Dov’è il contagio dall’implosione crittografica?

Yves qui. Wolf Richter ha ragione nel dire che è improbabile che la cripto dia il via a un tracollo finanziario più ampio, poiché tra le altre ragioni ciò sarebbe già accaduto. La capitalizzazione di mercato totale delle criptovalute è scesa di oltre 2/3 rispetto al suo picco di mercato di $ 3 trilioni.

Certo, è possibile che un’ulteriore gamba in basso possa far saltare in aria una balena che ha anche posizioni estremamente indebitate con le istituzioni nella terra del TBTF (cosa Archegos). Ma ancora una volta, Archegos ha messo a dura prova il Credit Suisse, ma non ha dato il via a un rilassamento più ampio.

I lettori potrebbero dire: “Ma il subprime costava solo $ 1,4 trilioni e ha fatto saltare in aria l’economia globale!” Questa è la narrativa convenzionale. Non è corretto. La crisi del 2007-2008 è stata una crisi dei derivati. I credit default swap su subprime erano da 4 a 6 volte il valore dell’economia reale delle cartolarizzazioni di mutui subprime (circa il 70% del totale). Inoltre, importanti “assicuratori” di queste scommesse erano istituzioni finanziarie di importanza sistemica e altamente indebitate. Al contrario, il paranco di Sam Bankman-Fried sul suo stesso petardo è molto divertente e non stuferà la notte.

Di Wolf Richter, redattore di Wolf Street. Originariamente pubblicato su Wolf Street

Questa è la trascrizione del mio podcast di domenica 30 ottobre, THE WOLF STREET REPORT.

Esattamente un anno fa, nel novembre 2021, durante il picco della follia delle criptovalute, la capitalizzazione di mercato di tutte le molte migliaia di token crittografici messi insieme, dal bitcoin in giù, ha raggiunto i 3 trilioni di dollari a livello globale. Oggi, la capitalizzazione di mercato è di circa $ 850 miliardi, quindi è in calo del 72%. In altre parole, in 12 mesi sono svaniti 2,1 trilioni di dollari.

Tutti i tipi di criptovalute sono implosi, alcune cosiddette stablecoin che dovrebbero essere ancorate 1 a 1 al dollaro USA, sono crollate dall’oggi al domani.

Il crollo delle criptovalute ha innescato il crollo e il fallimento di una serie di scambi di criptovalute, prestatori di criptovalute, hedge fund di criptovalute, minatori di criptovalute, ecc.

Sembra che il principio fondamentale nella zona delle criptovalute sia che ogni azienda deve essere profondamente interconnessa con altre aziende, ciascuna prestandosi all’altra e prestando a hedge fund affiliati che poi fanno enormi scommesse con leva sulle criptovalute e si stanno offrendo a vicenda gettoni Questo, come mi piace chiamarlo, rende il contagio molto fluido ed efficiente.

Sono andati tutti in paradiso insieme fino a novembre 2021. E ora andranno tutti al diavolo insieme.

Ma dov’è il contagio al mercato più ampio, ad altre asset class, alle banche, ad altri attori dell’economia?

FTX, Alameda Research e società affiliate sono implose in modo spettacolare la scorsa settimana e ora hanno presentato istanza di fallimento, ed è un enorme casino che si trascinerà per molto tempo e produrrà molte più sordide rivelazioni che abbiamo già visto .

Queste sordide rivelazioni e accuse che emergono su base oraria sono accompagnate da numeri enormi, un miliardo di dollari qui, $ 10 miliardi là, come $ 10 miliardi di fondi dei clienti prestati da FTX alla sua società commerciale affiliata Alameda Research, dove sono stati poi inceneriti o qualunque cosa. Sono emerse segnalazioni di fondi scomparsi anche dopo la dichiarazione di fallimento, forse a causa di un hack.

Gli importi in criptovalute che sono scomparsi sembrano essere in miliardi di dollari fiat. Ogni giorno ci sono nuovi colpi di scena e rivelazioni di un business assolutamente sordido con tentacoli multimiliardari che si estendono in tutte le direzioni.

Prima di FTX c’erano Voyager Digital e Celsius che hanno dichiarato bancarotta a luglio. Anche Three Arrows Capital, un incrocio di hedge fund collegato a Voyager, ha presentato istanza di fallimento. È stato il crollo di Three Arrows Capital a innescare il crollo di Voyager.

Con l’avanzare della procedura fallimentare di FTX.com, FTX US, Alameda Research e società affiliate, diventerà ancora più complicata e complessa, ci saranno molte più rivelazioni sulle controparti e sulle criptovalute scomparse, sul prestito delle criptovalute dei clienti agli hedge fund e altri scambi e quant’altro, e sull’affidarsi a garanzie fatte in casa, come i token nativi, che poi sono implosi, e sugli infiniti tentacoli di connessioni incrociate nella zona crittografica. E ci saranno altri prestatori di criptovalute che interrompono improvvisamente i prelievi e assumono consulenti fallimentari.

Sulla scia del fallimento di FTX, un altro prestatore di criptovalute, BlockFi, ha interrotto i prelievi, impedendo ai clienti di ritirare le proprie criptovalute e fiat. E ha assunto un avvocato fallimentare. Secondo quanto riferito, BlockFi ha prestato alcuni fondi ad Alameda Research, ma Alameda Research è crollata, portando con sé queste criptovalute.

La cosa divertente è che a giugno BlockFi era già nei guai e poi ha ottenuto un salvataggio di $ 200 milioni da FTX, tutti in criptovalute.

Quindi il contagio all’interno della zona crittografica è regolare ed efficiente. Non molto ostacola il rallentamento.

Queste società crittografiche, e tutti i tipi di altre società crittografiche, sono state finanziate come startup da alcuni dei più grandi nomi nel settore del capitale di rischio. Quasi l’intero settore VC è saltato su questa roba crittografica. E hanno appena buttato centinaia di milioni di dollari

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *