La sessione di film di squadra potrebbe essere stata proprio ciò di cui avevano bisogno gli Spark Lakers

Se i Lakers in qualche modo prendono la loro stagione e la capovolgono, usando il loro inizio 3-10 come carburante per qualche improbabile trionfo, una sessione cinematografica brutalmente onesta potrebbe assumere un’importanza quasi mitica.

La squadra, riunita sabato nella sala del teatro della loro palestra a El Segundo, non poteva lasciare che il fetore della loro seconda serie di cinque sconfitte consecutive in un mese continuasse. Avevano bisogno di ripulirsi. Avevano bisogno di dire la verità.

Avevano bisogno di essere migliori.

“Sto solo mettendo tutto sul tavolo”, ha detto l’attaccante Anthony Davis della sessione cinematografica che ha preceduto la loro vittoria sui Brooklyn Nets domenica. “Cercando di ottenere una vittoria. Abbiamo avuto conversazioni che una squadra che era 2-10 dovrebbe avere, sai? Su ciò che ogni giocatore può fare meglio, cosa avremmo fatto meglio collettivamente. staff tecnico Personale medico. Tutti. Vogliamo solo capire questa cosa”.

Davis ha parlato. Così hanno fatto LeBron James, Russell Westbrook e Patrick Beverley. Anche gli allenatori.

“Era proprio come, ‘Andiamo amico'”, ha detto l’allenatore Darvin Ham mercoledì. “Tipo, sto guardando nella stanza e sto vedendo il talento. Tutti parlano del roster e di tutto il resto, ma abbiamo abbastanza talento per competere ad alto livello. I tiri non cadevano presto, ma eravamo dannatamente sicuri che difendevamo a livello di playoff.

“Dobbiamo solo tornare alle cose semplici, ed è quello che abbiamo fatto. Abbiamo detto che ci saremmo concentrati solo sul rendere le cose semplici e sull’essere più coerenti nelle due o tre cose che vogliamo fare su entrambi i lati della palla.

Questa squadra ha guardato a lungo ai problemi e a corto di soluzioni, un roster squilibrato con tanti soldi spesi in alto e tanti punti interrogativi in ​​fondo.

Ma la sessione di verità di sabato è sembrata abbastanza importante perché Beverley ne parlasse dopo la partita di domenica e perché Davis e Ham ne parlassero ampiamente. Westbrook, che era più vicino al giubbotto al riguardo, ha detto: “È stata una fantastica sessione cinematografica e ho pensato che fosse vantaggioso per tutti”.

I Lakers sono tornati al pieno allenamento mercoledì prima della partita casalinga di venerdì con i Detroit Pistons.

Stanno diventando più sani. James ha preso parte alle parti senza contatto del lavoro di mercoledì dopo aver allenato il muscolo adduttore la scorsa settimana contro i Clippers. E l’attaccante Thomas Bryant e la guardia Dennis Schroder, nessuno dei quali ha giocato in questa stagione a causa di un intervento chirurgico, sono tornati in campo per una mischia di squadra. Ciò significava che tutti erano in allenamento tranne l’attaccante Juan Toscano-Anderson, che soffre quotidianamente di mal di schiena, e il debuttante Max Christie, che è entrato nei protocolli di salute e sicurezza dell’NBA.

I maggiori guadagni che i Lakers possono sperare di ottenere sono in termini di chimica. Queste non sono preoccupazioni che hanno le squadre vincenti. Ma i Lakers, anche dopo una forte vittoria domenica sui Nets in difficoltà e short-handed, sono ancora lontani da una squadra vincente.

L’attaccante dei Lakers LeBron James, a sinistra, e l’attaccante Anthony Davis siedono in panchina durante il secondo tempo contro i Brooklyn Nets domenica alla Crypto.com Arena.

(Ashley Landis/Associated Press)

“Quando eravamo 10-2, 10-3, non avevamo [any] di quelle conversazioni Non dovevamo “, ha detto Davis. “Non avevamo bisogno di dire la verità. È diverso quando hai 2-10 anni. … Ma come ho detto, siamo noi che cerchiamo di capirlo. Non ci soffermiamo sul passato, come, ‘Aww amico, avremmo potuto vincere questa partita.’ È, “Va bene, cosa possiamo fare adesso? Come possiamo migliorare le cose? Come possiamo migliorare la nostra difesa che è scivolata nelle ultime tre o quattro partite. Come possiamo farlo?” “

C’è ottimismo. Una squadra più sana con più tempo insieme insieme a un programma più semplice dopo una pausa considerevole: questa è una buona ricetta per un basket migliore.

“Le cose si stanno muovendo nella giusta direzione”, ha detto Westbrook. “Questo è tutto ciò che puoi chiedere.”

Per Ham, che ha parlato di voler rendere responsabili i Lakers, quella sessione cinematografica è stata un grande momento. Tutti erano “impegnati” e lavoravano per trovare soluzioni.

In un momento in cui il film può essere brutto e le frustrazioni per la sconfitta sono alte, momenti come questo non sono facili da costruire.

“Bisogna stare attenti, perché la passione può scivolare nell’emotività. Vuoi essere appassionato. Vuoi essere emotivo. Ma tendi a prendere le cose sul personale quando sei più emotivo”, ha detto Ham. “Ma solo essere appassionati di ciò che dovremmo fare, controllare ciò che possiamo controllare. E non fare errori autoinflitti.

Apparentemente, i Lakers hanno avuto ragione la domenica contro i Nets perché hanno ottenuto la sessione cinematografica di sabato giusta.

E se iniziano ad accumulare vittorie, anche il loro dialogo aperto e onesto potrebbe ottenere il merito.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *