Il co-creatore di Sonic Yuji Naka è stato accusato di insider trading

Yuji Naka, che ha co-creato il videogioco “Sonic the Hedgehog”, è stato arrestato venerdì a Tokyo con l’accusa di insider trading che coinvolge il gioco mobile di Square Enix “Dragon Quest Tact”.

Il designer di Square Enix — che nel 2018 è entrato a far parte del conglomerato giapponese dietro i videogiochi “Final Fantasy”, “Kingdom Hearts” e “Dragon Quest” — è accusato di aver acquistato azioni dello sviluppatore Aiming nel gennaio 2020 sulla base di informazioni privilegiate che avrebbe sviluppando una versione mobile di “Dragon Quest”.

L’ufficio del pubblico ministero del distretto di Tokyo ha annunciato l’arresto venerdì, secondo Variety, affermando che Naka avrebbe ottenuto informazioni sensibili sul gioco per smartphone mentre era impiegato dal principale produttore di giochi.

Naka, 57 anni, che ha lasciato l’azienda lo scorso anno, aveva lavorato alla piattaforma Balan Wonderworld di Square Enix, poco accolta, all’inizio del 2020, un periodo in cui l’editore e la sua partnership con Aiming su “Dragon Quest Tact” non erano ancora stati resi pubblici, secondo a Polygon e Engadget, che hanno anche citato i rapporti di arresto dal Giappone venerdì.

Il programmatore è accusato di aver acquistato circa 10.000 azioni di azioni mirate per circa ¥ 2,8 milioni ($ 20.000) prima dell’annuncio della partnership e di aver utilizzato consapevolmente informazioni privilegiate per vendere successivamente le azioni quando il suo valore è aumentato.

In una dichiarazione di giovedì a Video Games Chronicle, Square Enix, con sede a Tokyo, ha riconosciuto i rapporti secondo cui gli ex dipendenti Taisuke Sazaki e Fumiaki Suzuki erano indagati per sospetto insider trading e ha affermato che stava “cooperando pienamente con le richieste della Securities and Exchange Surveillance Commission”. Naka non era ancora stato arrestato quando la società ha rilasciato quella dichiarazione.

“Poiché l’indagine dell’ufficio del pubblico ministero del distretto di Tokyo è clandestina, continueremo a collaborare pienamente con l’indagine. Ci rammarichiamo profondamente per la grande preoccupazione che ciò ha causato a tutti gli interessati. Abbiamo affrontato questo incidente in modo rigoroso, comprese le azioni disciplinari interne intraprese contro i sospetti dipendenti “, ha affermato l’editore.

Sazaki e Suzuki avrebbero acquistato circa ¥ 47 milioni ($ 336.300) di azioni di Aiming prima che fosse pubblicamente confermato che avrebbe sviluppato “Dragon Quest Tact”.

Naka è stato il capo programmatore di “Sonic the Hedgehog” e negli anni ’90 ha creato la fluidità rapida e roteante dell’iconica mascotte di Sega con l’artista Naoto Ohshima per competere con il franchise di Mario Bros. di Nintendo. Naka ha lasciato Sega nel 2006 e ha lavorato a lungo come sviluppatore di giochi indipendente.

Si è riunito con Ohshima su Balan Wonderworld nel 2018. Ma quando quel gioco platform è stato rilasciato nel 2021, è stato considerato un fallimento critico. Secondo quanto riferito, Naka si è dimesso e ha citato in giudizio Square Enix, sostenendo di essere stato effettivamente rimosso da Balan Wonderworld sei mesi prima della sua uscita. E, in un acceso thread su Twitter lo scorso aprile, ha affermato che Square Enix e lo scarso lancio del gioco d’azione da parte dello sviluppatore Azest sono stati “una vergogna”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *