L’American Academy of Pediatrics esorta l’amministrazione Biden a dichiarare l’emergenza per un aumento di RSV “senza precedenti”.

L’American Academy of Pediatrics e la Children’s Hospital Association chiedono all’amministrazione Biden di dichiarare un’emergenza per sostenere una risposta nazionale a “un’allarmante ondata di malattie respiratorie pediatriche, tra cui il virus respiratorio sinciziale (RSV) e l’influenza”.

Le organizzazioni affermano di aver inviato una lettera questa settimana a Biden e al segretario alla salute e ai servizi umani Xavier Becerra in quanto “significativi problemi di capacità negli ospedali e nelle comunità pediatriche richiedono flessibilità che possono essere fornite solo attraverso una dichiarazione formale di emergenza da parte del presidente e del segretario dell’HHS”.

“Il presidente Biden e il segretario Becerra sono stati leader inestimabili per gli ospedali pediatrici in tutto il paese durante la pandemia di COVID-19 e li imploriamo di rinnovare il loro impegno per l’assistenza sanitaria pediatrica e di darci le risorse necessarie per controllare l’RSV in corso e l’ondata di influenza con la continua emergenza di salute mentale dei bambini”, ha dichiarato il CEO di CHA Mark Wietecha in una nota. “Il nostro sistema è al limite e senza un’attenzione immediata la crisi non farà che peggiorare”.

Le organizzazioni affermano che le dichiarazioni di emergenza “consentirebbero deroghe a determinati requisiti Medicare, Medicaid o Children’s Health Insurance Program (CHIP) in modo che ospedali, medici e altri operatori sanitari possano condividere le risorse in uno sforzo coordinato per prendersi cura della propria comunità e avere accesso a finanziamenti di emergenza per tenere il passo con le crescenti richieste, in particolare legate al sostegno della forza lavoro.”

A BOSTON, CASI RSV CREANO UN “DISASTRO DI CAPACITÀ” PER UN OSPEDALE

Un’ambulanza dei vigili del fuoco di Newport Beach si dirige verso l’ingresso del Children’s Health di Orange County, in California, martedì 1 novembre 2022.
(Mark Rightmire/MediaNews Group/Orange County Register tramite Getty Images)

Leggi la lettera:

Mark Del Monte, amministratore delegato dell’AAP, ha definito le richieste “urgenti” a causa della “crisi in atto in tutto il Paese”.

“La lettera invita inoltre l’amministrazione a mitigare la carenza di forniture, attrezzature e farmaci che minacciano anche la capacità di fornire cure coerenti e affidabili ai pazienti pediatrici”, ha affermato l’AAP.

L’RSV è descritto come un virus respiratorio molto comune che di solito causa sintomi lievi, simili al raffreddore, secondo i Centers for Disease Control and Prevention.

Questa micrografia elettronica a trasmissione rivela i tratti morfologici del virus respiratorio sinciziale (RSV), 1981.

Questa micrografia elettronica a trasmissione rivela i tratti morfologici del virus respiratorio sinciziale (RSV), 1981.
(Collezione Smith/Gado/Getty Images)

La maggior parte delle persone guarisce entro due settimane, ma l’RSV può essere grave, specialmente per i giovanissimi o molto anziani e per quelli con un sistema immunitario compromesso.

L’UPMC Children’s Hospital di Pittsburgh ha allestito una tenda all’esterno della sua struttura per gestire l’afflusso di giovani pazienti.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

“Nelle ultime sei-otto settimane – forse anche un po’ di più – abbiamo assistito a un enorme aumento del numero di bambini che entrano nel nostro pronto soccorso e la stragrande maggioranza di loro arriva con malattie respiratorie e di questi, molti di loro Hanno l’RSV come virus che in qualche modo scatena la loro malattia respiratoria”, ha dichiarato Raymond Pitetti, direttore del Pronto Soccorso, in un video pubblicato su Twitter.

“La tenda è uno spazio che ci dà da 8 a 10 posti letto in più… se iniziamo a vedere un picco importante durante il giorno e abbiamo le risorse per farlo, apriremo la tenda”, ha aggiunto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *