La Russia lancia nuovi attacchi alla rete elettrica e alle infrastrutture in Ucraina

Pubblico questo post sull’ultimo round di attacchi con missili e droni in Ucraina come un thread quasi aperto, dal momento che è improbabile che i rapporti più recenti siano in inglese. La BBC, che spesso è quasi fuori dagli schemi, non ha ancora una storia. Il tuo guarda davvero solo a pochissimi siti russi e ucraini, quindi per favore aggiungi commenti se hai informazioni aggiuntive o migliori.

La Russia a volte ha seguito un grande sbarramento con un secondo giorno di quella che potrebbe essere la pulizia, con i missili da crociera presenti pesantemente nella salva del primo giorno e il secondo, i droni. Finora, i bombardamenti di oggi sembrano meno intensi e di vasta portata di quelli di ieri.

Si noti inoltre che fino a ieri la Russia aveva attaccato al mattino, prima o durante le normali ore di viaggio. Il martellamento di ieri è avvenuto alle 16:00 ora locale, abbastanza tardi da impedire la valutazione e la riparazione. La giornata di oggi sembra essere iniziata intorno alle 11:00.

Dai Guardiani:

La Russia ha scatenato un’altra ondata di attacchi con razzi, droni e missili in tutta l’Ucraina nel suo sesto attacco di massa dall’inizio di ottobre…

Gli attacchi alle infrastrutture critiche a Odessa e Dnipro sono stati confermati giovedì mattina dall’amministrazione presidenziale e dai rispettivi capi regionali. Secondo quanto riferito dalle autorità, tre persone sono rimaste ferite nella regione di Odessa, mentre altre 14 persone sono rimaste ferite, tra cui un adolescente, nello sciopero nella città di Dnipro, secondo il sindaco Borys Filatov. L’amministrazione regionale di Dnipro ha riferito che un totale di cinque persone sono rimaste ferite.

Due razzi e un drone Shahed iraniano sono stati abbattuti su Kiev, secondo il capo della regione di Kiev, Dmytro Kuleba.

Il capo della regione di Mykolaiv ha riferito che i droni Shahed forniti dall’Iran erano al lavoro nella sua regione. Ha anche detto che un razzo era stato lanciato nella loro direzione dal Mar Nero.

E Le Monde:

Gli attacchi hanno colpito la regione meridionale di Odessa in Ucraina e la città di Dnipro per la prima volta da settimane giovedì 17 novembre, e le sirene dei raid aerei hanno suonato in tutto il paese tra i timori che Mosca avesse scatenato un altro attacco missilistico su larga scala.

Un obiettivo infrastrutturale è stato colpito nella regione di Odessa, ha detto il governatore Maksym Marchenko su Telegram, avvertendo della minaccia di un “massiccio sbarramento missilistico sull’intero territorio dell’Ucraina”.

Strana riporta i colpi a Kharkiv:

Il 17 novembre, le truppe russe hanno lanciato attacchi missilistici sul distretto di Izyumsky nella regione di Kharkov. Corretti gli hit sull’infrastruttura critica.

Lo ha annunciato il governatore Oleg Sinegubov sul suo canale Telegram.

Secondo lui, tre lavoratori sono rimasti feriti, sono stati ricoverati in ospedale.

Si è anche rivolto ancora una volta ai residenti della regione di Kharkiv e li ha esortati a non ignorare i segnali dei raid aerei.

Le truppe russe hanno attaccato il distretto di Izyum nella regione di Kharkiv

Ricordiamo che al mattino in Ucraina c’è stato un lungo raid aereo. Le autorità della regione di Kharkiv hanno avvertito i residenti di possibili attacchi russi.

Allo stesso tempo, in mattinata i russi hanno attaccato una struttura infrastrutturale nella regione di Odessa. Anche il Dnepr fu attaccato.

Il filmato sta iniziando a uscire ma non posso confermare la sua validità (incluso se si tratta dell’attacco russo o delle armi antiaeree andate fuori strada). Tuttavia:

Finora, sembra che gli scioperi siano limitati rispetto a ieri. Eventuali aggiunte o aggiornamenti apprezzati.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *