Le speranze di USMNT si basano sull’amicizia Christian Pulisic-Weston McKennie-Tyler Adams

Cristiano Pulisic non poteva fare a meno di ridacchiare.

Durante un’intervista con FOX Sports a luglio per promuovere il suo nuovo libro, “Pulisic: My Journey So Far”, il volto riluttante del stati UnitiCoppa del Mondo A Squad è stato chiesto in che modo il suo comportamento discreto e il suo stile di leadership differiscono dal suo opposto polare nella squadra nazionale, robusto centrocampista / vita del partito Weston McKennie.

“È sicuramente più estroverso di me”, ha detto Pulisic con una risata. “Sono decisamente molto più riservato e rilassato. Penso che ci completiamo bene a vicenda”.

Per la squadra più giovane della Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar, con un’età media di soli 24,5 anni, la leadership arriverà da molti posti. Da difensore senza fronzoli Walker Zimmerman. Da 35enne compagno di centrocampo Tim Reamcapitano di Premier League inglese lato Fulham. Da terzino destro De André Yedlinl’unico giocatore nel roster di 26 uomini dell’allenatore Gregg Berhalter che ha già giocato in una Coppa del Mondo.

CLICCA QUI PER ULTERIORI COPERTURE SPORTIVE SU FOXNEWS.COM

L’allenatore degli Stati Uniti Gregg Berhalter con Weston McKennie durante l’allenamento.
(REUTERS/Ibrahim Al Omari)

Ma i 24enni Pulisic e McKennie – insieme al tenace, saggio oltre i suoi anni, capitano in attesa Tyler Adamsche a 23 anni potrebbe essere ancora più indispensabile di entrambi per le possibilità dell’USMNT in Qatar – sono i tre giocatori che guideranno lo sforzo degli americani quando gli Stati Uniti inizieranno la loro campagna lunedì contro Galles (14:00 ET su FOX e FOX Sports App).

Adams, McKennie e Pulisic si conoscono da quando erano bambini. Nati a meno di sei mesi di distanza, erano tutti membri del programma di residenza under 17 di US Soccer, ora chiuso, a Bradenton, in Florida. E da allora hanno tutti raggiunto i livelli più alti del calcio europeo per club.

Pulisic ha vinto la UEFA Champions League l’anno scorso con Chelsea, diventando il primo americano ad apparire in finale. Adams ha giocato in una semifinale di Champions League nel 2020 e ora è protagonista della Premier League Leeds United. McKennie è alla sua terza stagione da titolare juventusla squadra di maggior successo nella famosa Serie A italiana.

Come personalità, i tre non potrebbero essere più diversi. Pulisic può ancora essere dolorosamente timido in pubblico. McKennie non ha mai incontrato una macchina fotografica che non gli piacesse. Adams funge da uomo etero tra di loro, eppure i tre giocatori USMNT più decorati e più importanti sono serrati come una partita a eliminazione diretta nei tempi supplementari.

“È davvero interessante vederli interagire all’interno del team e tra di loro”, ha detto Berhalter.

“C’è così tanto amore e c’è così tanto fastidio allo stesso tempo”, ha detto Zimmerman. “È divertente vedere Weston provare a entrare nella pelle di Christian e lui si mette a ridere. È una dinamica davvero interessante. Conducono così tanto con la loro qualità sul campo”.

La loro storia condivisa fornisce un senso di fiducia che solo i vecchi amici hanno, e si estende oltre loro tre. Adams, Pulisic e altri due membri della squadra della Coppa del Mondo 2022: attaccante Haji Wright e regista Luca della Torre — erano compagni di squadra della squadra statunitense under 17 che ha partecipato alla Coppa del Mondo FIFA Under 17 2015. Un altro centrocampista difensivo Kelly Acostaha suonato con il collega texano McKennie da quando aveva 6 anni.

“Ci conosciamo tutti così bene che possiamo parlarci apertamente”, ha detto la scorsa settimana McKennie, che è stato escluso da quella squadra della Coppa del Mondo Under 17. “Se sto facendo qualcosa di sbagliato, Tyler non ha problemi a ritenermi responsabile.”

Adams, McKennie e Pulisic hanno preso ciascuno strade diverse per arrivare a questo momento. Adams si è fatto strada dal Red Bull di New York accademia al secondo livello USLe poi a MLStrascorrendo tre stagioni con la prima squadra dei Red Bulls prima di trasferirsi RB Lipsia della Bundesliga tedesca. McKennie è anche arrivato attraverso un mulino di talenti MLS con la sua città natale FC Dallasma ha scavalcato la MLS ed è diventato professionista con la Bundesliga Schalke.

Nel frattempo, Pulisic si è trasferito in Germania a 15 anni, facendosi strada tra i ranghi giovanili a Borussia Dortmund prima di diventare un successo immediato con l’università l’anno successivo.

PERCHÉ WALKER ZIMMERMAN È IL LEADER DI CUI HA BISOGNO L’USMNT ALLA COPPA DEL MONDO 2022

Christian Pulisic degli Stati Uniti mentre si allenano con i giocatori di una squadra di operai edili.

Christian Pulisic degli Stati Uniti mentre si allenano con i giocatori di una squadra di operai edili.
(REUTERS/Kai Pfaffenbach)

“È di grande impatto perché dà la speranza agli altri giocatori”, ha detto Berhalter, “che non esiste un modo giusto per farlo”.

Pulisic è tra i pochi residui della squadra statunitense del 2017 che ha perso 2-1 contro Trinidad nell’ultima qualificazione alla Coppa del Mondo dell’USMNT e ha perso l’evento principale. (Ha segnato il gol degli americani.) Adams e McKennie hanno esordito in prima squadra il mese successivo in un’amichevole in Portogallo.

Berhalter ha rilevato il programma nel 2018. Ha visto il trio diventare uomini nel frattempo.

“È bello vedere come sono cresciuti negli ultimi quattro anni come persone”, ha detto l’allenatore a FOX il mese scorso.

“Christian è come un fiore che è sbocciato. Quando si è aperto, e riesci a vedere la sua personalità, capisci quanto sia speciale una persona, quanto sia gentile, quanto premuroso. A prima vista, non necessariamente prendilo perché è più guardingo – e giustamente a causa di tutto ciò che ha passato finora nella sua carriera.

“Tyler è un professionista consumato”, ha continuato Berhalter. “È sempre in linea ma spinge sempre un po’. Ha questo comportamento da duro, ma dentro è una persona davvero dolce. E Weston è la calamita. È il ragazzo da cui tutti sono attratti. Ha questa luce che brilla davvero brillante E tutti sono attratti da lui. Ma ci sono momenti in cui devi solo spegnerlo perché è un po’ troppo brillante e devi concentrarti. Ma è anche un feroce concorrente”.

Berhalter ha notoriamente mandato a casa McKennie prima della seconda partita di qualificazione dell’USMNT lo scorso anno, ma lo ha riaccolto a braccia aperte il mese successivo. Da allora McKennie è stato un cittadino modello.

[How the USMNT restored its culture]

“Weston ha preso provvedimenti come leader vocale”, ha detto Zimmerman. “Non è mai stato un jolly completo, però. Mantiene anche le cose leggere in base alla progettazione, per aiutare i nuovi compagni di squadra nervosi a integrarsi senza problemi nel gruppo.

“Le mie battute in qualche modo li rilassano un po’ in un modo in cui possono connettersi con me”, ha detto. “Quando arriva il momento, devo posare il piede e dire loro: ‘Ehi, fai questo, dobbiamo farlo, assicurati che tu sia qui, assicurati che tu sia lì’, sono già a proprio agio che loro possono fidarsi di me e che li ascolterò”.

Nonostante tutte le differenze del trio, ci sono anche molte somiglianze.

USMNT WORLD CUP 2022 ROSTER: CONOSCI TUTTI I 26 GIOCATORI

“Sono rimasti fedeli a se stessi nel tipo di persone che avevano dai 14 ai 15 anni”, ha detto Richie Williams, il loro allenatore dell’Under 17. “Erano giocatori di talento appassionati di calcio. Tecnicamente sono bravi. Ma penso che la cosa che li separa sia la loro competitività”.

Tutti e tre sono anche leader a modo loro. Adams è il più ovvio. Può essere visto parlare con i compagni di squadra e dirigerli per 90 minuti. McKennie è uno dei giocatori più esperti della nazionale e conosce le responsabilità che ne derivano. È qualcuno che anche i ragazzi più grandi ammirano.

Poi c’è Pulisic.

“Christian ha avuto il peso del mondo sulle sue spalle per sei o sette anni con la squadra nazionale”, ha detto Zimmerman. “Guardare come supera le critiche e le avversità è una testimonianza del suo amore per questo Paese, del suo amore per questa squadra”.

L'assistente manager del Leeds United Rene Maric e Tyler Adams applaudono i fan dopo la partita.

L’assistente manager del Leeds United Rene Maric e Tyler Adams applaudono i fan dopo la partita.
(REUTERS/Craig Brough)

È ancora silenzioso dietro le quinte, ma ciò non significa che dia solo l’esempio. Ogni volta che Pulisic parla, le sue parole hanno un peso.

“Molti di quei momenti che potresti non vedere sul campo – potrebbero essere negli incontri che abbiamo come giocatori in cui può portare alla luce le sue esperienze, la sua passione in una conversazione più piccola a porte chiuse”, ha detto Zimmerman. “È molto maturo e premuroso con quello che dice, e quando parla, la gente lo ascolta. Si è guadagnato tutto questo”.

Negata la possibilità di esibirsi sul palco della Coppa del Mondo quattro anni fa senza colpa sua, Pulisic avrà la possibilità nelle prossime settimane di diventare finalmente un nome familiare in America.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

È giusto che faccia il suo turno sul palco più grande insieme ad Adams e McKennie. Questo è il loro momento. Adesso è la loro squadra. E rimarrà così per molti anni a venire.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *