Gli scout della NFL valutano Caleb Williams, Dorian Thompson-Robinson

Gli scout della NFL arriveranno al Rose Bowl sabato con i loro binocoli e taccuini pronti. Guarderanno dalla sala stampa con grande interesse, non perché stiano tirando per USC o UCLA, ma perché potrebbero essere in gioco milioni di dollari.

Entrambi i roster sono pieni di giocatori del sabato che sognano di giocare la domenica, e molti di questi prospetti finiranno nei campi della NFL la prossima estate.

I quarterback sono di particolare interesse nella rivalità crosstown di quest’anno, con Dorian Thompson-Robinson dell’UCLA da una parte e Caleb Williams dell’USC dall’altra.

Come hanno fatto negli ultimi 16 anni, due team scout della NFL hanno aperto i loro taccuini per il Los Angeles Times per dare alcune valutazioni oneste e spontanee del talento in campo. Gli scout partecipanti sono cambiati nel corso degli anni, ma il concetto rimane. Hanno parlato a condizione di anonimato – identificati come Scout 1 e 2 – a causa della competitività dei loro lavori e della delicatezza delle informazioni. Rappresentano le squadre della NFL in entrambe le conferenze.

Innanzitutto, i quarterback. Entrambi i valutatori favoriscono fortemente Williams quando si tratta di giocare al livello successivo, anche se lo straordinario USC non sarà idoneo per il draft fino alla primavera del 2024, quindi gli scout non lo hanno studiato da vicino.

Secondo loro, c’è una reale possibilità che Williams possa essere la scelta numero 1 per la tuta.

Il quarterback della USC Caleb Williams (13) elude un tentativo di licenziamento del linebacker della California Henry Ikahihifo (16). La capacità di Williams di passare e correre lo rende un ottimo candidato al draft NFL.

(Gina Ferazzi/Los Angeles Times)

“È un po’ difficile non notarlo”, ha detto l’Esploratore 1. “Probabilmente sarebbe stato il miglior potenziale quarterback dell’anno scorso, e quest’anno potrebbe essere anche il migliore. Quindi potrebbe esserlo l’anno prossimo. Ha un braccio grosso, è atletico, è abbastanza preciso. Può lanciare sul mossa. Sono entusiasta di studiarlo quando uscirà davvero “.

Lo scout 2 si trovava in Oklahoma, dove l’allora matricola Williams, che all’epoca giocava per i Sooners, fece il suo debutto da titolare contro il Texas Christian.

“Hanno annunciato prima dell’inno nazionale chi sarebbe stato il quarterback titolare, e la folla è semplicemente impazzita”, ha detto Scout 2. “[Williams] ha solo quel fattore “it”, il moxie, la fiducia, l’abilità atletica, il talento del braccio. Ha il tempismo e la precisione, ma ha anche molte delle cose che cerchi che sono valori istintivi che non puoi insegnare”.

Thompson-Robinson lascerà l’UCLA dopo questa stagione con diversi record scolastici, inclusi passaggi di touchdown e possibilmente passaggi di yard. Le sue azioni della NFL sono aumentate.

“Sta facendo il culo quest’anno”, ha detto Scout 1. “È un ragazzo che è migliorato ogni stagione. Se avessimo parlato di lui in questo periodo l’anno scorso, non avrei la stessa cosa da dire su di lui. Ma è un buon atleta, lancia bene in movimento. Penso che faccia un po’ fatica a vedere il campo. Lo vedo arrivare in ritardo nella bozza come un no evolutivo. Tipo 3 ragazzo.

Le figure di mobilità del quarterback dell’UCLA lo aiutano nei professionisti.

“Soprattutto ora con il modo in cui sta andando il campionato, ogni volta che hai un ragazzo che può muoversi dal dischetto, ed è atletico, e lui, sai, può lanciarsi in movimento, e può darti un po ‘come un corridore, che ovviamente si aggiunge alla tua offesa e ti consente di essere più dinamico “, ha detto Scout 1. “Devi avere la capacità di scappare e improvvisare, e questo campionato può allontanarsi dal punto in cui farai fatica e lui può, può certamente farlo.

“Penso che la transizione, non solo per lui ma per molti di questi giovani quarterback che stanno uscendo, sarà sentire la giocata entrare nelle tue cuffie, rigurgitare l’intera giocata nella riunione – questi ragazzi non si stringono nemmeno – e quindi fare le letture pre-scatto da soli invece di riceverle segnalate dalla linea laterale. Per questi ragazzi ci vuole solo un po’ di tempo”.

Scout 2 ha detto di aver scritto più rapporti su Thompson-Robinson nel corso degli anni nel caso in cui il quarterback decidesse di lasciare la scuola in anticipo.

“Non sono mai stato un grande fan, ma dirò questo: ha giocato molto meglio quest’anno rispetto al passato”, ha detto Scout 2. “Sta mostrando sul campo con la produzione che sta avendo il giorno della partita. In realtà sta distribuendo la palla, è seduto in tasca, sta utilizzando la sua abilità atletica all’interno dello schema dell’attacco. E sta guadagnando buoni metri.

“In passato, mi sono sempre sentito come se fosse là fuori a giocare a calcio come faresti in un parco: solo tu, io e un gruppo di nostri amici. Ora sta prendendo una decisione rapida, lanciando la palla in tempo e lanciando una palla buona, precisa e catturabile”.

Anche il ricevitore dell’USC Jordan Addison avrà molti binocoli puntati su di lui. Ha segnato 10 touchdown di oltre 20 yard nella sua carriera nei Trojan.

Lo scout 1 ha detto che è possibile che Addison venga arruolato nella metà posteriore del primo round, osservando: “Può giocare fuori perché ha velocità ed è un ottimo corridore. Penso che giochi dentro solo perché il corridore del percorso, la contrazione, la capacità di separarsi. È esperto, fianchi sciolti. Può attaccare la leva dei ragazzi. Ha una buona velocità per minacciare il downfield. Le sue mani sono state un problema per me un po’ in passato. Ma sono più coerenti quest’anno. In un certo senso ha tutto ciò che desideri dal tuo ricevitore iniziale, tranne le dimensioni e la forza. Non è affatto un ragazzo grande. Ma se ha la velocità, sai, puoi rimediare”.

Lo scout 2 ha definito Addison un “corridore d’élite”, ma ha detto che la sua corporatura relativamente leggera – 6 piedi, 175 libbre – potrebbe essere un problema.

Il ricevitore USC Jordan Addison (3) fa avanzare la palla contro lo Utah.

Alcuni scout ritengono che il veloce ricevitore largo della USC Jordan Addison potrebbe essere in grado di intrufolarsi nel primo round del draft NFL.

(Rick Bowmer/Associated Press)

“Ti preoccupi per le dimensioni”, ha detto Scout 2. “Ti preoccupi, tipo, è così duro? Può tirare al centro? Come sarà la durata? Deve lavorare per cercare di non prendere quei grandi successi e scivolare via e quel genere di cose. Ma è davvero un buon corridore di percorso. Può separarsi. Ami le sue abilità con la palla. Sale e fa alcune catture spettacolari, catture da highlight”.

La potenza pura non è un problema per il running back dell’UCLA da 220 libbre Zach Charbonnet, il leader del Pac-12 con una media di 143,1 yard a partita.

Lo scout 1 prevede che Charbonnet venga selezionato all’inizio del Day 2 (secondo o terzo round) e ha affermato che potrebbe contribuire regolarmente al primo e al secondo down, anche se potrebbe non avere la velocità e la versatilità che i team cercano in un terzo down.

“Non sarà il tuo dinamico Christian McCaffrey fuori dal backfield come ricevitore”, ha detto Scout 1. “È più un tipo da swing e check-down. Non come negativo, semplicemente non penso che sia il suo forte”.

UCLA Zach Charbonnet corre per un grande guadagno contro l'Arizona.

UCLA Zach Charbonnet corre per un grande guadagno contro l’Arizona. Gli scout dicono che dovrebbe essere in grado di contribuire alla NFL.

(Luis Sinco/Los Angeles Times)

Ma Scout 2 vede Charbonnet come sorprendentemente elusivo, dicendo: “In realtà è davvero furtivo in campo aperto. Non hai l’impressione che ti prenderà in giro, ma prende sempre in giro le persone. È quasi comico”.

Molti altri giocatori di entrambe le scuole appariranno come scelte in ritardo o agenti liberi non iscritti, tra cui i ricevitori dell’UCLA Jake Bobo e Kazmeir Allen; i guardalinee offensivi Raiqwon O’Neal, Antonio Mafi, Jon Gaines e Duke Clemens; edge rusher Laiatu Latu e safety Mo Osling III.

Gli scout come la guardia dell’USC Andrew Vorhees, che è particolarmente forte, e Scout 1 ha detto, “ha qualche brutto alla sua fine”.

L’Esploratore 2 ha detto: “Dipenderà dallo schema. Se dovessi descriverlo, è un guardalinee grande, forte, capace di intrigare le distanze e bloccare il basso, che usa la sua forza bruta per muovere i guardalinee difensivi invece di cercare di superarli con velocità e agilità. Lavorerebbe al meglio negli schemi che gestiscono in posti come Pittsburgh e Baltimora”.

Il guardalinee difensivo dell’USC Tuli Tuipulotu è considerato un “tweener”, che potrebbe essere troppo piccolo per giocare all’interno della NFL ma non abbastanza veloce per essere un edge rusher. Tuttavia, Scout 2 ha detto: “Ami il motore su di lui. Questa è la prima cosa che salta fuori dal nastro. È dirompente. E il suo motore è implacabile. Non smette di giocare”.

I Trojan che corrono indietro Travis Dye sono solidi su tutta la linea, ha detto Scout 1, e potrebbero trovare la sua strada in una squadra di allenamento della NFL.

“Travis è un ragazzo che corre più grande della sua taglia”, ha detto Scout 2 del Dye da 5-10, 200 libbre. “Non ha paura di mescolarsi dentro. Cade sempre in avanti e ha una crepa solo per guidare le gambe “.

Scout 2 ha anche menzionato il ricevitore dell’USC Terrell Bynum, dicendo: “Sarà un buon free agent. Sta per testare davvero bene in un giorno. Stiamo tutti aspettando che esca e salti in aria ogni giorno, e verrà firmato. Se facesse una lista, non sarei sorpreso”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *