centrale.

La crescita delle rimesse in contanti da Stati Uniti, Arabia Saudita, Singapore e Qatar ha ampiamente contribuito all’aumento delle rimesse complessive.

Gli Stati Uniti hanno rappresentato la quota più alta delle rimesse complessive dall’inizio dell’anno al 41,7%, seguiti da Singapore con il 6,9% e dall’Arabia Saudita con il 5,9%.

In un rapporto, Michael Ricafort, capo economista di Rizal Commercial Banking Corp., ha osservato che le rimesse in contanti di settembre erano vicine al massimo record di 2,987 miliardi di dollari registrato nel dicembre 2021.

“La continua crescita delle rimesse degli OFW può essere attribuita alla necessità di pagare a livello locale prezzi/inflazione più elevati per gli OFW e le loro famiglie a carico, nonché per finanziare una parte maggiore della loro spesa locale con l’ulteriore riapertura dell’economia verso una maggiore normalità, ” Egli ha detto.

“Tuttavia, la modesta crescita a una cifra delle rimesse OFW negli ultimi mesi può essere in parte attribuita all’elevata inflazione statunitense/globale e ai tassi di interesse più elevati negli ultimi mesi, che hanno in qualche modo rallentato/pesato la ripresa dell’economia globale e hanno anche in parte pesato sia l’occupazione che i redditi degli OFW, soprattutto nei paesi ospitanti”, ha aggiunto Ricafort.

Ha anche notato che le rimesse OFW e la loro conversione in pesos dovrebbero aumentare stagionalmente questo mese e il prossimo in preparazione delle festività natalizie e della spesa durante il periodo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *