Mark Zuckerberg afferma che la chat aziendale di WhatsApp genererà entrate e minimizzerà i miliardi spesi per la realtà virtuale

Mark Zuckerberg di Meta ha affermato che WhatsApp e Messenger guideranno la crescita delle vendite dell’azienda, nonostante l’azienda abbia investito almeno 36 miliardi di dollari nel metaverso.

In un incontro aziendale giovedì, ha descritto le due app come “molto presto nella monetizzazione” rispetto all’enorme flusso di cassa generato dalla pubblicità su Facebook e Instagram

Il CEO ha cercato di affrontare le paure dei dipendenti e gestire domande mirate una settimana dopo che il gigante della tecnologia ha licenziato 11.000 lavoratori.

“Parliamo molto delle opportunità a lungo termine come il metaverso, ma la realtà è che la messaggistica aziendale sarà probabilmente il prossimo importante pilastro della nostra attività mentre lavoriamo per monetizzare maggiormente WhatsApp e Messenger”, ha affermato, secondo alle osservazioni ascoltate da Reuters.

Mark Zuckerberg di Meta ha affermato che WhatsApp e Messenger guideranno la crescita delle vendite dell’azienda, nonostante l’azienda abbia investito almeno 36 miliardi di dollari nel metaverso. Sopra: Mark Zuckerberg è visto durante una videochiamata trapelata mentre dice ai dirigenti che licenzierà 11.000 meta lavoratori

Meta consente ad alcuni consumatori di parlare ed effettuare transazioni con i commercianti attraverso le app di chat, inclusa una nuova funzionalità annunciata giovedì in Brasile.

I suoi commenti sono piuttosto un’inversione di tendenza rispetto alla sua attenzione nell’ultimo anno per fare massicci investimenti e propagandare pubblicamente i piani dell’azienda per l’hardware di realtà virtuale e aumentata per il metaverso.

Il mondo completamente digitale che non esiste ancora è pensato per essere un luogo in cui le persone possono un giorno fare acquisti, vivere e lavorare accedendovi con dispositivi AR e VR – e Zuckerberg ha precedentemente affermato di volere che ci sia un miliardo di persone che spendono denaro sui beni digitali alla fine.

Cos’è il metaverso?

Il “metaverso” è un insieme di spazi virtuali in cui puoi giocare, lavorare e comunicare con altri che non si trovano nel tuo stesso spazio fisico.

Il fondatore di Meta Mark Zuckerberg è stato una voce di spicco sul concetto, che è visto come il futuro di Internet e confonderebbe i confini tra il fisico e il digitale.

“Sarai in grado di uscire con gli amici, lavorare, giocare, imparare, fare acquisti, creare e altro ancora”, ha detto Meta.

“Non si tratta necessariamente di trascorrere più tempo online, ma di rendere più significativo il tempo che trascorri online”.

Mentre Meta sta guidando la carica con il metaverso, ha spiegato che non è un singolo prodotto che una società può costruire.

“Proprio come Internet, il metaverso esiste indipendentemente dal fatto che Facebook sia presente o meno”, ha aggiunto.

«E non sarà costruito dall’oggi al domani. Molti di questi prodotti saranno completamente realizzati solo nei prossimi 10-15 anni.’

Wall Street ha messo in dubbio la saggezza di tale decisione poiché il core business pubblicitario di Meta ha faticato quest’anno, dimezzando il prezzo delle sue azioni e portando alcuni critici a chiedere a Zuckerberg di farsi da parte.

Nei suoi commenti ai dipendenti, Zuckerberg ha minimizzato quanto l’azienda stava spendendo in Reality Labs, l’unità responsabile dei suoi investimenti nel metaverso.

Le persone sono state la spesa maggiore di Meta, seguita dalle spese in conto capitale, la maggior parte delle quali è andata all’infrastruttura per supportare la sua suite di app di social media, ha affermato. Circa il 20% del budget di Meta andava a Reality Labs.

All’interno di Reality Labs, l’unità stava spendendo oltre la metà del suo budget in realtà aumentata (AR), con prodotti di occhiali intelligenti che continuavano ad emergere “nei prossimi anni” e alcuni occhiali AR “veramente fantastici” più avanti nel decennio, ha affermato Zuckerberg.

“Questo è per certi versi il lavoro più impegnativo… ma penso anche che sia la parte potenziale più preziosa del lavoro nel tempo”, ha detto.

Il Chief Technology Officer Andrew Bosworth, che gestisce Reality Labs, ha affermato che gli occhiali AR devono essere più utili dei telefoni cellulari per attrarre potenziali clienti e soddisfare un livello più elevato di attrattiva.

Bosworth ha affermato di essere cauto nello sviluppo di “applicazioni industriali” per i dispositivi, descrivendolo come “di nicchia” e di voler rimanere concentrato sulla costruzione per un vasto pubblico.

Meta sta ancora affrontando molti venti contrari sulla scia dei suoi primi licenziamenti diffusi.

Secondo i documenti visionati dal Wall Street Journal, Meta fatica a raggiungere i suoi obiettivi.

La società prevedeva di raggiungere i 500.000 utenti della sua piattaforma di realtà virtuale, Horizon Worlds, entro la fine del 2022. Il numero al momento della stesura è inferiore a 200.000, ancora ben al di sotto di un obiettivo rivisto di 280.000 entro la fine del 2022.

I documenti rivelano anche che la maggior parte di quei 200.000 utenti non torna dopo essere entrata nel sistema una volta con molte lamentele, la maggior parte delle aree è priva di altri utenti.

Questi documenti rivelano anche: dalla primavera del 2022, il numero di utenti di Horizon Worlds è in calo. Meno del dieci percento dei mondi nel Metaverso riceve più di 50 visitatori e la maggior parte di questi mondi riceve zero visitatori.

La performance deludente arriva mentre Meta sta lottando con il rallentamento della crescita economica globale, la concorrenza di TikTok, le modifiche alla privacy di Apple, le preoccupazioni per le massicce spese nel metaverso e la minaccia sempre presente della regolamentazione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *