Leader di una setta turca condannato a 8.658 anni di carcere: quali crimini ha commesso?

PUNTI CHIAVE
  • Si ritiene che Adnan Oktar fosse il capo di un culto religioso.
  • Ha condotto programmi televisivi circondato da donne poco vestite che ha chiamato i suoi “gattini”.
  • Oktar è stato riconosciuto colpevole di numerose accuse di violenza sessuale e abuso sessuale di minori, tra gli altri reati.
Questo articolo contiene riferimenti ad abusi sessuali.
Un uomo turco è stato condannato a più di 8.650 anni di carcere per crimini commessi nell’ambito di quello che i pubblici ministeri hanno definito un culto religioso.
Adnan Oktar è stato originariamente condannato a 1.075 anni per crimini tra cui violenza sessuale, abuso sessuale di minori, frode e tentato spionaggio politico e militare.
Tuttavia, tale sentenza è stata annullata da un tribunale superiore e si è tenuto un nuovo processo.
L’alta corte penale di Istanbul ha poi condannato Oktar a 8.658 anni di carcere con diverse accuse, tra cui abusi sessuali e privazione della libertà, secondo l’agenzia di stampa Anadolu.

Si è capito che il motivo dell’enorme condanna di Oktar era che era stato anche punito per i crimini commessi dai suoi discepoli.

Adnan Oktar, raffigurato nel 2007, ha scritto il suo libro sul creazionismo con lo pseudonimo di Harun Yahya. fonti: Getty / Patrick Robert Corbis

La pena detentiva più lunga del mondo?

Sebbene i sistemi giudiziari e le giurisdizioni specifiche di alcuni paesi consentano di scontare più condanne “contemporaneamente”, questo non è stato il caso della condanna di Oktar.
Con una pena detentiva così pesante, è quasi certo che morirà in prigione.
I media turchi hanno affermato che questa non è stata la condanna più lunga emessa nel paese, poiché si dice che lo stesso tribunale abbia precedentemente emesso una condanna a 9.803 anni.
Tra le pene detentive più lunghe del mondo emesse in tutto il mondo c’è stata quella del complice dell’attentato in Oklahoma Terry Nichols, condannato a 161 ergastoli e 9.300 anni senza condizionale negli Stati Uniti. La donna thailandese Chamoy Thipyaso è stata condannata a 141.078 anni per il suo ruolo in uno schema piramidale.

Oktar ha ospitato programmi televisivi online e via cavo vestiti con abiti firmati e circondati da donne.

Il 66enne musulmano predicava il creazionismo ei valori conservatori. Si riferiva alle donne poco vestite che facevano parte degli spettacoli come “gattini”.
Oktar ha acquisito notorietà per i suoi programmi sul canale televisivo online A9 ed è stato regolarmente denunciato dai leader religiosi turchi.
Per tutti gli anni ’80 Oktar costruì la sua cerchia di devoti, con i suoi seguaci noti come “Adnanisti”.

Negli anni ’90 faceva parte del gruppo che formava quella che chiamavano la “Science Research Foundation” che pretendeva di sfatare scientificamente il darwinismo.

Ha scritto un libro con lo pseudonimo di Harun Yahya intitolato “Atlante della creazione”. Pubblicato nel 2006, il libro sosteneva che la teoria dell’evoluzione di Darwin fosse alla radice del terrorismo globale.
Quelli all’interno dei campi scientifici hanno affermato che le idee che ha presentato nel libro non hanno superato il controllo scientifico di base.

Ciò non ha impedito a Oktar di inviare migliaia di copie non richieste alle scuole francesi e alle istituzioni educative di tutto il mondo nel 2007.

Un uomo ammanettato viene portato via dagli agenti di polizia.

Adnan Oktar è stato arrestato nel 2018. fonti: Getty / Agenzia Anadolu

La sua carriera televisiva è iniziata intorno al 2011 ed è stato nel 2018 quando la sua casa è stata perquisita ed è stato arrestato.

La polizia all’epoca disse che il suo arresto faceva parte di un’indagine condotta dall’unità per i crimini finanziari della polizia della città.
I media turchi hanno riferito che la polizia aveva trovato 69.000 pillole contraccettive nella sua casa quando è stata perquisita e durante il suo processo, Oktar ha suggerito che fossero usate per curare disturbi della pelle e irregolarità mestruali.
Ha negato le accuse di abusi sessuali, sostenendo di avere “quasi 1.000 fidanzate” e di avere “un amore traboccante per le donne”.
Se tu o qualcuno che conosci subite un’aggressione sessuale, chiamate 1800RESPECT al 1800 737 732 o visitate . In caso di emergenza, chiama lo 000.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *