Studenti, il personale rianima l’insegnante dopo un infarto a scuola

La lezione di vita di un insegnante della contea di Charles per non arrendersi potrebbe avergli salvato la vita. Gli studenti di Frank Holiday sono ispirati dalle sue lezioni di saldatura alla North Point High School di Waldorf. “Non addolcisce le cose. Ci dice la verità sulla vita “, ha detto Kayden Chavers, uno studente. Ma mentre giocava a basket 3 contro 3 il 30 settembre, usando un canestro costruito dagli studenti, qualcosa è andato storto.” Ha ottenuto il suo ultimo tiro. , ha iniziato ad appoggiarsi all’indietro ed è caduto “, ha detto Dylan Farmer, uno studente. Charlie Burch, che insegna edilizia nella porta accanto, è stato il primo a rispondere.” ) corse nella mia stanza e disse: ‘È successo qualcosa, è appena svenuto'”, ha detto Burch. Amy Robinson, la direttrice di attività acquatiche della scuola e istruttrice per la RCP, ha risposto. “Ho iniziato ad applicare gli elettrodi (defibrillatore automatico esterno)”, ha detto Robinson. Gli insegnanti addestrati alla RCP sapevano che non era una buona situazione. sembra buono. Decisamente no. Non c’erano segni di vita da lui “, ha detto Robinson.” Nella mia formazione ed esperienza, era morto sulla scena. Sono stati, credo, circa 21 minuti di CPR continua tra tutti”, ha detto il Cpl dello sceriffo della contea di Charles. Tiffany Smith, l’ufficiale delle risorse scolastiche.Holiday ha subito un attacco di cuore noto come il creatore di vedove, a cui è quasi impossibile sopravvivere. Ma grazie a studenti veloci e insegnanti tenaci, sta bene. tutti coloro che hanno contribuito a salvare Holiday, che hanno detto che il modo in cui è sopravvissuto è la più grande lezione che possa mai insegnare. “Se diventa difficile, non mollare. Penso che questa sia la lezione”, ha detto Holiday. “Penso davvero che sia un dono di Dio che io sia qui – 100%.”

La lezione di vita di un insegnante della contea di Charles per non arrendersi potrebbe avergli salvato la vita.

Gli studenti di Frank Holiday sono ispirati dalle sue lezioni al corso di saldatura alla North Point High School di Waldorf.

“Non addolcisce le cose. Ci dice la verità sulla vita”, ha detto Kayden Chavers, una studentessa.

Ma durante una partita di basket 3 contro 3 il 30 settembre, usando un cerchio costruito dagli studenti, qualcosa è andato storto.

“Ha fatto il suo ultimo colpo. Quando lo abbiamo controllato, ha iniziato a piegarsi all’indietro ed è caduto”, ha detto Dylan Farmer, uno studente.

Charlie Burch, che insegna edilizia accanto, che è il primo a rispondere.

“All’improvviso, ho sentito urlare e urlare lungo il corridoio. Un paio di (studenti) sono corsi nella mia stanza e hanno detto: ‘È successo qualcosa, è appena svenuto'”, ha detto Burch.

Amy Robinson, responsabile dell’acquariofilia della scuola e istruttrice di rianimazione cardiopolmonare, ha risposto.

“Ho iniziato ad applicare gli elettrodi (defibrillatore automatico esterno)”, ha detto Robinson.

Gli insegnanti formati in CPR sapevano che non era una bella situazione.

“Ad essere onesti, Frank non aveva un bell’aspetto. Sicuramente no. Non c’erano segni di vita da parte sua”, ha detto Robinson.

“Nella mia formazione ed esperienza, era morto sulla scena. Sono stati, credo, circa 21 minuti di rianimazione cardiopolmonare continua tra tutti”, ha detto il Cpl dello sceriffo della contea di Charles. Tiffany Smith, l’addetta alle risorse scolastiche.

Holiday ha subito un attacco di cuore noto come il creatore della vedova, a cui è quasi impossibile sopravvivere. Ma grazie agli studenti veloci e agli insegnanti persistenti, sta bene.

“È travolgente pensare alla quantità di persone che non si sono arrese, e io sono qui oggi”, ha detto Holiday.

Martedì sera, le scuole pubbliche della contea di Charles hanno onorato tutti coloro che hanno contribuito a salvare Holiday, che ha affermato che il modo in cui è sopravvissuto è la più grande lezione che possa mai insegnare.

“Se diventa difficile, non mollare. Penso che questa sia la lezione”, ha detto Holiday. “Penso davvero che sia un dono di Dio che io sia qui – 100%.”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *