Mercato immobiliare: il sogno australiano è morto, gli alloggi a prezzi accessibili si riducono al minimo storico

Il numero di case messe in vendita per meno di 600.000 dollari nelle città australiane ha raggiunto un minimo storico.

Un rapporto del PropTrack Market Insight Report ha rilevato che la quota di proprietà appena messe in vendita su realestate.com.au per meno di $ 600.000 era del 35,8% nell’ottobre 2022.

Questo numero è diminuito drasticamente di 16,7 punti percentuali dall’inizio della pandemia (marzo 2020).

Arriva nonostante i significativi cali dei prezzi delle case negli ultimi mesi, poiché l’aumento dei tassi di interesse ha messo sotto pressione il mercato immobiliare.

Le unità non hanno sofferto tanto quanto le case, con un calo di poco meno di 7 punti percentuali dall’inizio della pandemia.

Il direttore della ricerca economica di PropTrack, Cameron Kusher, ha affermato che questi punti verso un crescente allontanamento dalla proprietà della casa, poiché i prezzi spingono fuori dalla corsa i redditi più bassi.

“Semmai, evidenzia che se hai un budget inferiore a $ 600.000, hai molte più opportunità nel mercato unitario”, ha affermato.

Kusher ha affermato che la ricerca di una proprietà a prezzi accessibili varia notevolmente da città a città, con gli acquirenti nelle principali capitali come Sydney, Melbourne e Canberra che faticano a trovare proprietà quotate sotto i $ 600.000.

Nelle aree regionali, il calo è stato molto più significativo, dove i “cambio alberi” hanno contribuito a una massiccia impennata dei prezzi degli immobili. La quota di nuove inserzioni sotto i 600.000 dollari dall’inizio della pandemia si è ridotta dal 71,2% al 45,6% dall’inizio della pandemia.

Nelle capitali, nel frattempo, la quantità di annunci a prezzi accessibili è scesa dal 42,5% a solo il 30,6% da marzo 2020.

“Molte persone si sono trasferite a livello regionale e queste aree erano il luogo in cui si potevano ottenere proprietà molto più convenienti rispetto alle capitali”, ha affermato Kusher.

“In generale, mostra che sta diventando più dura in tutto il paese”.

Meno di una nuova inserzione su cinque era inferiore a $ 600.000 a ottobre per la Gold Coast nel Queensland e Geelong nel Victoria.

Tale quota scende a uno su 10 nella regione di Illawarra nel NSW.

Mentre i prezzi degli immobili continuano a scendere, Kusher afferma che c’è la possibilità di vedere la luce alla fine del tunnel.

“Se guardi a Sydney, c’è stato un leggero aumento tra lo scorso anno e quest’anno nella quota di inserzioni sotto i $ 600.000”, ha detto.

Sembra che il calo dei prezzi degli immobili si stia verificando principalmente nella fascia più alta del mercato, il che non sta avendo un impatto importante sulla quota di case a prezzi accessibili.

“Penso che tra 12 mesi, con i prezzi previsti in calo, potremmo vedere che scenderanno di più”, ha detto.

“Ma penso che la tendenza sia piuttosto forte e la prossima volta che vedremo salire i prezzi, vedremo diminuire la quota di case a prezzi accessibili”.

Originariamente pubblicato come Le proprietà a prezzi accessibili hanno raggiunto il minimo storico in ottobre

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *