Coppa del Mondo in Qatar: Lucy Zelic fa una dichiarazione tagliente, Mark Latham risponde su Twitter prima della cerimonia di apertura

Mark Latham ha preso un colpo straordinario e non provocato alla commentatrice di calcio australiana Lucy Zelic poche ore prima della cerimonia di apertura della Coppa del Mondo.

L’ex conduttrice televisiva di SBS domenica ha rivelato le sue riserve sulla Coppa del Mondo in Qatar, un evento che è diventato uno degli eventi sportivi più controversi della storia recente.

La popolare analista di calcio ha postato su Twitter il suo disagio nel celebrare l’evento, che è stato ampiamente oscurato dalle proteste diffuse e dalla condanna delle violazioni dei diritti umani della nazione ospitante.

L’ex deputato laburista diventato One Nation MLC ha risposto suggerendo che Zelic non dovrebbe politicizzare la Coppa del Mondo.

Il cavallo è già scappato, molto tempo fa.

I Socceroos hanno tirato fuori il collo in Qatar dopo essere stati la prima squadra nazionale a fare una dichiarazione unanime di condanna dell’ospite della Coppa del Mondo all’inizio di quest’anno.

Con la cerimonia di apertura della Coppa del Mondo che inizierà lunedì mattina AEDT e con i Socceroos a pochi giorni dall’apertura della Coppa del Mondo 2022 contro la Francia il 23 novembre alle 6:00 AEDT, il dibattito sul dire “Nup to the Cup” infuria.

Guarda i migliori calciatori del mondo ogni settimana con beIN SPORTS su Kayo. Copertura LIVE di Bundesliga, Ligue 1, Serie A, Carabao Cup, EFL e SPFL. Nuovo a Kayo? Inizia ora la tua prova gratuita >

Zelic dice che “sarebbe strano comportarsi come una cheerleader” mentre prende il via l’evento sportivo più visto al mondo.

“Alla vigilia della Coppa del Mondo FIFA volevo augurare a tutte le nazioni partecipanti + amministratori un grande successo, ma è stata una preparazione così inquietante per questo torneo, che è stato afflitto da inutili tragedie + polemiche che sarebbe strano comportati come una cheerleader”, ha scritto su Twitter.

“Quando il tuo sport è costruito sulla convinzione fondamentale che ogni nazione, giocatore, uomo, donna o bambino sia il benvenuto a parteciparvi, la tua organizzazione e a chi affidi per rappresentare quelle convinzioni, dannatamente meglio riflettere su questo.

“Quindi, mentre guarderò ancora le mie amate squadre e ammirerò il calcio, penserò anche alle famiglie che hanno perso i propri cari e chiederò perché si è dovuto arrivare a questo. @FIFAcom vogliamo che riguardi il calcio, ma TU scegli di farlo su tutto il resto.

Il suo commento ha fatto riferimento al fatto che la stravaganza edilizia di $ 470 miliardi del Qatar per il torneo è arrivata al costo della vita di circa 6500 lavoratori edili.

Il Qatar si è aggiudicato in modo controverso i diritti per ospitare il più grande evento sportivo del pianeta nel 2010, nonostante la mancanza di strutture e la prospettiva di giocare il torneo nelle calde condizioni del deserto. Questa è solo la punta dell’iceberg.

L’omosessualità è illegale anche in Qatar e i musulmani che violano la rigida legge islamica possono affrontare la pena di morte.

Latham ha risposto al tweet di Zelic dicendo: “Datti una mano, è solo una partita di calcio”.

Ha anche risposto a un suo tweet scrivendo: “Se vuoi trasformare il calcio in politica, abbi almeno il coraggio di mettere il tuo nome su una scheda elettorale”.

L’icona del calcio David Beckham è stato ripetutamente criticato questo mese per il suo ricchissimo contratto come ambasciatore della nazione ospitante e del torneo.

L’ex stella dell’Inghilterra e del Manchester United ha firmato un contratto decennale del valore di 266 milioni di dollari australiani per promuovere la Coppa del Mondo e la sua nazione ospitante, il Qatar.

Il grande Craig Foster di Socceroos questa settimana ha criticato Beckham per la discriminazione della nazione araba contro le persone e le donne gay, nonché per il suo record di diritti umani.

“Non dire nulla sulla criminalizzazione della comunità LGBTI in Qatar è assolutamente orrendo”, ha detto Foster.

“È stato chiamato da varie persone nel Regno Unito per cambiare la sua posizione. Spero che lo faccia.

“Il suo incredibile marchio è conosciuto in tutto il mondo… ha effettivamente l’opportunità di provare a creare un impatto significativo e persino di cambiare lì in Qatar, quindi spero che lo sfrutti”.

I Socceroos hanno anche guadagnato molti elogi da tutto il mondo per la sua potente affermazione in vista del torneo.

Sedici attori hanno letto le righe di una dichiarazione collettiva che chiedeva un “rimedio efficace” alle questioni relative ai diritti umani del Qatar.

“Affrontare questi problemi non è facile. E non abbiamo tutte le risposte”, hanno detto i giocatori australiani.

“Siamo con la FIFPro, la Building and Wood Workers International e la Confederazione internazionale dei sindacati, cercando di incorporare le riforme e stabilire un’eredità duratura in Qatar. Ciò deve includere la creazione di un centro di risorse per i migranti, un rimedio efficace per coloro a cui sono stati negati i propri diritti e la depenalizzazione di tutte le relazioni omosessuali.

“Questi sono i diritti fondamentali che dovrebbero essere concessi a tutti e garantiranno progressi continui in Qatar… [and] un’eredità che va ben oltre il fischio finale della Coppa del Mondo FIFA 2022”.

Originariamente pubblicato come Mark Latham passa sopra il commento di Lucy Zelic sulla Coppa del Mondo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *