Guerra Ucraina-Russia: la Crimea potrebbe essere raggiunta prima della fine dell’anno, prevede il generale

Un maggiore generale ucraino in pensione ha predetto che le forze del suo paese potrebbero raggiungere la Crimea entro Natale e porre fine all’invasione della Russia entro la prossima primavera dell’emisfero settentrionale.

Il generale Volodymyr Havrylov ha detto che era “solo una questione di tempo” prima che l’Ucraina riconquistasse la penisola di Crimea, che era stata sequestrata illegalmente dalla Russia nel 2014.

“Certo, vorremmo farcela prima che poi”, ha detto a Sky News UK, suggerendo che lo sforzo dell’Ucraina potrebbe essere aiutato da un evento “cigno nero” in Russia, come un cambiamento politico inaspettato e drastico.

Anche senza un tale evento, tuttavia, ha detto che era “possibile” che le forze ucraine potessero tornare in Crimea entro la fine dell’anno, Il Sole rapporti.

Il generale Havrylov ha affermato di ritenere anche che la guerra potrebbe concludersi interamente poco dopo l’anniversario di un anno dal suo inizio, a febbraio.

“Naturalmente, in questo caso, la guerra richiederà del tempo”, ha ammesso.

“Ma la mia sensazione è che entro la fine della primavera questa guerra sarà finita.”

Il generale in pensione ha anche respinto l’idea di tenere colloqui di pace con la Russia, affermando che ciò avverrebbe solo se le forze di Putin rinunciassero a tutto il territorio ucraino occupato, compresa la Crimea.

“C’è una decisione all’interno della società in Ucraina che stiamo andando fino alla fine”, ha detto.

“Non importa quale tipo di scenario è sul tavolo. La gente ha pagato molto sangue, molti sforzi (per) ciò che abbiamo già ottenuto”.

Nel frattempo Andriy Yermak, che dirige l’ufficio presidenziale ucraino, ha accennato a una campagna militare in Crimea, dicendo di essere “sicuro” che accadrà. Si è fermato prima di identificare una data per qualsiasi azione del genere.

Un ex generale statunitense, Ben Hodges, in precedenza aveva ipotizzato che l’Ucraina potesse riconquistare la Crimea con un blitz su due fronti.

disse il tenente generale Ben Hodges Il Sole L’Ucraina stava raccogliendo “uno slancio irreversibile” mentre falciava il territorio precedentemente conquistato dalla Russia all’inizio dell’invasione.

“Tutte le strade portano in Crimea”, ha detto.

“Sono fiducioso che gli ucraini libereranno la Crimea entro la prossima estate… c’è un movimento e una pressione inesorabili da parte degli ucraini”.

L’estate dell’emisfero settentrionale inizia a giugno.

“Se immagini, dal punto di vista ucraino, di avere l’ala sinistra di questa offensiva che scende da Kharkiv attraverso Donetsk e Luhansk”, ha continuato il generale Hodges.

“E poi c’è l’ala destra, che ha operato in modo molto metodico attraverso Kherson.

“Una volta che avranno la possibilità di colpire obiettivi russi in Crimea, allora quei luoghi diventeranno insostenibili”.

Queste ultime previsioni arrivano mentre la Russia continua a subire umilianti battute d’arresto, inclusa la perdita di Kherson questo mese.

L’area chiave era l’unica capitale regionale che le forze di Putin erano riuscite a conquistare.

Durante il fine settimana, il primo ministro britannico Rishi Sunak è diventato l’ultimo alto dirigente straniero a fare un viaggio a sorpresa in Ucraina, dove ha incontrato il suo omologo Volodymyr Zelensky.

Sunak ha annunciato che il Regno Unito avrebbe fornito all’Ucraina armi per un valore di decine di milioni di dollari, compresi cannoni antiaerei per abbattere i droni russi.

Questa storia è apparsa per la prima volta su The Sun ed è stata ripubblicata con il permesso.

Originariamente pubblicato come generale ucraino prevede che le truppe potrebbero raggiungere la Crimea prima della fine dell’anno in ultima umiliazione per Vladimir Putin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *