Max elude i venti contrari mentre il profitto di 9 mesi aumenta dell’82%

Max’s Group Inc., l’operatore di ristoranti informali, ha dichiarato che il suo reddito da gennaio a settembre è cresciuto dell’82% a P427,32 milioni rispetto ai P234,5 milioni dell’anno scorso.

La società ha affermato che il reddito dello scorso anno includeva un guadagno una tantum di P377 milioni dalla vendita di una filiale il cui bene principale è la terra.

“Nei trimestri successivi abbiamo mantenuto la nostra promessa di offrire agilità indipendentemente dalla volatilità del mercato e dalle condizioni globali. I nostri risultati hanno dimostrato più e più volte che possiamo raggiungere traguardi ancora maggiori nonostante le condizioni difficili per servire i nostri stakeholder e consumatori”, ha dichiarato il CEO di Max, Robert F. Trota.

Le vendite a livello di sistema generate dai negozi di proprietà dell’azienda e in franchising per il periodo di nove mesi sono state pari a 12,56 miliardi di sterline, in crescita del 46% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e hanno già superato le vendite dell’intero anno 2021 di 12,52 miliardi di sterline.

I ricavi consolidati del gruppo sono stati pari a 7,77 miliardi di sterline, una crescita del 46% rispetto ai 5,32 miliardi di sterline dello stesso periodo dello scorso anno a causa delle continue restrizioni allentate nonostante le sfide dovute all’effetto di Omicron nel primo trimestre e alle condizioni meteorologiche avverse durante il terzo trimestre.

“Nonostante i venti contrari, la rivoluzione aziendale che abbiamo orchestrato durante la pandemia continua a dare i suoi frutti nel modo in cui funziona la nostra organizzazione, come si comportano i nostri marchi e come il nostro modello economico genera profitti. A livello organico, siamo particolarmente orgogliosi di come i nostri margini superino i livelli del 2019, rendendola una scelta interessante e affidabile per i nostri azionisti, i nostri partner commerciali e i nostri dipendenti”, ha affermato il presidente della società Ariel P. Fermin.

Per il terzo trimestre, le vendite a livello di sistema hanno raggiunto i 4,47 miliardi di sterline, un aumento del 55% rispetto ai 2,87 miliardi di sterline dello scorso anno. Allo stesso modo, i ricavi sono cresciuti del 64% per il periodo, con un aumento di oltre 1 miliardo di sterline a 2,79 miliardi di sterline rispetto a 1,7 miliardi di sterline dell’anno scorso.

Le vendite sul mercato locale sono aumentate del 72% nel terzo trimestre rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, mentre la fiducia dei consumatori, la mobilità e l’economia continuano a riprendersi.

Nel frattempo, l’attività internazionale ha registrato una crescita del 15% nonostante le sfide del lavoro nel mercato del Nord America, con nuovi accordi in atto per espandere ulteriormente la portata globale in altri mercati.

L’utile netto registrato per il terzo trimestre è tre volte superiore rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e cinque volte superiore all’utile netto organico nel 2019.

I marchi principali sono in buona salute con i marchi di ristorazione Max’s Restaurant e Pancake House che assicurano un aumento significativo delle vendite mentre le restrizioni continuano ad allentarsi, mentre i marchi fuori sede Yellow Cab Pizza Co. e Krispy Kreme hanno sostenuto la loro resilienza a prova di pandemia, ha affermato la società.

Alla fine di settembre, la rete di punti vendita dell’azienda contava 14 territori, con 600 sedi filippine e 63 punti vendita situati in varie località del Nord America, del Medio Oriente e dell’Asia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *